PRASCORSANO - Addio a Quinto Buffo, il carabiniere più longevo del Piemonte

| A gennaio Buffo era stato celebrato dai vertici dell'Arma e dal sindaco Piero Rolando Perino insieme al colonnello Emanuele De Santis e al capitano Domenico Guerra

+ Miei preferiti
PRASCORSANO - Addio a Quinto Buffo, il carabiniere più longevo del Piemonte
Si è spento l'altra notte l'appuntato Quinto Buffo, 104 anni, il carabiniere in congedo più longevo del Piemonte, il secondo in Italia. A gennaio, a Prascorsano, il centro dell'alto Canavese dove abitava dal 1964, Buffo è stato celebrato dai vertici dell'Arma e dal sindaco Piero Rolando Perino insieme al colonnello Emanuele De Santis.
 
Buffo, ultimo di cinque figli, si arruola nel 1933: è destinato agli Alpini ma per garantirsi uno stipendio, fa domanda per i carabinieri reali. E viene preso. Dopo un breve periodo alla Cernaia di Torino viene spedito a Rodi e poi a Creta. Quando arrivano i tedeschi, l'appuntato si occupa del servizio postale. Scappa una prima volta (con il nome di Stefano Biestra), gira diversi paesi d'Europa a piedi e in treno ma viene poi arrestato e rinchiuso nel campo di prigionia polacco di Sagan. In cella contrae la malaria e il tifo: sopravvive per miracolo. Quando arrivano i russi, nel maggio del 1945, riparte alla volta dell'Italia che raggiungerà solo a Natale, sempre dopo lunghi viaggi a piedi. 
 
«Nel 1946 avevo già fatto dieci anni il carabiniere più la prigionia - raccontava l'appuntato - non avevo più voglia di divise e armi. Ero stufo, volevo proprio smettere. Andai comunque in caserma, a Torino, e mi diedero due mesi di licenza. Fu un periodo di riflessione. Poi ho pensato che avevo una vita da ricominciare e sono tornato in servizio». Sempre «on the road», perchè Quinto Buffo ha poi lavorato come autista nell’Arma a Caselle, Torino e Venaria. Nel 1964 la decisione di tornare in Canavese, dove, giunto alla pensione, ha anche lavorato per un'azienda di trasporti.
 
Domani pomeriggio i funerali.
Dove è successo
Cronaca
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Le tappe fondamentali dell'assassinio di Gloria Rosboch - VIDEO
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Le tappe fondamentali dell
Si è chiuso al tribunale di Ivrea, oggi, un altro capitolo della lunga storia che ha portato all'efferato omicidio della professoressa Rosboch. Ecco il riassunto di quanto avvenuto in alcune tappe fondamentali
INGRIA - Gara di rutti: il sindaco difende la manifestazione
INGRIA - Gara di rutti: il sindaco difende la manifestazione
Il piccolo Comune della Valle Soana difende la scelta di ospitare la gara goliardica e benefica dopo le tante polemiche emerse
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il papà di Gloria: «Sia maledetto chi ha ucciso mia figlia» - VIDEO
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il papà di Gloria: «Sia maledetto chi ha ucciso mia figlia» - VIDEO
Ettore Rosboch all'uscita dal tribunale si scaglia contro la sentenza. Anche la madre di Gloria, Marisa Mores, si dice insoddisfatta. La famiglia aveva chiesto giustizia per la morte della loro unica figlia
OMICIDIO ROSBOCH - 30 ANNI DI CARCERE PER GABRIELE DEFILIPPI: EVITATO L'ERGASTOLO
OMICIDIO ROSBOCH - 30 ANNI DI CARCERE PER GABRIELE DEFILIPPI: EVITATO L
Si è chiuso il processo di primo grado per l'omicidio della povera professoressa di Castellamonte. L'ex allievo, reo-confesso del delitto, è stato condannato a trent'anni. Accolta solo in parte la richiesta della procura di Ivrea
CUORGNE' - Riparato il Gesù bambino decapitato dai vandali
CUORGNE
La statua affidata alla restauratrice Sara Bertella è stata riconsegnata a Pezzetto in settimana e quindi riposizionata
SCARMAGNO - Auto contro moto sulla Sp82: centauro grave al Cto
SCARMAGNO - Auto contro moto sulla Sp82: centauro grave al Cto
Nei campi vicino alla provinciale è atterrato l'elisoccorso. Dinamica dell'incidente stradale al vaglio dei carabinieri
AUTOSTRADA A4 - A fuoco camion di pile: bravi i pompieri - FOTO
AUTOSTRADA A4 - A fuoco camion di pile: bravi i pompieri - FOTO
Delicato quanto provvidenziale intervento, ieri pomeriggio, sulla bretella autostradale della A4 tra Chivasso e Verolengo
BAIRO-CASTELLAMONTE - Ennesimo incidente sulla pedemontana: cinque feriti al «solito» incrocio - FOTO
BAIRO-CASTELLAMONTE - Ennesimo incidente sulla pedemontana: cinque feriti al «solito» incrocio - FOTO
Si sono scontrate un'Audi station wagon e una Fiat Panda. Tutte le persone a bordo delle vetture sono state medicate sul posto dal personale del 118 e trasportate, per precauzione, al pronto soccorso dell'ospedale di Ivrea
INGRIA - Il piccolo Comune del Canavese ospita «La gara di rutti» dopo le polemiche a Torino
INGRIA - Il piccolo Comune del Canavese ospita «La gara di rutti» dopo le polemiche a Torino
«Non ci sono limiti di età, ci si può preparare anche con bevande gassate e mangiando le squisitezze del posto. La giuria popolare decreterà il vincitore in base al rutto più teatrale, rumoroso e stupefacente»
OMICIDIO ROSBOCH - Domani la sentenza: Gabriele Defilippi rischia l'ergastolo. Ecco cosa può succedere
OMICIDIO ROSBOCH - Domani la sentenza: Gabriele Defilippi rischia l
Il giorno della verità è ormai arrivato. Domani mattina si conclude il processo di primo grado per l'omicidio della professoressa di Castellamonte. Alla sbarra Gabriele Defilippi e il complice Roberto Obert
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore