PONT CANAVESE - Scuole al freddo da giorni: alunni in classe con i guanti e i giubbotti. Protestano mamme e papà

| La preside scrive alle famiglie: «Se lunedì, dopo tre giorni di chiusura dei plessi, il problema non sarà risolto le famiglie saranno libere di valutare se mandare a scuola i propri figli la cui assenza sarà giustificata dalla direzione»

+ Miei preferiti
PONT CANAVESE - Scuole al freddo da giorni: alunni in classe con i guanti e i giubbotti. Protestano mamme e papà
Troppo freddo nelle scuole di Pont Canavese. Tanto che la preside arriva a giustificare le famiglie che terranno a casa i figli. Dopo una settimana di disagi non si è ancora risolto il problema delle caldaie andate in blocco lunedì, dopo lo stop del weekend, sia alla scuola elementare che alla scuola media. Circostanza quantomeno anomala dal momento che il guasto si è verificato contemporaneamente in entrambi i plessi. «La ditta sta intervenendo e speriamo possa risolvere il problema senza ulteriori disagi - dice il sindaco Paolo Coppo - appena arrivata la segnalazione dalla scuola abbiamo sollecitato l'intervento dei tecnici. Tra l'altro è appena cambiata la ditta che si occupa della manutenzione perchè il contratto con quella precedente era scaduto».

Ieri, dopo le proteste dei genitori, la preside Loredana Meuti ha spedito un avviso alle famiglie. «In merito al problema del cattivo funzionamento degli impianti di riscaldamento nelle scuole si comunica che questa direzione ha attivato fin dal primo giorno in cui è stato segnalato il problema tutte le procedure necessarie per chiedere l'intervento dei tecnici affinché fosse ripristinata la situazione di normalità».

Purtroppo qualcosa è andato storto: i problemi sono emersi lunedì (con gli allievi costretti a seguire le lezioni con guanti e giubbotti) ma, a ieri, ancora non erano stato risolti. «La ditta che si occupa del riscaldamento è intervenuta, tuttavia nei locali dei plessi scolastici si è rilevata una temperatura di 16-17 gradi che ha richiesto un ulteriore sollecito di intervento che risolva in modo definitivo il problema», dice ancora la preside,

Che poi aggiunge: «In attesa delle soluzione, i cui tempi non sono noti, si chiede alle famiglie per la salvaguardia della salute dei bimbi e dei ragazzi di dotare i propri figli di un abbigliamento adeguato per poter frequentare le lezioni senza conseguenze per la loro salute. Al momento, nell'impossibilità di sapere se lunedì, al rientro da tre giorni di chiusura, la situazione esposta e segnalata al Comune, sarà risolta, le famiglie saranno libere di valutare se mandare a scuola i propri figli la cui assenza sarà giustificata da questa direzione».

Cronaca
RONCO CANAVESE - Il Comune si aggiudica 2 fiori al concorso nazionale Comuni fioriti
RONCO CANAVESE - Il Comune si aggiudica 2 fiori al concorso nazionale Comuni fioriti
Domenica 11 novembre a Bologna si è tenuta la cerimonia di premiazione del concorso nazionale “Comuni Fioriti a Ronco sono state assegnate 2 stelle su 4
ISSIGLIO - Giornata nazionale delle forze armate
ISSIGLIO - Giornata nazionale delle forze armate
Sabato 3 e domenica 4 novembre il comune di Issiglio ha voluto rendere omaggio a chi ci permette di vivere liberamente
VALPERGA-CUORGNE' - Vende hashish ai ragazzini dal bancone del bar: arrestato dai carabinieri
VALPERGA-CUORGNE
Nel bar è stato rinvenuto e sequestrato anche vario materiale sospetto, tra cui un machete, 18 paia di occhiali di marca, una borsa di marca e otto bottiglie di profumi. Il 48enne è stato anche denunciato per ricettazione
PONTE PRETI - Crolla un muretto prima del ponte sul Chiusella - FOTO
PONTE PRETI - Crolla un muretto prima del ponte sul Chiusella - FOTO
Intervento dei vigili del fuoco di Ivrea, ieri pomeriggio, per il crollo di un parapetto in muratura nei pressi del Ponte Nuovo
VOLPIANO - «Quel porfido è pericoloso ma nessuno interviene»
VOLPIANO - «Quel porfido è pericoloso ma nessuno interviene»
I residenti della zona hanno segnalato il caso al Comune ma il porfido del passaggio pedonale risulta ancora danneggiato
CIRIÈ - Preso il piromane dei bus: ha appiccato il rogo perché non lo facevano salire senza biglietto
CIRIÈ - Preso il piromane dei bus: ha appiccato il rogo perché non lo facevano salire senza biglietto
Un 50enne italiano senza fissa dimora, Roberto M., ha dato fuoco a sette pullman di proprietà della Gtt nel piazzale della stazione «perché non lo facevano salire a bordo senza il biglietto»
STORICO CARNEVALE DI IVREA - Vincenzo Ceratti sarà il Generale dell'edizione 2019
STORICO CARNEVALE DI IVREA - Vincenzo Ceratti sarà il Generale dell
La presentazione dei personaggi maschili che, di fatto, apre gli appuntamenti legati alla manifestazione eporediese, si è tenuta questa mattina della Sala Dorata del Comune. Diane confermato Sostituto Gran Cancelliere, Lacchio sarà Podestà
CIRIE' - Incendio doloso devasta i bus: sospetto piromane portato in caserma dai carabinieri - FOTO E VIDEO
CIRIE
Svolta nelle indagini. Secondo i primi riscontri il rogo sarebbe partito da un pneumatico. In un attimo le fiamme hanno avvolto diversi mezzi della Gtt che, come sempre, erano stati parcheggiati nel piazzale della stazione
IVREA - Bogliatto nuovo Direttore ostetricia e ginecologia
IVREA - Bogliatto nuovo Direttore ostetricia e ginecologia
Ha iniziato la carriera professionale nel 2005 all'Azienda Ospedaliera OIRM-Sant'Anna di Torino. E' in Canavese dal 2007
BORGARO - I vincitori della prima edizione di "Andare oltre... nella luce"
BORGARO - I vincitori della prima edizione di "Andare oltre... nella luce"
Decretati i vincitori del premio di pittura e grafica «Andare oltre... nella luce». Primo posto per «La via del cuore» di Bramati
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore