PROCESSO OLIVETTI - Carlo De Benedetti si scaglia contro la sentenza: «Accuse infamanti e inconsistenti»

| «Sono vicino alle famiglie dei lavoratori, ma ribadisco ancora una volta che durante la mia gestione l'Olivetti ha sempre tenuto nella massima considerazione la salute e la sicurezza in ogni luogo di lavoro» dice l'ex numero uno Olivetti

+ Miei preferiti
PROCESSO OLIVETTI - Carlo De Benedetti si scaglia contro la sentenza: «Accuse infamanti e inconsistenti»
«Sono stupito e molto amareggiato per la decisione del Tribunale di Ivrea di accogliere le richieste manifestamente infondate dell'accusa. Sono stato condannato per reati che non ho commesso». E' il commento di Carlo De Benedetti, a caldo, subito dopo la sentenza del tribunale di Ivrea. Il giudice Elena Stoppini, in primo grado, lo ha condannato a cinque anni e due mesi di reclusione per omicidio colposo e lesioni nel processo a carico dei vertici Olivetti per le morti sospette di alcuni lavoratori negli stabilimenti di Ivrea e del Canavese. De Benedetti, anche tramite i propri legali, ha ribadito la sua «totale estraneità ad accuse infamanti e inconsistenti. Attendo di leggere le motivazioni di questa sentenza ingiusta, ma presenterò certamente impugnazione in Appello».
 
«Sono vicino alle famiglie dei lavoratori coinvolti, ma ribadisco ancora una volta che durante la mia gestione l'Olivetti ha sempre tenuto nella massima considerazione la salute e la sicurezza in ogni luogo di lavoro - ha aggiunto De Benedetti - i servizi interni preposti alla sicurezza e alla salute dei lavoratori e alla manutenzione degli stabili non mi hanno mai segnalato situazioni allarmanti o anche solamente anomale in quanto, come emerso in dibattimento, i ripetuti e costanti monitoraggi ambientali eseguiti in azienda hanno sempre riscontrato valori al di sotto delle soglie previste dalle normative all’epoca vigenti e in linea anche con quelle entrate in vigore successivamente».
 
D'altro avviso, invece, Laura Longo, un dei sostituti procuratori che ha coordinato l'accusa. «Il tribunale ha accolto l’impostazione delle indagini: è stata data giustizia alle vittime e alle famiglie. Qui stiamo parlando di morti che si potevano e dovevano evitare». Si avvicinano ai due milioni di euro, intanto, gli indennizzi a titolo provvisorio che dovranno essere versati dai condannati alle parti civili del processo.
Cronaca
IVREA - Un annullo speciale in occasione dello Storico Carnevale
IVREA - Un annullo speciale in occasione dello Storico Carnevale
Il timbro figurato, promosso dalla Fondazione, potrà essere richiesto presso lo stand allestito nel Villaggio Arancio il 3 marzo
VOLPIANO - Maria Edera Spadoni ospite alla scuola delle unità cinofile
VOLPIANO - Maria Edera Spadoni ospite alla scuola delle unità cinofile
La vicepresidente della Camera ha visitato ieri pomeriggio la Scuola nazionale delle unità cinofile dei Vigili del fuoco
SETTIMO VITTONE - Chiude la strada provinciale 61 per lavori
SETTIMO VITTONE - Chiude la strada provinciale 61 per lavori
La sospensione potrà avvenire tra le 8 del lunedì 25 febbraio 2019 alle ore 18 del giovedì 28 febbraio 2019
VALCHIUSA - Un altro arresto per spaccio di droga in Valchiusella: nei guai un 46enne incensurato
VALCHIUSA - Un altro arresto per spaccio di droga in Valchiusella: nei guai un 46enne incensurato
I carabinieri di Vico Canavese hanno sequestrato 400 grammi di marijuana, danaro contante, probabilmente incassato dall'attività di spaccio in zona, e materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente
CUORGNE' - A fuoco un alloggio in pieno centro storico: provvidenziale intervento dei vigili del fuoco - VIDEO
CUORGNE
La strada è stata chiusa al traffico dalla polizia municipale di Cuorgnè. Dopo la messa in sicurezza dell'alloggio i tecnici del Comune hanno visionato lo stabile per verificarne l'agibilità. Illesa la persona che si trovava nell'abitazione
PRASCORSANO - Un altro arresto in paese per l'estorsione a Cuorgnè
PRASCORSANO - Un altro arresto in paese per l
E' il terzo arresto in paese nel giro di una settimana sempre nell'ambito della stessa inchiesta e del medesimo processo penale
CIRIE' - Troppi pregiudicati nel bar: scatta la chiusura per 15 giorni
CIRIE
Questa mattina in via Gazzera, i carabinieri della compagnia di Venaria Reale hanno chiuso il bar «Caffè Villaggio»
CASELLE - Tisane alla cocaina: la guardia di finanza arresta un torinese all'aeroporto Sandro Pertini
CASELLE - Tisane alla cocaina: la guardia di finanza arresta un torinese all
Il quarantenne, residente nel torinese, è stato controllato dai finanzieri della compagnia di Caselle al suo arrivo allo scalo torinese; dopo un'ispezione del bagaglio, gli inquirenti hanno rinvenuto due sacchetti con le foglie di cocaina
IVREA - Alpini, Giuseppe Franzoso è il nuovo presidente dell'Ana
IVREA - Alpini, Giuseppe Franzoso è il nuovo presidente dell
Paolo Querio continuerà ad essere direttore del giornale sezionale «Lo Scarpone Canavesano». Nel 2021 il centenario della sezione
RONCO CANAVESE - Il Francoprovenzale materia scolastica
RONCO CANAVESE - Il Francoprovenzale materia scolastica
Una novità per i sei alunni della pluriclasse della scuola elementare: una nuova materia curricolare il Francoprovenzale
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore