PONT CANAVESE - La premiazione del concorso "Una fiaba per la montagna"

| Sabato l'atto conclusivo del premio dedicato ad Enrico Trione

+ Miei preferiti
PONT CANAVESE - La premiazione del concorso "Una fiaba per la montagna"
Sabato 6 Dicembre nel cuore di Pont Canavese si terrà la premiazione del concorso “Una fiaba per la montagna”. L'appuntamento è alle 15,30 quando la giuria premierà Giulia Camosi, veneziana, vincitrice della tredicesima edizione del premio. 
Il concorso “Una fiaba per la montagna”, nato nel 2002 e intitolato al giovane scrittore Enrico Trione prematuramente scomparso, ha al suo interno quattro sezioni (Italiano, Piemontese, Francoprovenzale e Giovanile). La presenza nella sezione italiano di autori provenienti da molte regioni d’Italia valorizza l’impronta nazionale del concorso mentre le sezioni Piemontese e Francoprovenzale permettono di valorizzare le caratteristiche linguistiche regionali e locali proponendole in un contesto di maggior visibilità. 
 
Inoltre la sezione Giovanile permette a nuove generazioni di scrittori di cimentarsi creando nuove fiabe. Uno degli obiettivi del Premio è quello di animare le migliori fiabe pervenute, per questo è previsto tra i vari premi la realizzazione di un cartone animato basato su una delle fiabe inviate. Ogni anno la giuria assegna un tema diverso, quest'anno il gruppo presieduto da Giovanni Tesio, professore universitario, critico letterario e firma de La Stampa ha scelto di proporre lo specchio, come oggetto e metafora sul quale costruire le proprie storie.
 
Per informazioni: Comune di Pont Canavese - Ufficio Cultura: Telefono 0124.862511
Sito web: www.unafiabaperlamontagna.it
Email: info@unafiabaperlamontagna.it
Cronaca
LAVORO - Juventus cerca personale per il nuovo J-Village
LAVORO - Juventus cerca personale per il nuovo J-Village
Gli interessati dovranno compilare il form online inviando il curriculum a www.juventus.com
OZEGNA - Presidio dei lavoratori Co.Tau che rischiano il posto
OZEGNA - Presidio dei lavoratori Co.Tau che rischiano il posto
L'appalto con Smat scade a luglio e, per il momento, i lavoratori canavesani non hanno ottenuto rassicurazioni in merito
CUORGNE' - Installato il totem in piazza Martiri
CUORGNE
Lo schermo touch screen contiene informazioni relative alla città
MAZZE' - Spacciatore arrestato all'uscita dell'autostrada A4
MAZZE
Controlli antidroga da parte dei carabinieri della compagnia di Chivasso. Nei guai anche un ragazzo 22enne fermato in città
STRAMBINO - Minaccia di morte i titolari del bar per farsi dare da bere: arrestato dai carabinieri
STRAMBINO - Minaccia di morte i titolari del bar per farsi dare da bere: arrestato dai carabinieri
L'uomo è stato condannato per direttissima a dodici mesi di reclusione. Nei suoi confronti è stato emesso un foglio di via obbligatorio ed è stata elevata una sanzione amministrativa di 102 euro
SICUREZZA - Rom milionari nei campi nomadi: blitz della Finanza
SICUREZZA - Rom milionari nei campi nomadi: blitz della Finanza
La Guardia di Finanza di Torino ha confiscato beni per circa 2 milioni di euro nei confronti di 26 persone domiciliate nei campi
VALANGA - Il Soccorso Alpino dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella
VALANGA - Il Soccorso Alpino dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella
Un incontro dedicato al personale dispiegato sul territorio per l’emergenza Rigopiano: c'erano anche i tecnici partiti dal Canavese
IVREA - Guida sicura: un corso per gli studenti al liceo Gramsci
IVREA - Guida sicura: un corso per gli studenti al liceo Gramsci
Iniziativa promossa al liceo eporediese grazie alla collaborazione tra Inner Wheel Club di Ivrea e l'associazione onlus «I Do»
IVREA - Tenta di svaligiare la stessa azienda per due volte: denunciato dalla polizia
IVREA - Tenta di svaligiare la stessa azienda per due volte: denunciato dalla polizia
Intorno alla mezzanotte di ieri si è attivato il sistema di allarme anti-intrusione di una ditta di San Bernardo d’Ivrea. Il circuito di videosorveglianza di un istituto di vigilanza ha segnalato la presenza di un soggetto sospetto
OMICIDIO DI RIVAROLO - Slitta la sentenza: dubbi sulle celle telefoniche e sul movente
OMICIDIO DI RIVAROLO - Slitta la sentenza: dubbi sulle celle telefoniche e sul movente
Gli orari dello scarico dei dati della cella di Rivarolo, infatti, non combacerebbero con la tesi dell'accusa, secondo la quale Pomatto fu ucciso da Perri nelle campagne di Vesignano il 18 gennaio 2016 dopo le 20.30
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore