PROCESSO OLIVETTI - L'amianto eliminato troppo tardi: gli operai potevano essere salvati

| Depositate le motivazioni della sentenza di primo grado. L'indagine della procura di Ivrea, sostenuta dai pubblici ministeri Laura Longo e Francesca Traverso, risale al 2013

+ Miei preferiti
PROCESSO OLIVETTI - Lamianto eliminato troppo tardi: gli operai potevano essere salvati
Sono contenute in 170 pagine le motivazioni della sentenza di primo grado sul processo per le morti d'amianto alla Olivetti di Ivrea. Il giudice monoratico Elena Stoppini le ha depositate questa mattina dopo che il 18 luglio scorso ha condannato tredici imputati, compresi i vertici dell'azienda. Tra questi Carlo De Benedetti, il fratello Franco e l'ex ministro Corrado Passera. Il processo «ha ampiamente dimostrato l'utilizzo di talco contaminato da tremolite sino al 1981», scrive il giudice, materiale che «non venne immediatamente sostituito, ma rimase in uso quanto meno sino alla primavera del 1986». 
 
Gli operai morti per l'amianto potevano essere salvati? Secondo la sentenza la risposta è affermativa: «La tempestiva valutazione del rischio amianto e la conseguente adozione di idonee misure di prevenzione avrebbe eliminato o, per lo meno ridotto, l'esposizione delle persone offese alle fibre tossiche e conseguentemente impedito, o quanto meno ritardato, l'insorgenza delle patologie correlate all'asbesto». In questo contesto, secondo il giudice, sono evidenti anche le responsabilità dei manager dell'azienda. Per questo i De Benedetti sono stati entrambi condannati a cinque anni e due mesi.
 
«Risulta ampiamente provata l'effettiva titolarità in capo a Carlo De Benedetti, Franco Debenedetti e Corrado Passera - si legge in un passaggio delle motivazioni - della figura di datori di lavoro, titolari di pertinenti poteri e connesse responsabilità nella specifica materia in esame». Così come «è ampiamente provato l'omesso o negligente esercizio di tali poteri che, se correttamente dispiegati, avrebbero avuto effetto impeditivo degli eventi lesivi verificatisi». 
 
L'indagine della procura di Ivrea, sostenuta dai pubblici ministeri Laura Longo e Francesca Traverso, risale al 2013 ed è partita dalle segnalazioni relative a una dozzina di decessi sospetti di ex operai dell'Olivetti avvenuti dopo il pensionamento. Le difese hanno già annunciato ricorso in appello contro le condanne.
Dove è successo
Cronaca
LOMBARDORE - La strada per il Paradiso è irta di rifiuti - FOTO
LOMBARDORE - La strada per il Paradiso è irta di rifiuti - FOTO
Tra Leini e Lombarodre la strada che porta al Gran Paradiso è costellata di piazzole che molti hanno scambiato per discariche
CANAVESE - Incidenti a raffica nella notte ad Agliè, Pont e Salassa: feriti due giovani di Rivarolo
CANAVESE - Incidenti a raffica nella notte ad Agliè, Pont e Salassa: feriti due giovani di Rivarolo
Sulle dinamiche degli schianti sono in corso gli accertamenti dei carabinieri della compagnia di Ivrea. L'incidente più grave a Pont Canavese, in frazione Doblazio. Abbattuto anche un palo dell'illuminazione pubblica
TRUFFE AGLI ANZIANI - Ecco l'auto utilizzata dai ladri per raggirare i pensionati - FOTO
TRUFFE AGLI ANZIANI - Ecco l
Potrebbero aver agito in tantissimi Comuni del Canavese, della provincia e anche a Torino i malviventi intercettati ieri mattina a Caselle dopo l'ennesima truffa ai danni di un'anziana. Uno di loro è stato arrestato
CANAVESANA - Treni obsoleti e nessun rispetto per i passeggeri
CANAVESANA - Treni obsoleti e nessun rispetto per i passeggeri
Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un pendolare della ferrovia Canavesana. Lettera che riassume mesi di disagi
IVREA - Cgil, Cisl e Uil contro l'Asl To4 sulla questione sicurezza
IVREA - Cgil, Cisl e Uil contro l
Solo qualche giorno fa un'altra aggressione è stata registrata nel Presidio Ospedaliero di Chivasso. Allarme tra i dipendenti
BORGOMASINO - Rubano 200 mila euro di materiale sportivo: due arresti
BORGOMASINO - Rubano 200 mila euro di materiale sportivo: due arresti
Operazione coordinata dalla procura di Aosta per un ingente furto in un negozio. In manette due fratelli di Borgomasino
CASELLE - Truffe agli anziani: malvivente di Montalenghe arrestato dai carabinieri dopo un furto
CASELLE - Truffe agli anziani: malvivente di Montalenghe arrestato dai carabinieri dopo un furto
L’uomo è stato sorpreso mentre fungeva da “palo” in attesa di due complici che consumavano una truffa, qualificandosi come tecnico dell’acquedotto e vigile urbano (in borghese), nei confronti di una 75enne residente a Caselle
VALPERGA - Finto vigile porta via risparmi e gioielli a due anziani
VALPERGA - Finto vigile porta via risparmi e gioielli a due anziani
Il sindaco Gabriele Francisca avverte la popolazione: «Sono italiani, alti, uno con pizzetto, l'altro con barba curata e brizzolato»
TORINO OTLET VILLAGE - Aperto il grande outlet alle porte di Torino
TORINO OTLET VILLAGE - Aperto il grande outlet alle porte di Torino
600 i dipendenti dello store, 90 i negozi ma è già in programma un primo ampliamento del 30%
CUORGNE' - La Pro loco festeggia i suoi primi 50 anni
CUORGNE
Nel corridoio del primo piano del Municipio anche una mostra con la storia della Pro loco
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore