PONT CANAVESE - Pasto negato a un bimbo della scuola materna: il Comune ha agito correttamente?

| Pubblichiamo la replica del genitore. Il quesito è sempre valido: al netto del debito contratto negli anni precedenti, è giusto che un'istituzione pubblica (in questo caso il Comune) decida di non concedere un servizio come la mensa?

+ Miei preferiti
PONT CANAVESE - Pasto negato a un bimbo della scuola materna: il Comune ha agito correttamente?
Torniamo, su richiesta della famiglia interessata, a parlare del pasto negato al bimbo della scuola materna di Pont Canavese. Lo facciamo, come nel caso del primo post, non per denigrare la scuola, il Comune o la famiglia in difficoltà. Ma per aprire un serio dibattito sulla situazione che molte famiglie stanno vivendo. In Canavese come altrove. Senza esprimere giudizi, ribadiamo quella che era la domanda del primo post: è giusto che un'istituzione, in caso di famiglie morose, non conceda il pasto a un bimbo che frequenta la scuola?
 
I commenti della scorsa settimana si sono divisi tra solidali con la famiglia in difficoltà e sostenitori del Comune che non ha concesso il servizio. Su richiesta della famiglia pubblichiamo anche una loro versione dei fatti, con la dovuta cautela dal momento che, di mezzo, c'è un bimbo in età scolastica. La mamma ci scrive che essendo sola con due figli da mantenere, al momento senza lavoro, per garantire un corretto sostentamento ai bimbi «vado a fare qualsiasi lavoro mi viene dato, ecco perché ho necessità di mandare mio figlio alla mensa. Io le mense le ho sempre pagate quindi se andiamo a parlare di debito è vero che c'è ma si tratta di qualche rata del nido oltretutto privato e non comunale. E' vero che sono stata avvisata ma volevano che saldassi il debito: cosa per me impossibile. Così a mio figlio è stata negata la mensa».
 
La mamma conferma di aver presentato la domanda di riduzione nello stesso momento in cui ha presentato l'iscrizione alla mensa: «Ho parlato con il sindaco e ho detto che sarei andata in Comune con lui presente a stabilire un accordo di pagamento. Per tutta risposta sono stata inviata dagli assistenti sociali paragonandomi a una mosca bianca perché il problema ce l'ho solo io. Insinuando, oltretutto, di non aver fatto richiesta di riduzione mensa. Visto che io ho la necessità che mio figlio frequenti l'orario completo, ho tolto mio figlio dalla materna di Pont e sono costretta a fargli frequentare la scuola da un'altra parte».
 
Il quesito, insomma, è ancora più valido di prima: al netto del debito contratto negli anni precedenti, è giusto che un'istituzione pubblica (in questo caso il Comune) decida di non concedere un servizio come quello della mensa a scuola?
Dove è successo
Cronaca
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
Un bimbo di sei anni morto nell'incidente. Al volante dell'auto il pilota Cristian Milano, 47 anni, di Prascorsano, colto da un malore durante la gara. Tanti sportivi si sono stretti al dolore della famiglia del piccolo
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - Muore un bimbo travolto da un'auto: la procura di Ivrea apre un'inchiesta - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
Un'auto impegnata nella corsa è uscita di strada travolgendo un'intera famiglia. L'inchiesta è stata affidata al pubblico ministero Ruggero Mauro Crupi. Le indagini sulla dinamica dell'incidente sono in corso a cura dei carabinieri
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
Scontro frontale, oggi intorno alle 16.30. Coinvolti un Fiat Ducato e una Fiat Panda all'incrocio appena fuori il centro abitato
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
Tragedia assurda a Coassolo, nelle Valli di Lanzo. Nel corso del «Rally Città di Torino» un'auto è finita sulla folla. Un bambino di 6 anni è morto travolto dalla vettura in gara. Travolti anche altri tre spettatori
AGLIE' - Partiti i lavori nella chiesa dove riposa Guido Gozzano
AGLIE
L’intenzione dei progettisti è quella di recuperare assetto e colori originali, riportando la facciata alla sua versione del 1300
CASTELLAMONTE - Torna la «Run for Parkinson»
CASTELLAMONTE - Torna la «Run for Parkinson»
Domenica 28 maggio si corre per l'associazione Parkinsoniani del Canavese Onlus
IVREA - Al museo Garda l'attesa mostra di Lorenzo Mattotti
IVREA - Al museo Garda l
I lavori dell'artista sono esposti in tutto il mondo; collabora con Le Monde, il New Yorker e altre riviste internazionali
TORINO-BORGARO - Resta in carcere la rom che ha investito un uomo
TORINO-BORGARO - Resta in carcere la rom che ha investito un uomo
Oreste Giagnotto, 58 anni di Torino, travolto da un camper al confine tra Borgaro e Torino, è morto lo scorso 12 maggio
RIVAROLO - «ToBeIng» all'esordio nelle elezioni per l'Ordine degli Ingegneri
RIVAROLO - «ToBeIng» all
Abbiamo chiesto a Fabrizio Vinardi, originario del Canavese occidentale ma ormai torinese di adozione, e a Fabrizia Giordano, alladiese, un breve parere su punti di forza, idee e proposte
RIVAROLO CANAVESE - Il «castellazzo» è in vendita: si cerca un nuovo proprietario. Prezzo top secret
RIVAROLO CANAVESE - Il «castellazzo» è in vendita: si cerca un nuovo proprietario. Prezzo top secret
L'antico castello rivarolese, da tempo trasformato in un'abitazione, è in vendita su iniziativa di privati. L'annuncio è comparso su internet nei giorni scorsi. «Trattativa riservata», recita l'annuncio dell'immobiliare
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore