RIVAROLO - Il Canavese giacobino e napoleonico nella mostra di Ivo Giustetti

| Nella sala consiglio di Rivarolo giovedì alle 21 sarà inaugurata la mostra «Quando facevamo parte del Departément de la Doire»

+ Miei preferiti
RIVAROLO - Il Canavese giacobino e napoleonico nella mostra di Ivo Giustetti
Nella sala consiglio del municipio di Rivarolo Canavese, in via Ivrea 60, giovedì 12 novembre alle ore 21 sarà inaugurata la mostra «Quando facevamo parte del Departément de la Doire. Il Canavese giacobino e napoleonico nelle carte della collezione di Ivo Giustetti» con documenti dal 1792 al 1815. Attraverso manifesti, lettere e periodici, la mostra si propone di ricordare al pubblico l’annessione del Piemonte alla Francia dal 1801 al 1814. Un periodo in cui l’applicazione delle leggi e delle strutture politico amministrative francesi segnò l’introduzione del Regno di Sardegna di “antico regime” di alcune riforme: dall’urbanistica allo sviluppo delle vie di comunicazione, con riflessi sull’economia e sulla cultura. Cambiamenti da una parte “imposti” dal governo francese, ma che incontravano le iniziative della borghesia e dell’aristocrazia “illuminata” che l’assolutismo sabaudo precedentemente aveva soffocato.
 
Pur con le sue ombre, il periodo napoleonico innestò nel Piemonte indirizzi e progetti innovativi che avrebbero superato l’oscurantismo della Restaurazione, dopo il 1814, per poi svilupparsi con i regni di Carlo Alberto e di Vittorio Emanuele II, fino al periodo postunitario. Promossa dall’Assessorato alla Cultura e dalla Biblioteca “Domenico Besso Marcheis”, la mostra è realizzata con la collaborazione delle associazioni cittadine Amici del Castello Malgrà, Circolo Filatelico e Numismatico, Associazione Nazionale Alpini – Gruppo di Rivarolo Canavese e UNITRE Rivarolo-Favria-Oglianico. Patrocinano anche alcune realtà di ricerca in ambito storico locale come il C.O.R.S.A.C di Cuorgnè, l’associazione Terra Mia di Castellamonte e la rivista Canaveis.
 
Durante la serata di apertura del 12 novembre, dopo i saluti del sindaco, Alberto Rostagno, e dell’assessore alla Cultura Costanza Conta Canova, interverranno Ivo Giustetti e Giuseppe Fragiacomo (A.S.A.C. Ivrea) descrivendo il contesto storico del Canavese durante il periodo napoleonico. A seguire, Emilio Champagne, presidente di Terra Mia, presenterà L’ultimo soldato di Napoleone, libro che raccoglie le memorie del castellamontese Celso Gallenga. Il direttore Giancarlo Sandretto illustrerà il nuovo numero della rivista Canavèis, comprendente anche un’interessante notizia rivarolese, frutto delle ricerche di Aleardo Fioccone. Nei giorni successivi la mostra sarà visitabile ad ingresso libero da venerdì 13 a domenica 15 novembre 2015 con orario 10,00-12,30 - 15,30-19,00, con possibilità di visite guidate per le classi, prenotando ai numeri 0124-454680 / 0124-26377.
 
Ivo Giustetti da oltre vent’anni si dedica con passione alla ricerca di libri, autografi e documenti di ambito canavesano. Nel 2013, in occasione del centenario del riconoscimento del titolo di Città, Ivo Giustetti aveva presentato alcune testimonianze inedite della vita economica e sociale rivarolese. «La figura di Napoleone è associata nell’immaginario comune alle imprese militari, come dimostrano numerose rievocazioni tra Valle d’Aosta e il Piemonte, ma tali aspetti sono appena citati in mostra - precisa Ivo Giustetti - i documenti esposti vorrebbero invece testimoniare alcune riforme introdotte dalla dominazione francese e che ancora oggi influenzano la nostra quotidianità».
 
«L’Amministrazione ha accolto con entusiasmo l’idea della mostra che permetterà al pubblico di accostarsi a testimonianze inedite che interessano non soltanto il contesto rivarolese, ma tutto il Canavese - evidenzia Costanza Conta Canova, assessore alla cultura della Città di Rivarolo - la passione di Ivo Giustetti per la tutela e la divulgazione del patrimonio storico è la stessa sensibilità che, durante la sua esperienza da amministratore pubblico, lo convinse a sostenere l’inventariazione dell’Archivio Storico comunale e il recupero degli spazi nel cortile del Municipio come sede di conservazione e consultazione».
Dove è successo
Cronaca
RIVAROLO - Lascia la spazzatura nel bosco ma viene scoperta dai carabinieri: 600 euro di multa
RIVAROLO - Lascia la spazzatura nel bosco ma viene scoperta dai carabinieri: 600 euro di multa
Una donna residente a Rivarolo Canavese pesantemente sanzionata dai militari dell'Arma. Tra televisori e materassi abbandonati alle Gave aveva lasciato anche dei documenti che hanno permesso la sua identificazione...
MONTALTO DORA - Cade dall'impalcatura: operaio grave al Cto
MONTALTO DORA - Cade dall
Un operaio di 37 anni è stato ricoverato in gravi condizioni al Cto di Torino a seguito di un incidente sul lavoro
LOMBARDORE - Un altro incidente stradale sulla 460: due feriti - FOTO
LOMBARDORE - Un altro incidente stradale sulla 460: due feriti - FOTO
Due persone ferite trasportate dal 118 negli ospedali di Chivasso e Ciriè. Dinamica al vaglio dei carabinieri di Leini
VOLPIANO - Spaccata al bar: malviventi scappano ai carabinieri
VOLPIANO - Spaccata al bar: malviventi scappano ai carabinieri
I banditi inseguiti dai militari dell'Arma fino a Torino. Poi i malviventi sono riusciti a far perdere le proprie tracce
CHIVASSO - Terminati i lavori di ampliamento dell'ospedale - FOTO
CHIVASSO - Terminati i lavori di ampliamento dell
Nuovi servizi per il Canavese da parte dell'Asl To4 che ha investito per queste opere qualcosa come ventidue milioni di euro
IVREA - Nasce il crowdfunding per Arduino School Blog
IVREA - Nasce il crowdfunding per Arduino School Blog
L'idea di un blog digitale e didattico redatto dagli studenti per raccontare e documentare le attività realizzate dalla scuola
VALPRATO - Quasi 300 alunni sulle montagne della Valle Soana
VALPRATO - Quasi 300 alunni sulle montagne della Valle Soana
Anche quest’anno Pianeta Neve Ski ha proseguito il “progetto scuole” intrapreso la scorsa stagione invernale
IVREA - Detenuto tenta di evadere durante l'ora d'aria: fermato in extremis dalla polizia penitenziaria
IVREA - Detenuto tenta di evadere durante l
A denunciare l'episodio è il Segretario Generale dell'Osapp (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria) Leo Beneduci. Il fuggitivo è stato bloccato nei pressi del muro di cinta del carcere di Ivrea
FRONT CANAVESE - Agnellini macellati nel mattatoio clandestino: blitz di carabinieri, Eital e Striscia la Notizia - FOTO
FRONT CANAVESE - Agnellini macellati nel mattatoio clandestino: blitz di carabinieri, Eital e Striscia la Notizia - FOTO
Un uomo denunciato per tutti i reati riconducibili alla macellazione abusiva e alle violazioni igienico sanitarie oltre che per maltrattamento e uccisione di animali ed altri reati specifici. Soddisfatti gli animalisti
RIVAROLO - Donna trovata morta al piano terra di una villetta
RIVAROLO - Donna trovata morta al piano terra di una villetta
Volontari della croce rossa, insospettiti dal ritardo della donna, sono riusciti ad entrare in casa insieme ai vigili del fuoco
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore