RIVAROLO - Aveva senso il commissariamento del Comune?

| La sentenza Minotauro riassunta in cinque punti essenziali

+ Miei preferiti
RIVAROLO - Aveva senso il commissariamento del Comune?
Il riassunto della sentenza Minotauro (di primo grado) in cinque rapidi punti. Dopo due anni di processo è chiara la presenza dell'ndrangheta in Canavese? Alla luce delle sentenza aveva senso sciogliere l'amministrazione di Rivarolo per (presunte) infiltrazioni mafiose?
 
LA 'NDRANGHETA ESISTE - 33 condannati in primo grado, più una settantina di affiliati che hanno patteggiato. Qualcosa in più di una seplice associazione sportiva. L'ndrangheta c'è. In provincia di Torino come in Canavese. Il processo lo ha sancito a chiare lettere. I boss delle locali sono stati tutti condannati (martedì inizia l'appello per Bruno Iaria che, in primo grado, ha preferito patteggiare). Resta solo da chiarire chi ha preso il loro posto negli ultimi due anni. Il fenomeno è più ampio di quanto si possa immaginare. E, soprattutto, ha dimostrato di sapersi mimetizzare piuttosto bene.
 
LA POLITICA E' OUT? - Dalle carte del processo è emerso che l'ndrangheta è presente ma non vive di sola commistione con la politica. Anzi, se si fa eccezione per la pesante situazione di Leinì (dove l'ex sindaco è stato condannato a dieci anni di reclusione) non ci sono amministrazioni comunali direttamente coinvolte nell'operazione Minotauro. Caso mai il processo ha confermato che l'ndrangheta ha il monopolio dello spaccio in tutta la provincia di Torino, vive (in alcuni casi) con la prostituzione e il gioco d'azzardo. Senza contare le estorsioni e il "pizzo" che alcuni affiliati hanno sempre continuato ad incassare.
 
RIVAROLO PUNITA - La città di Rivarolo ha pagato per tutti. La commissione d'indagine ha scoperto una gestione della macchina comunale decisamente allegra. "Al limite della regolarità" come, probabilmente, avrebbe scoperto in decine di altri Comuni del Canavese. Basta però il solo sospetto per commissariare un Comune. E con il segretario comunale arrestato per voto di scambio e concorso esterno, di sospetti ne sono venuti a galla parecchi. Caduta l'accusa mafiosa per Antonino Battaglia, non si può tornare indietro. Il Comune rimarrà commissariato fino al prossimo anno. Anche se, allo stato delle cose, diventa più difficile credere nelle motivazioni dell'allora ministro dell'interno Cancellieri.
 
BASTARDA A CHI? - La sentenza di primo grado ha smantellato la "bastarda" di Salassa. Nel senso che la ndrina non riconosciuta dalla "casa madre" calabrese, non è stata nemmeno riconosciuta dal tribunale. Di fatto è come se non esistesse. Persino il presunto capo se l'è cavata con una pena lieve (almeno rispetto alle richieste dei pm). Segno che almeno una parte dell'indagine, quella che riguardava l'area canavesana, si è dimostrata lacunosa.
 
OCCHI APERTI - La sensazione, ben chiarita anche dalle parole dell'ormai ex procuratore capo di Torino, Giancarlo Caselli, è che il processo Minotauro sia solo il primo capitolo di un lungo lavoro a tappe che la procura sta faticosamente portando avanti insieme alle forze dell'ordine. Non a caso all'operazione Minotauro del giugno 2011 sono seguite altre due importanti inchieste (una a Chivasso e una Giaveno) che hanno portato alla luce altri aspetti legati alla 'ndrangheta. La prima spallata all'organizzazione criminale è stata inflitta. Non sarà l'ultima.
Cronaca
CASTELLAMONTE - Giù per la discesa in bici si schianta e resta incastrato nella cancellata di una villa - VIDEO
CASTELLAMONTE - Giù per la discesa in bici si schianta e resta incastrato nella cancellata di una villa - VIDEO
Se la dovrebbe cavare con novanta giorni di prognosi il nigeriano di 25 anni che oggi pomeriggio, in strada Crosa, si è schiantato contro la cancellata di una villa mentre era in sella alla propria bicicletta. E' ricoverato al Cto di Torino
CASTELLAMONTE - Richiedente asilo si schianta in bici: grave al Cto
CASTELLAMONTE - Richiedente asilo si schianta in bici: grave al Cto
Il giovane è caduto in discesa sulla provinciale per Filia. È stato soccorso dal personale del 118 e trasportato in ospedale
RIVARA - I bimbi vanno a scuola nel parco del Castello - FOTO
RIVARA - I bimbi vanno a scuola nel parco del Castello - FOTO
Oggi i bambini hanno potuto vivere l'esperienza della pittura «en plein air» ripercorrendo i passi della nota Scuola di Rivara
LEINI - Ruba le carte di credito per andare a giocare alle slot - VIDEO
LEINI - Ruba le carte di credito per andare a giocare alle slot - VIDEO
Un 19enne di etnia sinti arrestato dai carabinieri grazie alla pronta segnalazione del titolare di una sala bingo di Rivoli
CUORGNE' - Cesma lancia un’iniziativa formativa internazionale
CUORGNE
Per l’anno 2017-18 avviato un pacchetto di attività in ambito internazionale, sviluppate in parte sul territorio francese
SAN GIUSTO CANAVESE - Grave incendio al benzinaio: furgone distrutto dalle fiamme - FOTO
SAN GIUSTO CANAVESE - Grave incendio al benzinaio: furgone distrutto dalle fiamme - FOTO
Un furgone svizzero che aveva appena effettuato un rifornimento alla stazione di servizio Tamoil, ha improvvisamente preso fuoco nei pressi del distributore. Gli occupanti sono riusciti a scendere dal mezzo. Benzinaio devastato
CUORGNE' - Da Hong Kong per celebrare San Callisto Caravario - FOTO
CUORGNE
Ieri alle 10.30 il cardinal Joseph Zen Ze-Kiun salesiano ed arcivescovo emerito di Hong Kong ha incontrato don Nicola Faletti
ALBIANO D'IVREA - Trovata una bomba in un campo agricolo: allarme
ALBIANO D
Artificieri in azione per la messa in sicurezza dell'area. La bomba sarà fatta brillare. Si tratta di un ordigno bellico
FORNO CANAVESE - Incidente stradale a Crosi: un uomo ferito
FORNO CANAVESE - Incidente stradale a Crosi: un uomo ferito
Paura questa mattina sulla provinciale tra Forno e Rivara. Un sessantenne di Forno si è ribaltato con la propria auto
CALUSO - Salta il bancomat della Biver Banca: ladri in fuga con il bottino - FOTO
CALUSO - Salta il bancomat della Biver Banca: ladri in fuga con il bottino - FOTO
Probabilmente con del gas esplosivo la banda ha fatto saltare l'alloggiamento del bancomat arraffando le banconote all'interno. Bottino da quantificare. Indagini dei carabinieri della compagnia di Chivasso
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore