RIVAROLO - Nasce la sezione della Lilt

| La Lega italiana per la lotta contro i tumori su iniziativa della dottoressa Cinzia Barberis

+ Miei preferiti
RIVAROLO - Nasce la sezione della Lilt
Anche a Rivarolo Canavese è nata la Delegazione della LILT, la Lega italiana per la lotta contro i tumori, su iniziativa della dottoressa Cinzia Barberis. La Lilt è organizzazione non lucrativa di utilità sociale e opera, sotto l’Alto patronato del Presidente della Repubblica e sotto la vigilanza del Ministero della sanità. L’impegno della Lilt nella lotta contro i tumori è finalizzato all’attività della prevenzione oncologica. 
 
Si parla di prevenzione primaria, attraverso la riduzione dei fattori di rischio come il consumo di tabacco, l’errata alimentazione, la sedentarietà, l’eccessivo consumo di alcool, l’eccessiva esposizione ai raggi solari; prevenzione secondaria mediante la diagnosi precoce, con il fine di ridurre la mortalità, l’invasività degli interventi e migliorare la qualità della vita; prevenzione terziaria attraverso pratiche quali l’assistenza domiciliare, la riabilitazione fisica, psichica e il reinserimento sociale e occupazionale del malato oncologico.
 
La prevenzione si attua con il coinvolgimento attivo della popolazione, con la divulgazione mediante incontri nelle Scuole e nei principali luoghi di aggregazione. Molteplici sono le attività che la Lega tumori, attraverso i suoi organismi periferici, organizza in tutto il territorio italiano, da incontri organizzati e condotti da psicologi e medici oncologi, a interventi di prevenzione nelle Scuole, nell’ambito del programma missione salute che il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca ha stipulato con la LILT, per sensibilizzare ed educare i giovani ad un corretto stile di vita, sino alle raccolte fondi organizzate ogni anno nelle piazze italiane. I progetti e le attività proposte sono effettuate in forma gratuita e sono possibili grazie ai contributi e alle donazioni di tanti cittadini ed enti pubblici e privati.  
 
Ed è proprio con l’iniziativa di sensibilizzazione “UN FIORE PER LA FESTA DELLA MAMMA”, prevista per sabato 9 maggio, dalle ore 9 alle ore 19 in piazza Chioratti a Rivarolo, che farà la sua prima uscita ufficiale il gruppo fondatore della Delegazione rivarolese. Nato su iniziativa della dottoressa Cinzia Barberis (nella foto la quarta da sinistra), medico-chirurgo, patologo clinico ed esperta in omeopatia e omotossicologia, Membro dell’Associazione medica italiana di omotossicologia (A.I.O.T.), dell’Istituto di Ricerca scientifica e formazione permanente in Medicina omeopatica e della S.I.O.M.I. Società Italiana Omeopatia e Medicina Integrata.
 
«Ho accolto volentieri l’invito del Presidente provinciale della Lilt, dottoressa Donatella Tubino, per cercare di creare anche nel Canavese un gruppo operativo di volontari che potesse diffondere l’attività di sensibilizzazione per la prevenzione e la lotta contro i tumori. Il Canavese ha una realtà territoriale interessante e già in parte sensibilizzata alla difesa della salute dei cittadini, e alla promozione di corretti stili di vita e alimentazione, così con un gruppo di amici rivarolesi, che hanno accettato con entusiasmo di darmi una mano, abbiamo dato vita alla Delegazione». Ne faranno parte, oltre alla Delegata Cinzia Barberis, la Vicedelegata Marina Vittone, Michela Antonaccio e Debora Fuoco che si occuperanno della Segreteria, Monica Cassibba e Pierangelo Masoero che cureranno la Tesoreria e le attività di raccolta fondi. 
 
La Sede operativa è stata allestita in Corso Torino, 77 a Rivarolo Canavese; info e contatti all’indirizzo di posta elettronica lilt.rivarolocanavese@gmail.com oppure tramite la pagina Facebook oppure tramite il sito www.lilt.it. Nella foto da sinistra: Pierangelo Masoero, Monica Cassibba, Michela Antonaccio, Cinzia Barberis, Marina Vittone, Debora Fuoco.
Cronaca
TORINO - Estorce 60 mila euro a pensionato di Borgaro: un 35enne arrestato dai carabinieri di Caselle
TORINO - Estorce 60 mila euro a pensionato di Borgaro: un 35enne arrestato dai carabinieri di Caselle
Secondo i carabinieri l'uomo era un vero e proprio professionista dell'elemosina ed è possibile che altri pensionati siano finiti nella sua rete estorsiva. Secondo gli accertamenti l'estorsione andava avanti dal 2011
VIDRACCO - Un convegno sull'alimentazione sana
VIDRACCO - Un convegno sull
In un periodo di grande attenzione al cibo, alla cucina e al corpo è importante avere informazioni chiare che permettono di fare scelte semplici e oculate
RIVAROLO - Aggredirono un passante: due ragazzi arrestati dai carabinieri
RIVAROLO - Aggredirono un passante: due ragazzi arrestati dai carabinieri
I due, il 29 luglio 2011, a seguito di una breve discussione aggredirono un passante per futili motivi. Condannati e arrestati
CALUSO - Carabiniere e consigliere comunale: trasferimento negato
CALUSO - Carabiniere e consigliere comunale: trasferimento negato
Niente trasferimento in Campania per un carabiniere di Caluso che è anche un consigliere comunale nel salernitano
TERREMOTO CENTRO ITALIA - Il grande cuore del Canavese: donato un camper a una famiglia rimasta senza casa
TERREMOTO CENTRO ITALIA - Il grande cuore del Canavese: donato un camper a una famiglia rimasta senza casa
Giancarlo Ricottini, agricoltore, sposato e padre di due figli, potrà quindi riunire la famiglia a bordo del mezzo in quel di Pieve Torina, provincia di Macerata. Una soluzione provvisoria (ma fondamentale) per ricominciare...
CASELLE - Minacce di morte al collega: guardia giurata nei guai
CASELLE - Minacce di morte al collega: guardia giurata nei guai
I carabinieri hanno fermato una guardia giurata di 40 anni residente a Torino. L'uomo avrebbe minacciato un collega e la famiglia
CERESOLE REALE - Scialpinista di Castellamonte muore vicino al rifugio Jervis stroncato da un malore
CERESOLE REALE - Scialpinista di Castellamonte muore vicino al rifugio Jervis stroncato da un malore
Durante l’escursione, a una quota di circa 2200 metri, intorno alle ore 12 l’uomo residente a Castellamonte ha improvvisamente avvertito un malore. All'arrivo dei soccorsi, però, il suo cuore aveva già smesso di battere
CERESOLE REALE - Tragedia in quota: muore noto ricercatore del Politecnico di Torino
CERESOLE REALE - Tragedia in quota: muore noto ricercatore del Politecnico di Torino
Durante un’escursione, a una quota 2200 metri vicino al rifugio Jervis, intorno alle 12, l’uomo residente a Castellamonte ma originario di Cuorgnè, ha improvvisamente avvertito un malore. Inutili tutti i soccorsi
IVREA - Tetto di un cascinale a fuoco: intervento dei pompieri
IVREA - Tetto di un cascinale a fuoco: intervento dei pompieri
Diverse squadre dei vigili del fuoco impegnate nello spegnimento del rogo. Nessun ferito ma ampi danni alla struttura
RONCO CANAVESE - Incendio tetto: residenti e pompieri spengono le fiamme
RONCO CANAVESE - Incendio tetto: residenti e pompieri spengono le fiamme
I proprietari dello stabile, insieme ad alcuni vicini di casa, si sono prodigati per limitare l'estensione delle fiamme fino all'arrivo dei pompieri
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore