RIVAROLO - La polizia a scuola per combattere il cyberbullismo e convincere i ragazzi ad un uso intelligente di internet

| Mercoledì 9 novembre, dalle 15 alle 18, nell'aula magna dell'istituto superiore Aldo Moro di Rivarolo Canavese, si terrà il primo incontro di formazione delle scuole in rete, in collaborazione con Miur e polizia postale

+ Miei preferiti
RIVAROLO - La polizia a scuola per combattere il cyberbullismo e convincere i ragazzi ad un uso intelligente di internet
Mercoledì 9 novembre, dalle 15 alle 18, nell'aula magna dell'istituto superiore Aldo Moro di Rivarolo Canavese, si terrà il primo incontro di formazione delle scuole in rete, promosso dalle scuole che hanno aderito al progetto «Scuole x Canavese = Rete». Un incontro importante perchè tratterà un tema molto delicato. I rischi derivanti dall'utilizzo delle nuove tecnologie informatiche e cyberbullismo».
 
La lezione speciale sarà riservata a 100 docenti di 18 istituzioni scolastiche dell'alto Canavese che fanno parte della rete ma le richieste sono state tantissime. E' un inizio di formazione di rete, in collaborazione con il MIUR-Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte e con la Polizia Postale e delle Comunicazioni per il Piemonte e Valle d’Aosta. «Confidando nel fatto che da questo primo passo possano partire progetti compartecipati a livello territoriale su un tema che sta tanto a cuore a chi lavora con allievi di tutte le età, dall'infanzia alla maturità», spiegano i promotori dell'iniziativa. 
 
Il primo incontro di mercoledì, rivolto a tutti gli iscritti, prevede una introduzione del professor Antonio Mandarano, referente USR Piemonte, e un momento di formazione da parte degli esperti della Polizia Postale e delle Comunicazioni per il Piemonte e Valle d’Aosta, i sostituto commissario Emilio Pietro Gallo e Sandro De Vecchis. Secondo incontro di approfondimento (durata 2 ore) per gli Insegnanti delle Scuole secondarie di secondo grado: lunedì 28 novembre dalle ore 14:30 alle ore 16:30. Secondo incontro di approfondimento (durata 2 ore) per gli Insegnanti delle Scuole primarie e secondarie di primo grado: lunedì 28 novembre dalle ore 16:30 alle ore 18:30. Interverranno gli stessi relatori.
 
Dall’ultima indagine condotta dal Ministero, a cui hanno partecipato 3312 ragazzi, è emersa l’ammissione di molti giovani della dicoltà a controllare l’impulso a far uso delle nuove tecnologie. Ma quali sono i rischi in cui possono incorrere i ragazzi online? Ad un primo livello troviamo i cosiddetti “rischi di contenuto”, come ad esempio imbattersi in siti con immagini o parole che possono turbarli o infastidirli, ricevere eccessiva pubblicità durante la navigazione in rete o ancora giocare a videogiochi violenti o non adatti alla loro età.
 
Ad un altro livello troviamo invece, quelli che gli esperti chiamano “rischi da contatto”. Il 18%, ad esempio, ha dichiarato che la propria identità online qualche volta o spesso è stata violata da qualcuno che, senza chiedere il permesso, ha usato le sue informazioni e dati condivisi in rete (es. del profilo facebook, o le foto personali). Ancora più allarmante il dato relativo all’adescamento online da parte di adulti: più del 18% degli intervistati ha incontrato almeno qualche volta adulti online che li hanno infastiditi.
 
Per quanto riguarda il cyberbullismo, invece, circa il 12% dei ragazzi ha dichiarato di aver subito prepotenze online da qualche volta a molto spesso, e un altro 12% degli intervistati ha ammesso di essersi comportato da cyberbullo almeno qualche volta negli ultimi due o tre mesi.
Dove è successo
Cronaca
VEROLENGO - Vandali devastano l'ex casa cantoniera: denunciati
VEROLENGO - Vandali devastano l
Il gruppo è stato identificato e denunciato dai militari dell'Arma. Sono quattro studenti, di età compresa tra i 16 e i 17 anni
LEINI - Ruba cinque bottiglie di champagne al Pam: arrestata
LEINI - Ruba cinque bottiglie di champagne al Pam: arrestata
Scappata dal centro commerciale ha avuto la sfortuna di imbattersi in una pattuglia dei carabinieri. Si è dileguato il complice
IVREA - Vandali usano gli estintori sulle auto: la Lega va all'attacco
IVREA - Vandali usano gli estintori sulle auto: la Lega va all
Episodi al Bennet e nell'area del Movicentro. Il carroccio chiede l'intervento dell'amministrazione contro i vandali di turno
IVREA - Carnevale con il corteo a numero chiuso: nessun passo indietro
IVREA - Carnevale con il corteo a numero chiuso: nessun passo indietro
La Mugnaia dello Storico Carnevale edizione 2018 sarà la prima a dover percorrere la città con il corteo storico ridotto
VALPRATO SOANA - Sicuri con la neve: a lezione dal soccorso alpino
VALPRATO SOANA - Sicuri con la neve: a lezione dal soccorso alpino
L'edizione 2018 di Sicuri con la neve si svolgerà il 21 gennaio a Piamprato Soana, nel cuore del Parco nazionale Gran Paradiso
CANAVESE - Le lasciano un tampone nell'addome: giovane mamma presenta un esposto alla procura di Ivrea
CANAVESE - Le lasciano un tampone nell
Una trentenne di Foglizzo ha presentato un esposto alla procura di Ivrea, al momento contro ignoti, per le complicanze post parto forse provocate da un tampone. La donna ha partorito una splendida bimba ad ottobre all'ospedale di Chivasso
LEINI - Code e caos sulla 460 a causa del cantiere aperto a sorpresa
LEINI - Code e caos sulla 460 a causa del cantiere aperto a sorpresa
A causa della sistemazione dei giunti del viadotto si viaggia a senso unico alternato: traffico regolato da semaforo
IVREA - Per lo storico carnevale solo arance «lontane» dalla mafia
IVREA - Per lo storico carnevale solo arance «lontane» dalla mafia
Il protocollo Arance Frigie tra gli esempi virtuosi di lotta alle infiltrazioni mafiose nella filiera produttiva agroalimentare
SAN BENIGNO - Pecore trovate morte in un campo: scatta l'allarme
SAN BENIGNO - Pecore trovate morte in un campo: scatta l
Le carcasse degli animali, come da prassi, sono state affidate ai veterinari dell'Asl To4 e del centro di zooprofilassi di Torino
IVREA - Vende profumi falsi al mercato: ambulante incassa 5000 euro di multa e una denuncia
IVREA - Vende profumi falsi al mercato: ambulante incassa 5000 euro di multa e una denuncia
Sul finire del 2017 un'indagine della guardia di finanza di ha portato alla denuncia di otto canavesani a Rivarolo, Feletto, Cuorgnè, Ivrea, Castellamonte, Romano e Burolo per la vendita on line di abbigliamento farlocco
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore