RIVAROLO - Investe ragazza e scappa: caccia al pirata

| Per fortuna la sedicenne non ha riportato gravi ferite

+ Miei preferiti
RIVAROLO - Investe ragazza e scappa: caccia al pirata
Potrebbe dover rispondere di omissione di soccorso la donna al volante del suv scuro che ieri sera, intorno alle 18, ha investito sulle strisce pedonali, di fronte alla stazione Gtt della Canavesana, una ragazza che stava attraversando corso Torino. La giovane, residente a Rivarolo Canavese, se la caverà, per fortuna, con qualche giorno di prognosi (è stata immediatamente trasportata in ambulanza all'ospedale di Cuorgnè). La polizia municipale sta cercando di risalire all'identità dell'automobilista che ha provocato l'incidente. 

Pare che il suv, in prossimità delle strisce pedonali, abbia sorpassato un altro veicolo che si era correttamente fermato per far passare la ragazza. La donna al volante del suv (secondo il racconto di alcuni testimoni oculari) sarebbe anche scesa, in un primo momento, poi, vedendo la ragazza a terra, è risalita in auto e si è dileguata imboccando via Malgrà. Gli agenti della municipale visioneranno le immagini registrate dalle telecamere della zona. La stazione Gtt e molti negozi, infatti, sono dotati di occhi elettronici che potrebbero aver ripreso l'incidente. All'investimento, come già avvenuto la scorsa settimana, ha contribuito anche la pioggia che, in quel momento, stava cadendo copiosa sulla città.

«Quella zona è sufficientemente illuminata - dice il sindaco Alberto Rostagno rispondendo alle critiche che sono piovute sui social network - si è trattato di un incidente provocato da un autista criminale al quale, se rintracciato, le forze dell'ordine dovrebbero procedere con sanzioni esemplari. Per la sicurezza dei cittadini sto organizzando con il comandante dei civich un servizio di sorveglianza nelle zone e nelle ore più critiche della giornata e una più rigida limitazione oraria della velocità nel centro cittadino. Ritengo che vada ripensato al più presto un progetto per una viabilità alternativa al transito nel concentrico».

Cronaca
TORINO - Estorce 60 mila euro a pensionato di Borgaro: un 35enne arrestato dai carabinieri di Caselle
TORINO - Estorce 60 mila euro a pensionato di Borgaro: un 35enne arrestato dai carabinieri di Caselle
Secondo i carabinieri l'uomo era un vero e proprio professionista dell'elemosina ed è possibile che altri pensionati siano finiti nella sua rete estorsiva. Secondo gli accertamenti l'estorsione andava avanti dal 2011
VIDRACCO - Un convegno sull'alimentazione sana
VIDRACCO - Un convegno sull
In un periodo di grande attenzione al cibo, alla cucina e al corpo è importante avere informazioni chiare che permettono di fare scelte semplici e oculate
RIVAROLO - Aggredirono un passante: due ragazzi arrestati dai carabinieri
RIVAROLO - Aggredirono un passante: due ragazzi arrestati dai carabinieri
I due, il 29 luglio 2011, a seguito di una breve discussione aggredirono un passante per futili motivi. Condannati e arrestati
CALUSO - Carabiniere e consigliere comunale: trasferimento negato
CALUSO - Carabiniere e consigliere comunale: trasferimento negato
Niente trasferimento in Campania per un carabiniere di Caluso che è anche un consigliere comunale nel salernitano
TERREMOTO CENTRO ITALIA - Il grande cuore del Canavese: donato un camper a una famiglia rimasta senza casa
TERREMOTO CENTRO ITALIA - Il grande cuore del Canavese: donato un camper a una famiglia rimasta senza casa
Giancarlo Ricottini, agricoltore, sposato e padre di due figli, potrà quindi riunire la famiglia a bordo del mezzo in quel di Pieve Torina, provincia di Macerata. Una soluzione provvisoria (ma fondamentale) per ricominciare...
CASELLE - Minacce di morte al collega: guardia giurata nei guai
CASELLE - Minacce di morte al collega: guardia giurata nei guai
I carabinieri hanno fermato una guardia giurata di 40 anni residente a Torino. L'uomo avrebbe minacciato un collega e la famiglia
CERESOLE REALE - Scialpinista di Castellamonte muore vicino al rifugio Jervis stroncato da un malore
CERESOLE REALE - Scialpinista di Castellamonte muore vicino al rifugio Jervis stroncato da un malore
Durante l’escursione, a una quota di circa 2200 metri, intorno alle ore 12 l’uomo residente a Castellamonte ha improvvisamente avvertito un malore. All'arrivo dei soccorsi, però, il suo cuore aveva già smesso di battere
CERESOLE REALE - Tragedia in quota: muore noto ricercatore del Politecnico di Torino
CERESOLE REALE - Tragedia in quota: muore noto ricercatore del Politecnico di Torino
Durante un’escursione, a una quota 2200 metri vicino al rifugio Jervis, intorno alle 12, l’uomo residente a Castellamonte ma originario di Cuorgnè, ha improvvisamente avvertito un malore. Inutili tutti i soccorsi
IVREA - Tetto di un cascinale a fuoco: intervento dei pompieri
IVREA - Tetto di un cascinale a fuoco: intervento dei pompieri
Diverse squadre dei vigili del fuoco impegnate nello spegnimento del rogo. Nessun ferito ma ampi danni alla struttura
RONCO CANAVESE - Incendio tetto: residenti e pompieri spengono le fiamme
RONCO CANAVESE - Incendio tetto: residenti e pompieri spengono le fiamme
I proprietari dello stabile, insieme ad alcuni vicini di casa, si sono prodigati per limitare l'estensione delle fiamme fino all'arrivo dei pompieri
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore