PONT CANAVESE - Crisi alla Sandretto: 127 posti di lavoro in bilico. I sindacati: «Serve un nuovo imprenditore»

| Situazione drammatica. A settembre scadono anche gli ammortizzatori sociali e i dipendenti devono ancora prendere lo stipendio di maggio. Sindaci uniti per trovare una soluzione e mantenere aperto lo stabilimento

+ Miei preferiti
PONT CANAVESE - Crisi alla Sandretto: 127 posti di lavoro in bilico. I sindacati: «Serve un nuovo imprenditore»
Speranze ridotte al lumicino per salvare la Sandretto di Pont Canavese. 127 lavoratori, adesso, rischiano davvero di trovarsi in mezzo a una strada. E' quanto emerso (tra le altre cose) l'altra sera in municipio dove, grazie alla collaborazione del sindaco Paolo Coppo, sindacati e lavoratori si sono confrontati sulla situazione dell'azienda che produce presse, insieme ai sindaci del territorio e all'assessore regionale Gianna Pentenero. «La proprietà ha annunciato di voler mettere in liquidazione la Sandretto per proseguire il lavoro sulle stampanti 3D altrove - ha detto l'assessore regionale - questa sembrava un'azienda in salute con una proprietà come si deve. I dubbi sono venuti a galla nei mesi successivi all'accordo di due anni fa. Regione ha fatto da garante del marchio che tornerà, in caso di conferma della liquidazione, ai brasiliani della Romi. Dobbiamo prendere atto di quello che è successo e ripartire da qui».
 
Non è facile, ovviamente. «Dobbiamo salvare il salvabile - dice la Pentenero - anche se la richiesta dei ricambi per le presse si è affievolita, bisogna mantenerla viva. Non è semplice ma credo sia l'unica strada percorribile adesso. Pensare a qualche progetto che possa sostituire l'attuale proprietà non è semplice ma è un inizio da percorrere. Ovviamente chiederemo conto alla proprietà di quello che è successo. All'ultimo incontro se la sono presa con i lavoratori. E' inaccettabile. Hanno fantasticato un piano industriale che non era reale. Quando è stato palese era ormai tardi». Il sindaco Coppo ha confermato la vicinanza di tutto il territorio alla vicenda Sandretto (e lo stesso ha fatto il primo cittadino di Sparone, Anna Bonino). La Cgil del Canavese ha annunciato un'iniziativa unitaria, probabilmente ai primi di settembre, per far sentire la voce dei 127 dipendenti prossimi a perdere il lavoro. A settembre, tra l'altro, scadranno anche gli ammortizzatori sociali come la cassa integrazione e i dipendenti devono ancora prendere lo stipendio di maggio. 
 
«Parliamoci chiaro: qui la Sandretto non c'è più. Bisogna trovare qualcun altro che prenda l'azienda. Non c'è altro da fare»,  ha detto lapidario Federico Bellono, segretario provinciale della Fiom. Non è da escludere l'idea di una cooperativa dei lavoratori per rilevare l'azienda: potrebbe trattarsi, però, di una soluzione inapplicabile per la specificità della Sandretto. «Bisogna cercare qualcuno che ha voglia di riprendere l'azienda e di ricominciare a produrre - aggiunge Fabrizio Bellino della Fiom del Canavese - se pensano di portare via progetti e tutto quanto dallo stabilimento di Pont, sappiano che siamo pronti alle barricate». Si prospetta un autunno caldo.
Galleria fotografica
PONT CANAVESE - Crisi alla Sandretto: 127 posti di lavoro in bilico. I sindacati: «Serve un nuovo imprenditore» - immagine 1
PONT CANAVESE - Crisi alla Sandretto: 127 posti di lavoro in bilico. I sindacati: «Serve un nuovo imprenditore» - immagine 2
PONT CANAVESE - Crisi alla Sandretto: 127 posti di lavoro in bilico. I sindacati: «Serve un nuovo imprenditore» - immagine 3
PONT CANAVESE - Crisi alla Sandretto: 127 posti di lavoro in bilico. I sindacati: «Serve un nuovo imprenditore» - immagine 4
PONT CANAVESE - Crisi alla Sandretto: 127 posti di lavoro in bilico. I sindacati: «Serve un nuovo imprenditore» - immagine 5
Cronaca
IVREA - Vigili del fuoco in lutto per la tragica scomparsa di Ivan Ferrero
IVREA - Vigili del fuoco in lutto per la tragica scomparsa di Ivan Ferrero
Solo a notte fonda papŕ Luciano e mamma Nadia hanno ricevuto la tragica notizia direttamente dal comandante provinciale dei vigili del fuoco di Torino, Marco Frezza, che ha fatto loro visita a Saluggia
PASTORI MASSACRATI A CHIVASSO - La procura di Ivrea chiede un ergastolo e 57 anni di carcere
PASTORI MASSACRATI A CHIVASSO - La procura di Ivrea chiede un ergastolo e 57 anni di carcere
Alla sbarra Daniele Bergero, 26 anni di Front Canavese, Romano Bergero, 34 anni di Foglizzo, Piero Bergero, 31 anni di Oglianico, e Alex Bianciotto, 30 anni di Mercenasco. Le vittime furono uccise a Castelrosso il 24 ottobre del 2017
CALUSO - Pestano un 18enne per rubargli il computer: denunciati
CALUSO - Pestano un 18enne per rubargli il computer: denunciati
Lo scopo della «spedizione punitiva» sarebbe stato quello di recuperare un credito di droga. Indagini dei carabinieri in corso
IVREA - Grande successo per la Notte Nazionale del Classico - FOTO
IVREA - Grande successo per la Notte Nazionale del Classico - FOTO
Notte nazionale del Classico gremita di spettatori a Ivrea che hanno invaso «Palazzo degli Studi» che ospita il Liceo Botta
BELMONTE - Santuario aperto ma resta il «giallo» sui sacerdoti
BELMONTE - Santuario aperto ma resta il «giallo» sui sacerdoti
I dubbi sulla «fuga» dei tre sacerdoti dal santuario non si diradano. La diocesi di Torino assicura la presenza di religiosi
TRAGEDIA A VESTIGNE' - Muore un vigile del fuoco di Ivrea: aveva solo 37 anni - FOTO e VIDEO
TRAGEDIA A VESTIGNE
Era un vigile del fuoco in servizio al distaccamento di Ivrea l'automobilista che ha perso la vita ieri sera, a Vestignč, a seguito di un drammatico incidente stradale sulla provinciale 78 per Borgomasino. Ricoverato al Cto anche un 31enne
FAVRIA - Gli agricoltori pronti a celebrare la festa di Sant'Antonio
FAVRIA - Gli agricoltori pronti a celebrare la festa di Sant
A Favria ci sono attualmente trenta aziende agricole iscritte alla Coldiretti a cui si deve aggiungere un nutrito gruppo di pensionati che mantegono viva la tradizione e vocazione agricola della comunitŕ
MONTANARO - Sassi contro il treno: in frantumi due finestrini
MONTANARO - Sassi contro il treno: in frantumi due finestrini
I carabinieri della compagnia di Chivasso stanno indagando sulla sassaiola che, sabato scorso, ha colpito un treno regionale
IVREA - Pietre contro i canoisti nella Dora? Forse il gesto di qualche ragazzino annoiato
IVREA - Pietre contro i canoisti nella Dora? Forse il gesto di qualche ragazzino annoiato
Ponte Vecchio chiuso al traffico, questa sera. Alcuni canoisti che stavano transitando proprio sotto il ponte lungo il corso della Dora, sarebbero stati sfiorati da dei calcinacci. Il ponte č stato chiuso per precauzione durante i controlli
CASELLE - Allarme per un ordigno bellico vicino all'aeroporto
CASELLE - Allarme per un ordigno bellico vicino all
Nel corso di uno scavo č spuntata una vecchia bomba della seconda guerra mondiale ancora potenzialmente pericolosa
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore