RIVAROLO - Nasce la sezione della Lilt

| La Lega italiana per la lotta contro i tumori su iniziativa della dottoressa Cinzia Barberis

+ Miei preferiti
RIVAROLO - Nasce la sezione della Lilt
Anche a Rivarolo Canavese è nata la Delegazione della LILT, la Lega italiana per la lotta contro i tumori, su iniziativa della dottoressa Cinzia Barberis. La Lilt è organizzazione non lucrativa di utilità sociale e opera, sotto l’Alto patronato del Presidente della Repubblica e sotto la vigilanza del Ministero della sanità. L’impegno della Lilt nella lotta contro i tumori è finalizzato all’attività della prevenzione oncologica. 
 
Si parla di prevenzione primaria, attraverso la riduzione dei fattori di rischio come il consumo di tabacco, l’errata alimentazione, la sedentarietà, l’eccessivo consumo di alcool, l’eccessiva esposizione ai raggi solari; prevenzione secondaria mediante la diagnosi precoce, con il fine di ridurre la mortalità, l’invasività degli interventi e migliorare la qualità della vita; prevenzione terziaria attraverso pratiche quali l’assistenza domiciliare, la riabilitazione fisica, psichica e il reinserimento sociale e occupazionale del malato oncologico.
 
La prevenzione si attua con il coinvolgimento attivo della popolazione, con la divulgazione mediante incontri nelle Scuole e nei principali luoghi di aggregazione. Molteplici sono le attività che la Lega tumori, attraverso i suoi organismi periferici, organizza in tutto il territorio italiano, da incontri organizzati e condotti da psicologi e medici oncologi, a interventi di prevenzione nelle Scuole, nell’ambito del programma missione salute che il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca ha stipulato con la LILT, per sensibilizzare ed educare i giovani ad un corretto stile di vita, sino alle raccolte fondi organizzate ogni anno nelle piazze italiane. I progetti e le attività proposte sono effettuate in forma gratuita e sono possibili grazie ai contributi e alle donazioni di tanti cittadini ed enti pubblici e privati.  
 
Ed è proprio con l’iniziativa di sensibilizzazione “UN FIORE PER LA FESTA DELLA MAMMA”, prevista per sabato 9 maggio, dalle ore 9 alle ore 19 in piazza Chioratti a Rivarolo, che farà la sua prima uscita ufficiale il gruppo fondatore della Delegazione rivarolese. Nato su iniziativa della dottoressa Cinzia Barberis (nella foto la quarta da sinistra), medico-chirurgo, patologo clinico ed esperta in omeopatia e omotossicologia, Membro dell’Associazione medica italiana di omotossicologia (A.I.O.T.), dell’Istituto di Ricerca scientifica e formazione permanente in Medicina omeopatica e della S.I.O.M.I. Società Italiana Omeopatia e Medicina Integrata.
 
«Ho accolto volentieri l’invito del Presidente provinciale della Lilt, dottoressa Donatella Tubino, per cercare di creare anche nel Canavese un gruppo operativo di volontari che potesse diffondere l’attività di sensibilizzazione per la prevenzione e la lotta contro i tumori. Il Canavese ha una realtà territoriale interessante e già in parte sensibilizzata alla difesa della salute dei cittadini, e alla promozione di corretti stili di vita e alimentazione, così con un gruppo di amici rivarolesi, che hanno accettato con entusiasmo di darmi una mano, abbiamo dato vita alla Delegazione». Ne faranno parte, oltre alla Delegata Cinzia Barberis, la Vicedelegata Marina Vittone, Michela Antonaccio e Debora Fuoco che si occuperanno della Segreteria, Monica Cassibba e Pierangelo Masoero che cureranno la Tesoreria e le attività di raccolta fondi. 
 
La Sede operativa è stata allestita in Corso Torino, 77 a Rivarolo Canavese; info e contatti all’indirizzo di posta elettronica lilt.rivarolocanavese@gmail.com oppure tramite la pagina Facebook oppure tramite il sito www.lilt.it. Nella foto da sinistra: Pierangelo Masoero, Monica Cassibba, Michela Antonaccio, Cinzia Barberis, Marina Vittone, Debora Fuoco.
Cronaca
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - I medici hanno tentato di rianimare il bambino per 50 minuti
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
«Non ci risulta che al momento del via ci fossero persone in posizioni pericolose» dice l'organizzatore della gara. Sarà l'inchiesta della procura di Ivrea a stabilire se, nel corso del rally, le persone si sono spostate dai luoghi sicuri
RIVAROLO - Taglio del nastro per i nuovi locali dell'Anffas - FOTO
RIVAROLO - Taglio del nastro per i nuovi locali dell
La fondazione La Torre-Anffas, nata nel 1985 da un progetto della Regione, assiste numerosi pazienti nella sede rivarolese
METEO - Ondate di calore: in pianura fino a 35 gradi
METEO - Ondate di calore: in pianura fino a 35 gradi
In queste ore l'influenza di un promontorio di alta pressione esteso dal Nord Africa fino alla Penisola Scandinava, garantisce giorni soleggiati e un aumento delle temperature massime
CASELLE-MAPPANO - Aprono gli sportelli casa per i cittadini
CASELLE-MAPPANO - Aprono gli sportelli casa per i cittadini
Il progetto è cofinanziato da Comune di Caselle, Cim di Mappano, Compagnia di San Paolo e associazione Sinapsi
IVREA - Core festeggia i vent'anni di attività al castello di Masino
IVREA - Core festeggia i vent
L’azienda si è caratterizzata per la capacità di seguire le evoluzioni del mercato informatico, superando gli anni di crisi
AGLIE' - Muore in casa a 38 anni: ritrovato dai carabinieri
AGLIE
Si tratta di una persona nota in paese, più volte finito alla ribalta delle cronache. Anni fa aveva salvato i vicini da un incendio
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
Un bimbo di sei anni morto nell'incidente. Al volante dell'auto il pilota Cristian Milano, 47 anni, di Prascorsano, colto da un malore durante la gara. Tanti sportivi si sono stretti al dolore della famiglia del piccolo
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - Muore un bimbo travolto da un'auto: la procura di Ivrea apre un'inchiesta - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
Un'auto impegnata nella corsa è uscita di strada travolgendo un'intera famiglia. L'inchiesta è stata affidata al pubblico ministero Ruggero Mauro Crupi. Le indagini sulla dinamica dell'incidente sono in corso a cura dei carabinieri
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
Scontro frontale, oggi intorno alle 16.30. Coinvolti un Fiat Ducato e una Fiat Panda all'incrocio appena fuori il centro abitato
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
Tragedia assurda a Coassolo, nelle Valli di Lanzo. Nel corso del «Rally Città di Torino» un'auto è finita sulla folla. Un bambino di 6 anni è morto travolto dalla vettura in gara. Travolti anche altri tre spettatori
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore