PROCESSO OLIVETTI - LA SENTENZA PER I MORTI D'AMIANTO: CONDANNATO DE BENEDETTI - VIDEO

| Sentenza storica a Ivrea. Il giudice Elena Stoppini ha condannato gran parte degli imputati. Tra loro anche i big. Cinque anni e due mesi a De Benedetti. Assolti Camillo Olivetti, Onofrio Bono, Roberto Colaninno e Silvio Preve

+ Miei preferiti
PROCESSO OLIVETTI - LA SENTENZA PER I MORTI DAMIANTO: CONDANNATO DE BENEDETTI - VIDEO
Si chiude il processo di primo grado per le morti sospette d'amianto alla Olivetti di Ivrea. Ecco cosa ha deciso il giudice Elena Stoppini questa mattina. Sentenza storica.
 
Condanne per tutti i big del processo.
E' passata interamente la tesi dell'accusa. Le condanne più pesanti ai danni dei De Benedetti. Cinque anni e due mesi per Franco e Carlo De Benedetti. Un anno e undici mesi per l'ex ministro Corrado Passera.
Quattro assoluzioni. Camillo Olivetti, Roberto Colaninno, Silvio Preve e Onofrio Bono.
Le altre condanne: Renzo Alzati un anno e 11 mesi. Giuseppe Calogero 2 anni e due mesi. Filippo De Monte un anno e otto mesi. Roberto Frattini un anno e otto mesi, Luigi Gandi quattro anni e due mesi, Manlio Marini quattro anni e otto mesi, Anacleto Parziali un anno di reclusione. Luigi Pistelli un anno e otto mesi. Pierangelo Tarizzo un anno e undici mesi. Paolo Smirne due anni e otto mesi.
 
Erano tutti a processo, a vario titolo, per omicidio colposo.
 
Entro novanta giorni il deposito delle motivazioni della sentenza.
 
La difesa ha sempre sostenuto in aula che, negli stabilimenti Olivetti, non c'era talco contaminato d'amianto già dal 1978. Le analisi scientifiche non hanno trovato traccia della tremolite, secondo la difesa, in diverse occasioni. Tanto che i periti della difesa Telecom hanno ipotizzato che i dipendenti ammalati di mesotelioma avessero contratto la malattia prima ancora di andare a lavorare a Ivrea e negli altri stabilimenti del gruppo Olivetti in Canavese.
 
Le morti dei dipendenti, invece, secondo i pm Laura Longo e Francesca Traverso, erano state provocate dall'esposizione degli operai alle fibre d'amianto, ben presente negli stabilimenti. Non solo: l'azienda era al corrente del pericolo, ma non avrebbe fatto nulla per salvaguardare la salute dei lavoratori. Quindici le richieste di condanna (su 17) formulate dai pubblici ministeri della procura di Ivrea. Per i manager Carlo e Franco De Benedetti, erano stati chiesti rispettivamente 6 anni e 8 mesi e 6 anni e 4 mesi. Per Corrado Passera, ex ministro, erano stati chiesti 3 anni e 6 mesi. Tre anni e quattro mesi, invece, per Camillo Olivetti. Le altre richieste di condanna riguardavano gli altri imputati: Renzo Alzati (2 anni e 2 mesi), Giuseppe Calogero (2 anni e 6 mesi), Filippo De Monte (1 anno), Roberto Frattini (2 anni), Luigi Gandi (3 anni e 8 mesi), Manlio Marini (4 anni), Anacleto Parziali (8 mesi), Luigi Pistelli (2 anni), Paolo Smirne (2 anni e 8 mesi), Pierangelo Tarizzo ( 2 anni e 8 mesi) e Silvio Preve (2 anni). 
Video
Dove è successo
Cronaca
LOCANA - Sagra del miele: la festa dedicata al mondo delle api
LOCANA - Sagra del miele: la festa dedicata al mondo delle api
Locana si fa portabandiera di tutte le Città del Miele piemontesi Bruzolo, Casteldelfino, Marentino, Monteu Roero, Montezemolo, Niella Tanaro e il Parco Alpi Marittime
VOLPIANO - Spaccio di droga e coltivazione di marijuana: operazione congiunta di carabinieri e polizia municipale
VOLPIANO - Spaccio di droga e coltivazione di marijuana: operazione congiunta di carabinieri e polizia municipale
Le indagini sono iniziate analizzando le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza installate dall'amministrazione comunale. Indagini che si sono concluse martedì 11 luglio con un arresto e due denunce
STRAGE DI CASELLE - Intera famiglia uccisa a coltellate: carcere a vita per il killer e l'ideatrice del massacro
STRAGE DI CASELLE - Intera famiglia uccisa a coltellate: carcere a vita per il killer e l
Ergastolo confermato anche in Cassazione: Giorgio Palmieri e la moglie Dorotea De Pippo rimarranno per tutta la vita in carcere per aver pianificato e realizzato la strage che il 3 gennaio 2014 a Caselle
CASTELLAMONTE - La casetta di Celestina non sarà abbattuta
CASTELLAMONTE - La casetta di Celestina non sarà abbattuta
L'ambulatorio della guaritrice che combatteva il fuoco di Sant’Antonio è finito in tribunale. La donna è scomparsa due anni fa
CUORGNE - Taglio del nastro per l'Agenzia delle Entrate - VIDEO
CUORGNE - Taglio del nastro per l
Dopo il trasloco dagli uffici di corso Roma il servizio si è trasferito interamente al terzo piano della vecchia Manifattura
BORGARO - Ancora un crollo da un palazzo: psicosi in città - FOTO
BORGARO - Ancora un crollo da un palazzo: psicosi in città - FOTO
Dopo l'episodio di via Spagna oggi pomeriggio nuovo allarme per dei pezzi di paramano crollati da un palazzo di via Settimo
IVREA - Allarme zanzara tigre: partono i controlli del Comune
IVREA - Allarme zanzara tigre: partono i controlli del Comune
I controlli in città e nei giardini verranno effettuati dal dottor Sergio Graziano che è stato incaricato dalla Regione
MONTALENGHE - Una discarica abusiva: due persone condannate
MONTALENGHE - Una discarica abusiva: due persone condannate
Nel corso del procedimento giudiziario il Comune si è costituito parte civile, assistito dall'avvocato Celere Spaziante
CASTELLAMONTE - Riconoscimento internazionale per Giovanni Matano
CASTELLAMONTE - Riconoscimento internazionale per Giovanni Matano
A Kaunas, città della Lituania che ospita il «Devil’s Museum», unico al mondo, ha trovato il giusto spazio un'opera dell'artista di Castellamonte
CASTELLAMONTE - Le opere di Baruzzi e Marthyn in mostra ad Albissola Marina
CASTELLAMONTE - Le opere di Baruzzi e Marthyn in mostra ad Albissola Marina
Sandra Baruzzi e Guglielmo Marthyn ambasciatori di ceramiche d’Arte con una mostra ad Albissola Marina presso il Circolo degli Artisti di Pozzo Garitta
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore