RIVAROLO - Dopo l'incendio le analisi dell'Arpa: non c'erano rifiuti pericolosi tra quelli andati a fuoco

| L'amministrazione di Rivarolo ha dato mandato alla Teknoservice, che si occupa della raccolta rifiuti sul territorio, di recuperare la catasta andata a fuoco sulle rive dell'Orco, composta principalmente da pneumatici e fusti sospetti

+ Miei preferiti
RIVAROLO - Dopo lincendio le analisi dellArpa: non cerano rifiuti pericolosi tra quelli andati a fuoco
Non c'erano (per fortuna) rifiuti pericolosi o tossici tra quelli andati in fumo lo scorso 7 giugno alle Gave di Rivarolo Canavese. Lo ha stabilito l'Arpa nella relazione consegnata al Comune dopo un secondo sopralluogo effettuato il 23 giugno. L'amministrazione di Rivarolo ha così dato mandato alla Teknoservice, che si occupa della raccolta rifiuti sul territorio, di recuperare la catasta andata a fuoco sulle rive dell'Orco, composta principalmente da pneumatici e fusti di ignota provenienza. Costo dell'operazione 4840 euro, ovviamente a carico dei cittadini rivarolesi. Ed è andata ancora bene: le prime stime, ipotizzando la presenza di rifiuti pericolosi, parlavano di preventivi per la raccolta e smaltimento di almeno 10 mila euro.
 
Gli agenti della polizia municipale hanno passato al setaccio i fusti abbandonati e dati alle fiamme, senza però trovare indicazioni precise sulla loro provenienza. Attorno alle latte, gli incendiari hanno posizionato dei pneumatici, per avere la certezza che i rifiuti prendessero fuoco. L’enorme colonna di fumo (ben visibile da diversi Comuni della zona) era stata immortalata anche dai nostri lettori. 
 
«Per fortuna l’intervento delle squadre dei pompieri è stato tempestivo – dice in merito il sindaco Alberto Rostagno – i fusti erano stati piazzati in una zona boschiva, lontano da occhi indiscreti. Un cittadino ha visto la colonna di fumo nero e ha subito chiamato il 115». I vigili del fuoco hanno contenuto il rogo prima che potesse estendersi alla vegetazione e mettere in serio pericolo anche alcune abitazioni delle Gave. Un altro incendio simile, sempre alle Gave, si è verificato anche nel pomeriggio del 2 luglio, segno che quello delle discariche abusive, purtroppo, è un problema che riguarda molti Comuni della zona.
Cronaca
VICO CANAVESE - Incendio al tetto di una casa, vigile del fuoco lievemente ferito
VICO CANAVESE - Incendio al tetto di una casa, vigile del fuoco lievemente ferito
Un vigile del fuoco è rimasto lievemente ferito, oggi pomeriggio, nel corso delle operazioni di spegnimento di un incendio al tetto di un'abitazione di Inverso
CALUSO - Vuole la birra senza pagare: botte a negoziante e carabinieri
CALUSO - Vuole la birra senza pagare: botte a negoziante e carabinieri
Un uomo di 56 anni di Caluso è stato arrestato dai carabinieri per resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamenti e minacce
FAVRIA - Cornicione pericolante dalla chiesa: intervento dei vigili del fuoco - FOTO
FAVRIA - Cornicione pericolante dalla chiesa: intervento dei vigili del fuoco - FOTO
Alle 17, invece, i vigili del fuoco di Rivarolo Canavese e Volpiano sono intervenuti in una villetta di San Giusto Canavese per un incendio camino
BOLLENGO - Rapina una donna la notte di capodanno: condannato
BOLLENGO - Rapina una donna la notte di capodanno: condannato
L'uomo, sposato, padre di due figli, muratore fino ad allora incensurato, ora dovrà scontare una pena di oltre quattro anni
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - Il killer confessa: «Ho sparato perchè amavo la figlia di quell'uomo» - LA FOTO
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - Il killer confessa: «Ho sparato perchè amavo la figlia di quell
Giuseppe Laforè, 24 anni, detto Alex, braccato da carabinieri e polizia è stato fermato ieri sera a Torino. Giovedì scorso, al culmine di una lite con il padre dell'ex fidanzata, ha sparato diversi colpi uccidento Laurent Radici, 44 anni
VALPRATO - Il Comune cerca un nuovo gestore per bar e pizzeria
VALPRATO - Il Comune cerca un nuovo gestore per bar e pizzeria
Il giovane imprenditore che gestisce da alcuni mesi la struttura ha rinunciato da pochi giorni alla gestione per motivi privati
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - ARRESTATO L'ASSASSINO DI LAURENT RADICI: E' IL FIDANZATO DELLA FIGLIA
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - ARRESTATO L
Si è costituito a Torino, nella tarda serata di ieri, Giuseppe Laforè, 25 anni, un nomade sinti di Romano Canavese, accusato dell'omicidio di Laurent Radici, il 44enne di San Giorgio ucciso la scorsa settimana con un colpo di pistola
BORGARO - Troppo lavoro: i vigili urbani scioperano di nuovo
BORGARO - Troppo lavoro: i vigili urbani scioperano di nuovo
Tra le motivazioni i carichi di lavoro, tensione nel comando, ambiente insostenibile, richieste di trasferimento negate
IVREA - Alberi pericolosi da abbattere: i lavori dal 21 gennaio
IVREA - Alberi pericolosi da abbattere: i lavori dal 21 gennaio
Da lunedì verrà eseguito un intervento di abbattimento del primo filare di platani nei Giardini della stazione ferroviaria
BORGARO - Due donne rubano i soldi al bar, il titolare mette le foto su Facebook - FOTO
BORGARO - Due donne rubano i soldi al bar, il titolare mette le foto su Facebook - FOTO
Due donne, hanno approfittato di un momento di confusione all'interno del locale per impossessarsi del barattolo contenente le mance. Appena si sono accorti del furto, i titolari sono andati a visionare le immagini di videosorveglianza
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore