PONT-SAN GIORGIO - Parrocchie ed enti religiosi truffati dai finti tecnici del Comune: quattro arresti - VIDEO

| Accertati 86 episodi in tutta Italia, per un guadagno di oltre 400mila euro. In Canavese i malviventi hanno colpito almeno due volte truffando i Missionari Oblati di Maria Immacolata a San Giorgio e la parrocchia di San Costanzo a Pont

+ Miei preferiti
PONT-SAN GIORGIO - Parrocchie ed enti religiosi truffati dai finti tecnici del Comune: quattro arresti - VIDEO
I carabinieri di Torino Oltre Dora hanno individuato un’organizzazione criminale finalizzata alle truffe ai danni di parrocchie, conventi, case di riposo, scuole ed Enti religiosi. Accertati 86 episodi in tutta Italia, per un guadagno di oltre 400mila euro. In Canavese i malviventi hanno colpito almeno due volte truffando i Missionari Oblati di Maria Immacolata a San Giorgio Canavese e la parrocchia di San Costanzo di Pont Canavese.

Si qualificavano come rappresentati di enti locali (prevalentemente quali dipendenti comunali e regionali) o direttori di istituti di credito, riferendo ai responsabili di svariati enti religiosi che era stato loro accreditato un contributo (comunale o regionale) erogato in somma maggiore a quella dovuta e pertanto per evitare che lo stesso non venisse poi elargito, li inducevano a versare la differenza (cifre variabili da 2.000 a 16.500 euro) su carte poste pay (riconducibili agli stessi indagati). L’organizzazione prevedeva diversi prestanome di carte prepagate per l’accredito dei proventi artatamente ottenuti, compensandoli con il 20% della somma illecitamente introitata. Contestualmente sono state eseguite 20 perquisizioni nei confronti del titolari dei documenti presentati per la registrazione delle carte poste pay.

Il capo era una donna, chiamata la Zia, che aveva creato una rete criminale composta da promoter e call center, per individuare e contattare le vittime, e da prestanomi/commercianti compiacenti per incassare il denaro.  I carabinieri hanno un’ordinanza di applicazione di misura cautelare (4 in carcere e 8 obblighi di dimora e/o firma) a carico di 12 indagati, ritenuti responsabili - a vario titolo - di associazione per delinquere finalizzata a truffe aggravate, nonché di estorsione.

Il provvedimento trae origine da un’indagine che ha consentito di comprovare l’esistenza di un sodalizio criminale, radicato nel capoluogo piemontese, dedito alla sistematica pianificazione ed esecuzione, su tutto il territorio nazionale, di truffe aggravate in danno dei responsabili di vari istituti religiosi (parrocchie, conventi, case di riposo, congregazioni di suore, asili nido e scuole cattoliche)..

«E’ massimo lo sforzo investigativo profuso dall’Arma dei Carabinieri e dalla Procura della Repubblica di Torino, in stretta sinergia,  nel contrastare le truffe messe in atto da astuti malfattori, specie nei confronti delle persone a minorata difesa come gli anziani. L’andamento complessivo della delittuosità nella provincia di Torino anche nel primo trimestre del 2019 è in calo, con l’unica eccezione proprio per le truffe consumate o tentate, che hanno fatto registrare un lieve aumento e  quindi richiedono particolare attenzione anche attraverso una efficace attività di prevenzione, che l’Arma sta effettuando su tutto il territorio nazionale diffondendo decaloghi antitruffa e dando consigli ai cittadini durante incontri organizzati per questi fini». Queste le parole del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Torino, il colonnello Francesco Rizzo.

Video
Cronaca
CHIAVERANO - Piccoli vandali in azione, il Comune chiede ai genitori di vigilare sui figli: «Sappiamo chi è stato»
CHIAVERANO - Piccoli vandali in azione, il Comune chiede ai genitori di vigilare sui figli: «Sappiamo chi è stato»
Ancora atti vandalici nel centro storico di Chiaverano. Ora il Comune dice basta: «Se dovesse ricapitare, scatteranno le denunce». I danni, anche questa volta, nella zona della chiesa parrocchiale e del Parco della Rimembranza
CANAVESE - Il castellamontese Elio Torrieri nuovo presidente del Lions Club Alto Canavese
CANAVESE - Il castellamontese Elio Torrieri nuovo presidente del Lions Club Alto Canavese
Durante la serata consegnato un riconoscimento pervenuto dalla sede centrale al past president del club Franco Macocco
STRAMBINO - Incendio in un cascinale, in salvo tutti gli animali
STRAMBINO - Incendio in un cascinale, in salvo tutti gli animali
I vigili del fuoco di Ivrea, Castellamonte e Rivarolo Canavese hanno lavorato a lungo per mettere in sicurezza lo stabile
FOGLIZZO - Incendio al deposito di cippato della centrale di Rivarolo
FOGLIZZO - Incendio al deposito di cippato della centrale di Rivarolo
Le operazioni di spegnimento del rogo sono ancora in corso da ieri sera dal momento che le fiamme si sono rapidamente estese
SAN BENIGNO CANAVESE - Incidente mortale: identificato lo sfortunato centauro, aveva solo 38 anni - FOTO e VIDEO
SAN BENIGNO CANAVESE - Incidente mortale: identificato lo sfortunato centauro, aveva solo 38 anni - FOTO e VIDEO
E' stato identificato il motociclista di Volpiano che oggi pomeriggio ha perso la vita a seguito di un drammatico incidente stradale avvenuto a San Benigno Canavese. L'incidente si è verificato al chilometro nove della provinciale 40
SAN BENIGNO - Tragedia sulla provinciale: muore giovane motociclista di Volpiano
SAN BENIGNO - Tragedia sulla provinciale: muore giovane motociclista di Volpiano
Tragedia oggi pomeriggio intorno alle 16:30 sulla provinciale 40 che collega San Benigno Canavese con Volpiano, dove un motociclista di 37 anni in sella alla propria Kawasaki Ninja è morto nello scontro con un Piaggio Porter
BORGARO - Scatta il divieto per i mezzi pesanti in via Italia
BORGARO - Scatta il divieto per i mezzi pesanti in via Italia
L'ordinanza entrerà in vigore da lunedì primo luglio pertanto la Polizia Locale effetturà giornalmente dei posti di controllo
IVREA - Pesta l'ex compagna alla fermata del bus per rubarle il telefono: 51enne arrestato dalla polizia
IVREA - Pesta l
La donna è finita in ospedale a causa delle botte subite. L'uomo è stato arrestato dagli agenti del commissariato di Ivrea. Si tratta di un cinquantunenne italiano, residente in città. Era già stato arrestato lo scorso 22 aprile
DRAMMA A CUORGNE' - Un ragazzo di 36 anni si è sparato in giardino
DRAMMA A CUORGNE
Ancora un suicidio in Canavese. L'episodio si è verificato in frazione Priacco. Il corpo ritrovato senza vita dai genitori
RIVAROLO CANAVESE - Cocaina purissima nascosta nel muro: un arresto e una denuncia - FOTO e VIDEO
RIVAROLO CANAVESE - Cocaina purissima nascosta nel muro: un arresto e una denuncia - FOTO e VIDEO
Operazione anti spaccio dei carabinieri di Rivarolo Canavese. I militari hanno chiesto l'intervento dei cinofili: i due cani Jecky e Johnny hanno ritrovato la droga nascosta. Per il padrone di casa è scattato l'arresto
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore