PONT CANAVESE - Allarme ambientale alla Sandretto? Dopo i licenziamenti altri problemi nell'azienda

| La situazione è stata resa nota alla Regione Piemonte e al Comune di Pont che deve vigilare sulla situazione. Martedì partiranno i controlli del caso. Non è la prima volta che a Pont si parla di possibile inquinamento ambientale

+ Miei preferiti
PONT CANAVESE - Allarme ambientale alla Sandretto? Dopo i licenziamenti altri problemi nellazienda
Liquami non stoccati. Il tetto in eternit. E quintali spazzatura ai portata via. E' allarme ambientale alla Sandretto di Pont Canavese, l'azienda che ha appena annunciato 124 licenziamenti e la chiusura definitiva dello stabilimento. Al tavolo in Regione i rappresentanti dei lavoratori hanno fatto presente che l'azienda rischia di diventare una bomba ambientale. Per la spazzatura e l'eternit, ad esempio, ma anche per gli oli esausti che da anni si trovano all'interno dello stabilimento pontese. Liquami che, adesso, con la chiusura definitiva dell'azienda, non si sa che fine faranno. 

La situazione è stata resa nota alla Regione Piemonte e al Comune di Pont che deve vigilare sulla situazione. Martedì partiranno i controlli del caso. Non è la prima volta che a Pont si parla di possibile inquinamento ambientale. Era già successo qualche anno fa con lo sversamento di liquami nel torrente Soana, così come avevano certificato i tecnici dell'Arpa di Ivrea. C'era poi un piano di recupero del tetto in eternit della fabbrica ma di quel piano nulla è stato fatto e le coperture potenzialmente pericolose sono ancora al loro posto.

Insomma la Sandretto di Pont continuerà a far parlare di se ancora un per un bel pezzo. Non solo per gli esuberi dei dipendenti (ormai inevitabili a meno di miracoli dell'ultima ora) ma anche per il futuro dello storico stabilimento pontese. La sensazione è che la situazione sia sotto controllo ma gli enti pubblici deputati al controllo dovranno fare gli straordinari, nelle prossime settimane, per scongiurare l'innesco della bomba ambientale.

Cronaca
IVREA - Minaccia di farsi saltare in aria: salvata dai vigili del fuoco
IVREA - Minaccia di farsi saltare in aria: salvata dai vigili del fuoco
La 50enne aveva aperto i rubinetti del gas ma con la porta della cucina spalancata gli ambienti non si erano ancora saturati
CHIVASSO - Abbandonano rifiuti: denunciati e multati
CHIVASSO - Abbandonano rifiuti: denunciati e multati
La pattuglia di pronto intervento ha individuato tre soggetti con un camion che stavano scaricando alcuni sacchi di materiale
BORGARO - Incidente sul lavoro, 45enne gravemente ustionato
BORGARO - Incidente sul lavoro, 45enne gravemente ustionato
L'uomo è stato stabilizzato dal personale medico ed elitrasportato al Cto. Le sue condizioni sono gravi: è in prognosi riservata
CASTELLAMONTE - Incendio in pizzeria, intervento dei pompieri
CASTELLAMONTE - Incendio in pizzeria, intervento dei pompieri
Per fortuna non si sono registrati feriti o intossicati. Sul posto anche i carabinieri di Castellamonte per gli accertamenti del caso
CUORGNE' - Una folla in piazza in attesa del Giro d'Italia - FOTO
CUORGNE
Un momento di festa e condivisione con tantissima gente in piazza, promosso dagli sponsor che accompagnano il Giro
IVREA - «W il Giro e la F...!», la scritta diventa virale - FOTO
IVREA - «W il Giro e la F...!», la scritta diventa virale - FOTO
Qualcuno si è preso la briga di "vergare" la rotonda all'ingresso del centro storico con una scritta dedicata (in parte) al Giro
CUORGNE' - I ragazzi progettano il futuro della montagna - FOTO
CUORGNE
In Manifattura si è svolto il «Granparadisohack», un hackathon sui temi della montagna, dello sport e della sostenibilità
GIRO D'ITALIA - Oggi a Ceresole Reale l'arrivo della tappa: attenzione alle strade chiuse - VIDEO
GIRO D
Oggi il Giro d'Italia torna in Canavese. Per il passaggio della gara ciclistica, il Prefetto di Torino ha disposto la sospensione della circolazione, in ciascun punto del percorso, due ore prima del previsto passaggio della corsa
TRAGEDIA A BORGOFRANCO D'IVREA - Incidente sul lavoro, muore un operaio schiacciato dentro un cestello
TRAGEDIA A BORGOFRANCO D
Estratto dalle lamiere grazie all'intervento dei vigili del fuoco di Ivrea, il 64enne è stato trasportato d'urgenza in ospedale. Le sue condizioni sono apparse subito gravissime. Poco dopo l'arrivo al pronto soccorso l'uomo è morto
IVREA - Il vescovo Bettazzi contro Salvini: «Pregheremo per lui»
IVREA - Il vescovo Bettazzi contro Salvini: «Pregheremo per lui»
«Troppi cristiani sono scandalizzati che si usi quanto c’è di più immediato nel cristianesimo per fare propaganda elettorale»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore