RIVAROLO - Il commosso ricordo dei caduti nella Grande Guerra - FOTO

| Dopo cento anni il sacrificio di oltre 650.000 caduti deve essere segno tangibile, ricordo di tanti valori che ci vogliono e ci devono caratterizzare quali il senso del dovere, l'importanza della pace, l'impegno per il prossimo

+ Miei preferiti
RIVAROLO - Il commosso ricordo dei caduti nella Grande Guerra - FOTO
Ha avuto luogo domenica IV Novembre, di fronte a Palazzo Lomellini di Rivarolo Canavese, il clou delle celebrazioni per il centenario della Grande Guerra, a ricordo dei 142 caduti del centro canavesano. Le ricorrenze sono iniziate il giorno prima nella sala consiliare dove è stata inaugurata la mostra fotografica «1915–1918: frammenti di memoria» - visitabile fino all’undici novembre - fortemente voluta dal Gruppo di Rivarolo dell’Associazione Nazionale Alpini ed organizzata con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura e della Biblioteca Besso Marcheis e con il supporto di alcune scolaresche della Scuola Primaria statale di Argentera.

Il IV novembre, sotto un cielo nuvoloso ma fortunatamente senza pioggia, di fronte alla lapide dei caduti della prima e della seconda guerra mondiale, alla presenza di numerose associazioni d’arma e cittadine, che non elenchiamo perché numerosissime, della Filarmonica rivarolese, dei comandanti della Polizia Municipale e dei Carabinieri, alla presenza delle delegazioni delle scolaresche del Capoluogo e di tantissimi cittadini, si sono svolte l’alzabandiera e la deposizione di due corone d’alloro, una dell’Amministrazione Comunale ed una dell’Associazione Alpini.

Hanno avuto luogo successivamente i saluti del Sindaco della città Alberto Rostagno e del Sindaco del Consiglio Comunale dei ragazzi Pietro Gallo, il discorso del Professor Antonio Rinaldis del Liceo Moro e la recita della preghiera a ricordo dei caduti da parte di don Maurizio Morella. I labari, al segnale dello speaker Giuseppe Bollero, si sono alzati al momento dell’Inno nazionale e del “Silenzio d’Ordinanza”. Qualcuno ha ricordato nel proprio cuore parenti caduti in battaglia o a seguito delle ferite o delle malattie contratte nelle trincee.

Dopo cento anni il sacrificio di oltre 650.000 caduti deve essere segno tangibile, ricordo di tanti valori che ci vogliono e ci devono caratterizzare quali il senso del dovere, l’importanza della pace, l’impegno per il prossimo. Proprio a proposito del prossimo, il sindaco ha ricordato nel suo saluto la drammatica situazione meteorologica che ha duramente colpito le terre dove cent’anni fa si combatté (senza dimenticare la Liguria e la Sicilia anche loro sferzate dal vento e dalla pioggia). Come non ricordare lo sforzo di tante associazioni presenti a favore del prossimo in situazioni disastrose a seguito di sismi o di alluvioni oppure nell’attività quotidiana. Sono passati cento anni eppure lo spirito patrio non è venuto meno.

Infine, giovedì 8 novembre, avrà luogo presso la sala Consiliare di via Ivrea la presentazione della tesi di Laurea di Giorgio Bena, «La commemorazione dei caduti nei monumenti di Rivarolo Canavese». (P.R.)

Galleria fotografica
RIVAROLO - Il commosso ricordo dei caduti nella Grande Guerra - FOTO - immagine 1
RIVAROLO - Il commosso ricordo dei caduti nella Grande Guerra - FOTO - immagine 2
RIVAROLO - Il commosso ricordo dei caduti nella Grande Guerra - FOTO - immagine 3
RIVAROLO - Il commosso ricordo dei caduti nella Grande Guerra - FOTO - immagine 4
RIVAROLO - Il commosso ricordo dei caduti nella Grande Guerra - FOTO - immagine 5
RIVAROLO - Il commosso ricordo dei caduti nella Grande Guerra - FOTO - immagine 6
Cronaca
CANAVESANA - Problema tecnico sul treno: soppresse due corse della sera per Rivarolo e Chieri
CANAVESANA - Problema tecnico sul treno: soppresse due corse della sera per Rivarolo e Chieri
Nel giorno in cui la Regione Piemonte annuncia una nuova «Carta della qualità» del trasporto ferroviario per tutelare maggiormente i passeggeri dei treni, sulla Canavesana due corse sono saltate per non meglio specificati «problemi tecnici»
VIDRACCO - Fino al 22 febbraio chiude la provinciale della Valchiusella
VIDRACCO - Fino al 22 febbraio chiude la provinciale della Valchiusella
Se sussisteranno le condizioni di sicurezza la Sp 61 sarà lasciata aperta nella fascia oraria notturna e precisamente dalle ore 17,30 alle ore 8,30 del giorno successivo
CHIVASSO - Contromano sulla statale provoca incidente: un ferito grave
CHIVASSO - Contromano sulla statale provoca incidente: un ferito grave
La ragazza, neopatentata, è risultata anche positiva all'alcoltest. La dinamica è al vaglio dei carabinieri di Chivasso
TORINO-BORGARO - A 17 anni al volante senza patente e assicurazione
TORINO-BORGARO - A 17 anni al volante senza patente e assicurazione
Conducente e passeggero minorenni, domiciliati al campo nomadi di strada dell'Aeroporto. La vettura è stata sequestrata
PALAZZO CANAVESE - Pistola rubata in casa: arrestato un 47enne
PALAZZO CANAVESE - Pistola rubata in casa: arrestato un 47enne
L'arma è stata subito inviata al Ris di Parma per verificare se è stata utilizzata in passati o recenti episodi di cronaca
CASTELLAMONTE - Ecco dame, terzieri e clavario del Carnevale 2019
CASTELLAMONTE - Ecco dame, terzieri e clavario del Carnevale 2019
Il piatto di questa edizione, su disegno di Guglielmo Marthyn, è stato realizzato dal ceramista Maurizio Grandinetti
IVREA - Massi contro l'auto dei vigili: denunciato il lanciatore
IVREA - Massi contro l
Il 49enne dovrà adesso rispondere di danneggiamento, oltraggio a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio
DRAMMA A IVREA - 32enne si lancia nella Dora dal Ponte Vecchio: ora è gravissima in ospedale
DRAMMA A IVREA - 32enne si lancia nella Dora dal Ponte Vecchio: ora è gravissima in ospedale
L'acqua del torrente ha solo in parte attutito la caduta. La 32enne è stata recuperata nei pressi del ponte della ferrovia. La polizia di Ivrea, che indaga sulle cause dell'accaduto, non esclude si tratti di un tentativo di suicidio
SALASSA - Un grande successo per il Carnevale - FOTO e VIDEO
SALASSA - Un grande successo per il Carnevale - FOTO e VIDEO
Tantissimo pubblico per acclamare i principi e i carri che, ieri sera e oggi pomeriggio, hanno sfilato per le vie del centro storico
CASTELLAMONTE - Le campane suonano «a morto» nella notte
CASTELLAMONTE - Le campane suonano «a morto» nella notte
Apprensione la scorsa notte per le campane della chiesa parrocchiale che alle 2 si sono messe a suonare in autonomia...
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore