PROCESSO OLIVETTI - Il sindaco Della Pepa: «Giudizio pesante sugli anni più recenti di gestione dell'azienda»

| «Non si può esprimere un commento di soddisfazione quando si parla di vicende che riguardano persone scomparse» dice il primo cittadino di Ivrea. Alla città è stato riconosciuto il diritto al risarcimento del danno

+ Miei preferiti
PROCESSO OLIVETTI - Il sindaco Della Pepa: «Giudizio pesante sugli anni più recenti di gestione dellazienda»
Condanne a raffica nella sentenza di primo grado del processo volto ad accertare le responsabilità di amministratori e dirigenti della società Olivetti per il reato di lesioni personali colpose e omicidio colposo. Il tutto relativo ai decessi di ex dipendenti, causati da malattie contratte a seguito di esposizione all’amianto. Fatti avvenuti svolgendo specifiche mansioni all’interno degli stabilimenti di Ivrea, Agliè e Scarmagno. Oltre alle condanne è stato riconosciuto il diritto al risarcimento del danno per le vittime e a tutte le parti civili costituite. Tra queste la città di Ivrea cui è stato riconosciuto il diritto al risarcimento del danno, da richiedere e quantificare però in sede civile, ed il rimborso delle spese legali sostenute per la costituzione di parte civile.
 
Il sindaco Della Pepa, presente in aula alla lettura del dispositivo, ha commentato la sentenza ai microfoni dei tanti giornalisti presenti: «Non si può esprimere un commento di soddisfazione quando si parla di vicende che riguardano persone scomparse e la sofferenza delle famiglie che oggi combattono con malattie fatali, ma il processo ha fatto chiarezza sulla gestione del problema amianto negli anni più recenti della storia Olivettiana e dato una risposta ad una domanda di verità che si elevava dalle famiglie colpite e dal territorio tutto. Questo era il risultato a cui la Città teneva e per il quale ha scelto di essere parte nel processo».
 
Il sindaco ha espresso parole di vicinanza alle famiglie che stanno vivendo in questi anni il dramma della scoperta di questa malattia e ha evidenziato come la sentenza testimoni anche, per i tempi di procedimento, l'efficienza del tribunale e degli uffici della procura di Ivrea. «Sicuramente - sottolinea il sindaco - la sentenza consegna oggi un giudizio pesante sugli anni più recenti di gestione della Olivetti, anni in cui è stato, almeno per quanto riguarda la gestione del rischio amianto, forse tradito quello spirito di attenzione per i lavoratori che ha reso unica la storia della nostra fabbrica e l’immagine di Adriano Olivetti nel mondo. Toccherà alla Città di Ivrea il compito primo di tutelare e valorizzare quella gloriosa storia proprio per quei valori che ha saputo testimoniare: il rispetto del lavoro e delle persone prima della logica del profitto, la tutela e la valorizzazione del territorio in una sinergia totale tra la Città e la Fabbrica».
Cronaca
OZEGNA-SAN GIORGIO - Incidente stradale, due feriti - FOTO
OZEGNA-SAN GIORGIO - Incidente stradale, due feriti - FOTO
Proprio al confine tra i due Comuni si sono scontrate una Alfa Romeo Giulietta e una Fiat Croma
IVREA - Brutto incidente stradale: grave un 19enne in moto
IVREA - Brutto incidente stradale: grave un 19enne in moto
Era in sella alla propria motocicletta che si è scontrata prima con una Volvo e poi è andata a sbattere contro un muro
CHIVASSO - Rifiuti abbandonati: multe e una denuncia - VIDEO
CHIVASSO - Rifiuti abbandonati: multe e una denuncia - VIDEO
Nei primi quattro mesi, l'utilizzo delle due videotrappole in dotazione alla polizia municipale ha prodotto circa mille ore di video
SAN BENIGNO CANAVESE - Pistole giocattolo modificate per sparare: «artigiano» arrestato dai carabinieri
SAN BENIGNO CANAVESE - Pistole giocattolo modificate per sparare: «artigiano» arrestato dai carabinieri
La perquisizione nel garage dell'uomo ha permesso ai militari dell'Arma di scoprire una sorta di laboratorio all'interno del quale i carabinieri hanno sequestrato sei pistole giocattolo, di varia grandezza, modificate ad armi comuni
SCARMAGNO - Vigili urbani «armati» di velox: multe in arrivo
SCARMAGNO - Vigili urbani «armati» di velox: multe in arrivo
«L'amministrazione comunale informa che, a partire dai prossimi giorni, sarà operativo l'autovelox mobile della municipale»
STRAMBINO - I ladri rubano anche le colonnine della rete idroelettrica
STRAMBINO - I ladri rubano anche le colonnine della rete idroelettrica
Brutta sorpresa per gli ambulanti del mercato nella mattinata di giovedì scorso. Indagini della polizia municipale in corso
CALUSO - Denunciato un uomo di Carolina per possesso di droga
CALUSO - Denunciato un uomo di Carolina per possesso di droga
I carabinieri, intervenuti per una lite, hanno trovato alcune piante e semi di marijuana nello scantinato della sua abitazione
CIRIE' - Colpi di fucile contro la vetrina dell'Aci: la proprietaria si uccide con una pistola
CIRIE
Una 62enne di San Carlo Canavese si è tolta la vita, ieri mattina, sparandosi un colpo di pistola alla testa. E' stata ritrovata cadavere nella zona del Colle del Lys, all'interno della propria autovettura. Indagini dei carabinieri in corso
VALPERGA - La famiglia Deiro restaura il pilone votivo per Belmonte
VALPERGA - La famiglia Deiro restaura il pilone votivo per Belmonte
Il pilone votivo è stato preventivamente acquisito dal Comune di Valperga grazie alla donazione del proprietario privato
CIRIE' - Tentano la truffa alla banca ma vengono arrestate
CIRIE
Due donne di Ciriè bloccate «in trasferta» dai carabinieri di Castiglione. Altri due complici sono stati denunciati a piede libero
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore