RIVAROLO - I profughi diventano volontari per il Comune

| E' partito il progetto d'integrazione degli ospiti dell'Europa

+ Miei preferiti
RIVAROLO - I profughi diventano volontari per il Comune
Grazie alla sinergia tra amministrazione comunale, «Isola di Ariel», volontari della protezione civile e Ciss 38, è partito ieri il progetto d'integrazione che vede protagonisti i profughi ospiti da febbraio all'hotel Europa di Rivarolo Canavese. Un progetto di volontariato che potrà essere esportato anche in altre realtà della zona. In buona sostanza, in forma volontaria, i ragazzi presteranno la loro opera per lavori di pubblica utilità. In questi giorni, ad esempio, ripuliranno il parco di Villa Vallero. 
 
«I ragazzi hanno dimostrato interesse e attenzione per il nostro territorio - dice il sindaco Alberto Rostagno - al contrario delle voci che circolano, devo dire che si stanno comportando molto bene. Anche merito degli operatori che li seguono. Siamo nel periodo di Natale: per chi è credente e cattolico la sensibilità per queste persone e lo spirito umanitario non possono mancare. Il progetto nasce per fare in modo che i profughi non siano un problema ma siano un'opportunità per la città».
 
Dello stesso avviso Edo Gaetano, assessore alle politiche sociali: «Ci stiamo lavorando da tempo. Il coinvolgimento dei ragazzi richiedenti asilo non è semplice per le istituzioni, anche se si parla di volontariato. Ora vogliamo dimostrare, al di la della pelosa intolleranza, che la città di Rivarolo è ben lieta di ospitare soggetti che sono in difficoltà. Vogliamo dimostrare che la città è disposta alla solidarietà. È chiaro che in questo momento difficile la solidarietà si fa con progetti di trasparenza e buona volontà». Poi una doverosa precisazione, dal momento che si tratta di volontariato: «Non sfruttiamo nessuno e non diamo lavoro agli stranieri piuttosto che agli italiani». 
 
Il progetto si avvale della collaborazione del Ciss38 e, ovviamente, degli operatori dell'Isola di Ariel, la cooperativa che gestisce i profughi dell'hotel Europa: «Questi ragazzi hanno bisogno di dimostrare di saper fare - dice Silvana Perrone - molti si offrono di lavorare gratis perché così non perdono la manualità dei lavori che già sapevano fare. E poi spezza l'attesa per ottenere i documenti che è snervante». Carla Boggio, presidente del Ciss38, auspica l'estensione del progetto di volontariato anche ad altri Comuni: «Credo sia difficile anche per loro stare qui senza fare nulla e vivere sulle nostre spalle. Spero che questo progetto possa replicarsi altrove».
 
I profughi saranno seguito passo dopo passo dalla protezione civile: «Abbiamo già collaborato con L'isola di Ariel per il Giro d'Italia - spiega il responsabile Paolo Canale - andremo ad intervenire dove il Comune, con i cantonieri, non riesce ad arrivare. Forniremo solo supporto: i ragazzi eseguiranno le attività in modo autonomo insieme agli operatori. L'obiettivo è dare un bel segnale alla collettività».
Galleria fotografica
RIVAROLO - I profughi diventano volontari per il Comune - immagine 1
RIVAROLO - I profughi diventano volontari per il Comune - immagine 2
RIVAROLO - I profughi diventano volontari per il Comune - immagine 3
RIVAROLO - I profughi diventano volontari per il Comune - immagine 4
RIVAROLO - I profughi diventano volontari per il Comune - immagine 5
RIVAROLO - I profughi diventano volontari per il Comune - immagine 6
RIVAROLO - I profughi diventano volontari per il Comune - immagine 7
Cronaca
RIVAROLO - Prende fuoco l'insegna della Reale Mutua - FOTO
RIVAROLO - Prende fuoco l
Intervento dei vigili del fuoco subito dopo mezzanotte in corso Torino
SAN GIUSTO-FOGLIZZO - Incidente mortale: non ce l'ha fatta uno degli automobilisti coinvolti - FOTO
SAN GIUSTO-FOGLIZZO - Incidente mortale: non ce l
Il pensionato settantenne rimasto coinvolto, ieri pomeriggio, in un grave incidente sulla provinciale tra Foglizzo e San Giusto Canavese, è morto oggi, poco dopo le 12, al Cto. Dimesso, invece, il ragazzo alla guida dell'altro veicolo
FORNO - La Filarmonica suona con la Fanfara della Taurinense - VIDEO
FORNO - La Filarmonica suona con la Fanfara della Taurinense - VIDEO
A Ceresole Reale per la festa del Piemonte e i 60 anni del Soccorso Alpino, la Filarmonica ha suonato con la Taurinense
CANAVESE - A Favria la base della banda dei bancomat: due nomadi sinti arrestati - FOTO e VIDEO
CANAVESE - A Favria la base della banda dei bancomat: due nomadi sinti arrestati - FOTO e VIDEO
Due gli arrestati: erano soliti assaltare di notte sportelli bancomat con il volto coperto con le maschere di Donald Trump. Sono i fratelli sinti Vittorio Laforè, 26 anni, e Ivan Laforè, 30 anni, entrambi residenti ad Alpignano
MAZZE' - Bruciano quintali di fieno nell'azienda agricola: salvi 200 tori
MAZZE
I vigili del fuoco, che sono entrati in azione alle tre con numerose squadre, sono riusciti a limitare l'estensione dell'incendio
IVREA - Intera famiglia rubava nei supermercati: due arresti
IVREA - Intera famiglia rubava nei supermercati: due arresti
La coppia è stata arrestata per furto aggravato continuato: per la figlia diciottenne, invece, è scattata solo la denuncia
CERESOLE REALE - Il soccorso alpino ha compiuto 60 anni - FOTO e VIDEO
CERESOLE REALE - Il soccorso alpino ha compiuto 60 anni - FOTO e VIDEO
La Stazione di Ceresole della XII Delegazione Canavesana del Soccorso Alpino ha festeggiato il sessantesimo anniversario della fondazione
TRAGEDIA AL LAGO DI VIVERONE - Quattordicenne muore sotto gli occhi degli amici: inutili tutti i soccorsi
TRAGEDIA AL LAGO DI VIVERONE - Quattordicenne muore sotto gli occhi degli amici: inutili tutti i soccorsi
L'allarme è scattato poco dopo l'ora di pranzo. Il 14enne era sulla sponda torinese del lago, in località Anzasco di Piverone, insieme a due amici e al padre di uno di questi, quando è scomparso improvvisamente in acqua
CUORGNE' - Crolla cornicione: intervengono i vigili del fuoco - FOTO
CUORGNE
Paura questa mattina lungo l'asse principale del centro. All'improvviso da uno stabile d'epoca si sono staccati dei mattoni
DRAMMA AL LAGO - Rischia di annegare nel lago di Viverone: dodicenne grave in ospedale
DRAMMA AL LAGO - Rischia di annegare nel lago di Viverone: dodicenne grave in ospedale
Affidato alle cure del personale del 118, il ragazzino è stato elitrasportato d'urgenza a Torino. Le sue condizioni sono gravi. La dinamica dell'accaduto è al vaglio dei carabinieri della compagnia di Ivrea
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore