RIVAROLO - 28 anni di carcere al killer di Antonino Pisano

| Il rivarolese venne freddato a Torino il 21 novembre 2012

+ Miei preferiti
RIVAROLO - 28 anni di carcere al killer di Antonino Pisano
Ventotto anni di carcere. E’ la condanna che la corte d’assise di Torino ha inflitto questa mattina a Vincenzo Denaro, 62 anni, originario di Marsala, accusato dell’omicidio di Antonino Pisano, classe '63, residente a Rivarolo Canavese in via Oglianico. Pisano venne ammazzato con quattro colpi pistola calibro 7,63 il pomeriggio del 21 novembre 2012 davanti al civico 13 di via Ghedini. Il movente del delitto non è mai stato chiarito, ma sembrerebbe legato ai traffici di droga.
 
Vincenzo Denaro è stato incastrato in virtù delle informazioni rese dai testimoni, secondo i quali, quella sera, il Pisano era stato affrontato da un uomo di circa 50 anni, alto intorno a un metro e sessanta, di corporatura robusta, con capelli corti, mossi e di colore bianco, il quale, dopo aver esploso almeno sei colpi d’arma da fuoco, si era allontanato a piedi, raggiungendo via Maddalene ed incamminandosi in direzione di via Bologna.
 
Un testimone ha raccontato alla polizia che, udito alcuni colpi d’arma da fuoco ed affacciatosi al balcone, aveva notato l’uomo armato di una pistola semiautomatica, che, voltandosi, aveva pronunciato la frase “questi dovrebbero bastarti!” verso la vittima. Giunto all’angolo con via Maddalene, l’uomo armato si era voltato ed aveva incrociato lo sguardo del testimone; quindi, dopo aver risposto la pistola nei pantaloni, era stato raggiunto da un’autovettura scura e con vetri scuri, verosimilmente una Fiat Stilo modello station wagon, sulla quale era salito e si era allontanato lungo via Cimarosa.
 
Antonino Pisano aveva precedenti penali riguardanti il traffico di sostanze stupefacenti. Originario del Catanese, era sopravvissuto alla guerra tra il clan siciliani e le cosche della ‘ndrangheta. Ha trascorso un terzo della vita dietro le sbarre per aver organizzato traffici internazionali di droga. Erano stati proprio gli agenti della squadra mobile di Torino ad arrestarlo nel 2000. A quell’epoca, Pisano era latitante da diversi mesi. Per sfuggire all’arresto (doveva scontare 13 anni per traffico di droga) aveva scelto di nascondersi a Malaga, in Spagna. Nel 2009 si era poi trasferito a Rivarolo, in regime di sorveglianza speciale dopo aver trascorso alcuni anni agli arresti domiciliari in una comunità di recupero di Agliè. 
 

Cronaca
PRATIGLIONE - Spaventoso incidente stradale: precipita nella scarpata per 150 metri, salvo per miracolo - FOTO e VIDEO
PRATIGLIONE - Spaventoso incidente stradale: precipita nella scarpata per 150 metri, salvo per miracolo - FOTO e VIDEO
L'incidente si è verificato intorno alle 16.30, con l'uomo di rientro da una commissione. A dare l'allarme sono stati i famigliari solo all'ora di cena. L'auto è stata individuata intorno alle 22.30. L'uomo tratto in salvo dai pompieri
SALASSA - Adele e Riccardo sono i Principi del Carnevale 2018
SALASSA - Adele e Riccardo sono i Principi del Carnevale 2018
Una tradizione per tutto il Canavese dal momento che quello di Salassa è uno dei carnevali più noti e partecipati della zona
RIVAROLO - Ladri rubano l'incasso della giornata a un'ambulante
RIVAROLO - Ladri rubano l
Due balordi hanno derubato un'ambulante che, intorno alle 14, stava caricando il proprio furgone per tornare a casa
RIVARA - Ladri in chiesa portano via anche le offerte per i poveri: allarme furti in paese
RIVARA - Ladri in chiesa portano via anche le offerte per i poveri: allarme furti in paese
Nelle ultime settimane Rivara è stata a più riprese meta preferita dei ladri. Sono molti i rivaresi che lamentano visite indesiderate. Anche perché in alcuni casi i furti, o i tentati furti, sono avvenuti quando la gente era in casa...
CANAVESE IN TV - Oggi alle 20.30 su Rai Storia, Paolo Mieli e Alessandro Barbero celebrano Re Arduino - VIDEO
CANAVESE IN TV - Oggi alle 20.30 su Rai Storia, Paolo Mieli e Alessandro Barbero celebrano Re Arduino - VIDEO
La parabola di re Arduino, una delle figure più popolari e leggendarie apparse sul proscenio della storia tra il decimo e l'undicesimo secolo, a «Passato e Presente», in onda lunedì 22 gennaio alle 13.15 su Rai3 a alle 20.30 su Rai Storia
IVREA - Chiede l'elemosina con il figlio minorenne: rom condannata
IVREA - Chiede l
La condanna a tre mesi è arrivata ma la donna, al momento, risulta irreperibile. Difficilmente, insomma, sconterà la pena...
IVREA - Architetture olivettiane: un corso della Soprintendenza
IVREA - Architetture olivettiane: un corso della Soprintendenza
Il primo modulo si svolgerà il 9 marzo alla Soprintendenza e il 10 marzo al Polo formativo e di ricerca Officine H di Ivrea
AUTOSTRADA A4 - Incidente stradale alla barriera di Rondissone
AUTOSTRADA A4 - Incidente stradale alla barriera di Rondissone
Due feriti in un incidente avvenuto ieri sera al casello dell'autostrada A4 Torino-Milano. Dinamica al vaglio della polizia stradale
CANAVESE - Vento forte in numerosi Comuni: giù alberi e pali
CANAVESE - Vento forte in numerosi Comuni: giù alberi e pali
A Burolo è stato scoperchiato un capannone all'altezza dell'Unieuro lungo la provinciale per Ivrea. Ingenti danni alla struttura
AGLIE' - Il rogo dell'Oloch ha concluso l'edizione 2018 del carnevale alladiese - FOTO e VIDEO
AGLIE
Grande folla per la giornata conclusiva dello storico carnevale di Agliè. Dalle 14.30, dopo l'apertura dei Pifferi di Arnad, la grande sfilata dei carri allegorici ha colorato il centro storico alladiese. Oloch la presidente della Pro loco
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore