RIVAROLO - Bollette non pagate, le scuole rischiano il freddo

| Ancora guai per il teleriscaldamento della città provocati dal fallimento dell'Asa

+ Miei preferiti
RIVAROLO - Bollette non pagate, le scuole rischiano il freddo
Ha rischiato di essere un sabato alquanto gelido, quello scorso, per gli oltre mille alunni delle scuole di Rivarolo. Venerdì sera, infatti, l’Enel ha staccato i contatori al Vallesusa, lasciando senza corrente anche la centralina del teleriscaldamento che, con il gas metano, sta garantendo la fornitura di calore e acqua calda alle scuole, agli edifici pubblici (municipio compreso) e ad alcuni condomini della città. 
 
Colpa di un contratto scaduto. «Quell’utenza era intestata alla Rivarolo Futura – spiega il commissario straordinario Massimo Marchesiello – la società che doveva gestire l’intero polo fieristico del Vallesusa. Una società, però, in liquidazione». Le ultime bollette non sono state pagate. Così l’azienda che gestisce la rete ha chiuso i rubinetti. Mezza Rivarolo, per alcune ore, è rimasta senza acqua calda. «Poi i tecnici dell’Asa hanno fatto un vero e proprio miracolo – aggiunge il commissario – garantendo la fornitura già in nottata. I disagi sono stati contenuti». Fondamentale, per evitare il caos, la collaborazione tra l’azienda di strada del Ghiaro e la Gdf Suez, che al Vallesusa gestisce la centrale termoelettrica a biomassa. 
 
«I nostri e i loro tecnici hanno operato per tutta la notte, sotto la pioggia battente, per risolvere il problema – confermano dagli uffici Asa – la collaborazione è stata fondamentale per ridurre i tempi d’intervento e i disagi alla cittadinanza». Da sabato mattina la centralina del teleriscaldamento funziona grazie a un generatore di corrente (diesel) che dovrà garantire il servizio almeno per una settimana. Il tempo necessario per rinnovare il vecchio contratto con l’Enel.
Cronaca
CANAVESE - Il Ministero dell'Interno chiude i rubinetti: in difficoltà le associazioni che si occupano dei richiedenti asilo
CANAVESE - Il Ministero dell
Tra queste non fa eccezione la Mastropietro, la storica onlus di Cuorgnè che, dal 1984, si occupa di aiutare i più deboli. Sono circa nove mesi che dalla prefettura e dal consorzio Inrete non arriva il dovuto per i richiedenti asilo ospiti
CALUSO-VISCHE-MAZZE' - Nuova raffica di furti nelle case della zona
CALUSO-VISCHE-MAZZE
I malviventi hanno agito soprattutto di notte ma, in alcuni casi, hanno preferito razziare gli alloggi anche nel tardo pomeriggio
IVREA - Il vescovo in palestra per conoscere i corsi di difesa personale
IVREA - Il vescovo in palestra per conoscere i corsi di difesa personale
Ha voluto conoscere di persona l'attività svolta con i giovani, con la boxe utilizzata come strumento di difesa personale
PAVONE-MERCENASCO - Lavori in corso, chiudono due strade provinciali
PAVONE-MERCENASCO - Lavori in corso, chiudono due strade provinciali
Il servizio viabilità della Città metropolitana di Torino informa di alcune limitazioni al traffico sulle strade del Canavese a seguito di due cantieri
OZEGNA - Il commosso addio a nonna Olga: aveva 107 anni
OZEGNA - Il commosso addio a nonna Olga: aveva 107 anni
Nonna Olga, nata in Francia ma originaria del Canavese, iniziò a lavorare ad appena undici anni nel lanificio di Castellamonte
FAVRIA - L'addio della comunità a Giovanni Cena
FAVRIA - L
I funerali avranno luogo in Favria venerdì 22 alle 10 nella chiesa parrocchiale del paese. Veglia di preghiera nella stessa chiesa giovedì 21 alle 20.30
CHIVASSO - Giovani fidanzati spacciano marijuana: un arresto e una denuncia
CHIVASSO - Giovani fidanzati spacciano marijuana: un arresto e una denuncia
I carabinieri di Castiglione hanno arrestato uno studente 18enne, residente a Chivasso, e denunciato la fidanzata di 17
LOMBARDORE - Minaccia la figlia con un'accetta: 83enne denunciato
LOMBARDORE - Minaccia la figlia con un
Durante il sopralluogo dell'abitazione, i carabinieri hanno recuperato due pistole che l'uomo si era fabbricato artigianalmente
CANAVESE - A scuola con quattro coltelli: ragazzino delle medie «disarmato» dal preside
CANAVESE - A scuola con quattro coltelli: ragazzino delle medie «disarmato» dal preside
Un ragazzino di seconda media, che frequenta una scuola dell'alto Canavese, l'altra mattina si è presentato in classe «armato» con quattro coltelli a serramanico. Li aveva nascosti nel giubbotto forse per impressionare i compagni
CANAVESE - La battaglia delle arance con le palline di spugna
CANAVESE - La battaglia delle arance con le palline di spugna
Iniziativa benefica promossa nell'ambito del progetto per le famiglie e i bambini «Giochiamo Insieme con Mamma e/o Papà»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore