PONT CANAVESE - Addio alla Sandretto: alla fine si chiude, dramma licenziamento per i 124 lavoratori

| La decisione dell'azienda era nell'aria già da qualche giorno. L'annuncio è arrivato oggi. A Pont non si produrranno più presse. L'azienda non ha ritirato la procedura di liquidazione come invece aveva proposto la scorsa settimana

+ Miei preferiti
PONT CANAVESE - Addio alla Sandretto: alla fine si chiude, dramma licenziamento per i 124 lavoratori
Fine della storia. La Sandretto di Pont Canavese chiude. 124 lavoratori resteranno senza cassa integrazione. Per loro nessuna speranza di evitare il licenziamento. Lo ha annunciato la stessa azienda oggi pomeriggio. A nulla sono valse le manifestazioni, gli scioperi e i presidi. Alla fine l'azienda ha deciso di chiudere comunque. Le possibilità di un ritiro della procedura di liquidazione, annunciata dalla proprietà, come aveva ipotizzato il sindacato Fiom Cgil, non si sono concretizzate. Il comunicato dell'azienda non lascia spazio a dubbi.
 
"Photonike Capital, capogruppo di Sandretto Spa, annuncia che le trattative in Regione con le organizzazioni sindacali non hanno portato ad una soluzione condivisa e l'azienda si è vista costretta ad adire la richiesta di licenziamento collettivo per i suoi 124 lavoratori. Photonike precisa che - come risulta agli atti depositati nelle riunioni,mai è resa disponibile al ritiro della liquidazione - atto regolato da norme precise del codice civile a tutela dei creditori. Se la Regione avesse acconsentito a finanziare una cooperativa di autolavoro. Attualmente la Regione non ha dato alcuna disponibilità in tal senso, nonostante esistano le misure, i fondi e la specifica destinazione a questo tipo di eventi. Parimenti le Organizzazioni Sindacali hanno mantenuto una posizione di semplice e mera opposizione ad ogni proposta concreta di recupero delle attività lavorative, incluso il blocco ai cancelli della azienda fatto che costituisce un reato, attualmente non segnalato da nessuna autorità pubblica. Photonike precisa infine che la proposta a suo tempo avanzata rimane sempre valida e la decisione finale rimane unicamente della Regione".
 
Insomma l'azienda che da un momento all'altro ha deciso che produrre presse alla Sandretto di Pont non era più remunerativo, oggi chiude tutto e addossa la responsabilità ad altri. L'unica certezza sono 124 famiglie in mezzo a una strada.
Dove è successo
Cronaca
CERESOLE REALE - Trentenne esce di casa e scompare nel nulla: la sua auto ritrovata al Nivolet
CERESOLE REALE - Trentenne esce di casa e scompare nel nulla: la sua auto ritrovata al Nivolet
Sono ore di apprensione per le sorti di un ragazzo di 30 anni, residente a Settimo Torinese, scomparso lo scorso 10 settembre. La sua auto è stata ritrovata nel Parco nazionale del Gran Paradiso. Svolta nelle ricerche
PIVERONE - Atterraggio d'emergenza per un aereo in difficoltà sui cieli del Canavese
PIVERONE - Atterraggio d
Paura oggi pomeriggio per un piccolo Piper con due persone a bordo: il pilota costretto ad atterrare in un prato a causa di un guasto. La manovra, perfettamente riuscita, vicino a Piverone. Tutti illesi
AZEGLIO - Dramma nella serata: muore a 39 anni mentre passeggia
AZEGLIO - Dramma nella serata: muore a 39 anni mentre passeggia
Un camionista è stato trovato senza vita ieri sera. Inutili i soccorsi. Indagini dei carabinieri della compagnia di Ivrea
MONTANARO - Rave party lungo il torrente Orco con centinaia di giovani
MONTANARO - Rave party lungo il torrente Orco con centinaia di giovani
I ragazzi si sono piazzati in un’area compresa tra Mulino dei Boschi e le sponde dell'Orco. Da ieri sera controlli dei carabinieri
CALUSO - Donna investita: grave all'ospedale di Chivasso
CALUSO - Donna investita: grave all
La donna stava facendo una passeggiata in compagnia di un’amica che ha chiamato i soccorsi subito dopo l'incidente
CASTELLAMONTE - Gran finale per la Mostra della Ceramica
CASTELLAMONTE - Gran finale per la Mostra della Ceramica
Domenca «Cammin'arte» e alla sera, con la chiusura dei punti mostra alle 20, l'atteso concerto di Francesco Taskayali
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il 17 ottobre inizia il processo alla mamma di Gabriele Defilippi
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il 17 ottobre inizia il processo alla mamma di Gabriele Defilippi
«Leggeremo le motivazioni e valuteremo cosa fare. Ma prima ci sarà il processo a Caterina Abbattista». Il procuratore capo di Ivrea, Giuseppe Ferrando, ha commentato così la sentenza del gup Alessandro Scialabba sul caso Rosboch
VOLPIANO - Auto prende fuoco: il conducente se ne va... - FOTO
VOLPIANO - Auto prende fuoco: il conducente se ne va... - FOTO
Intervento dei vigili del fuoco oggi pomeriggio nei pressi del passaggio a livello della stazione. Indagini sul proprietario del mezzo
CUORGNE' - Paura all'interno della Federal Mogul, scatta l'evacuazione
CUORGNE
L'allarme scattato per una possibile intossicazione nel reparto cuscinetti. Una cinquantina di dipendenti fatti evacuare
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il papà di Gloria: «Sia maledetto chi ha ucciso mia figlia» - VIDEO
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il papà di Gloria: «Sia maledetto chi ha ucciso mia figlia» - VIDEO
Ettore Rosboch all'uscita dal tribunale si scaglia contro la sentenza. Anche la madre di Gloria, Marisa Mores, si dice insoddisfatta. La famiglia aveva chiesto giustizia per la morte della loro unica figlia
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore