RIVAROLO - Parte il processo contro la banda delle truffe

| Venti persone nei guai: avrebbero commesso 234 truffe in tutta Italia. Arrestati dai carabinieri di Rivarolo

+ Miei preferiti
RIVAROLO - Parte il processo contro la banda delle truffe
20 indagati, 460 assegni falsi recuperati, 234 truffe accertate. Vanno a processo venti dei ventidue personaggi arrestati nel 2013 dai carabinieri di Rivarolo, nell'ambito di una vasta operazione partita in Canavese ed estesa a tutto il territorio nazionale. Un sistema, il loro, talmente collaudato da fruttare, secondo la stima dei carabinieri, 3 milioni di euro. La scorsa settimana le prime udienze davanti al gup del tribunale di Ivrea. Per loro l’accusa principale è associazione per delinquere finalizzata alla truffa. 
 
Sono 134 le parti civili individuate dal momento che la “holding delle truffe” ormai raggirava clienti in tutta Italia. Prima acquistando solo generi alimentari (compresi centinaia di chili di Parmigiano), poi passando ai biglietti ferroviari, ai gioielli e alle auto di lusso. Usciti di scena 2 degli iniziali 22 indagati (Antonino Sardella, 39 anni, di Castellamonte, è stato condannato ad 1 anno e 6 mesi, mentre Andrea Grosso, 42 anni, anche lui di Castellamonte, considerato il falsario della banda è stato condannato ad un anno e 11 mesi) restano tutti gli altri. 
 
A capo dell’organizzazione, secondo gli inquirenti coordinati dalla procura d'Ivrea, c’erano Ippolito Mesoraca, 63 anni, e Barbara Bevilacqua, 48, oggi residenti a Rivara. Quando la famiglia Mesoraca, promotrice delle truffe, ha capito che il modello era più che redditizio, la banda si è allargata a parenti e amici. Una vera e propria holding, secondo le indagini dei carabinieri di Rivarolo, dove ognuno aveva un compito ben preciso. 
 
Modus operandi sempre lo stesso. Acquisti con assegni scoperti o fasulli, effettuati sempre il venerdì sera. Quando la vittima, il lunedì dopo, andava a incassare il denaro, scopriva in banca l’avvenuta truffa. Troppo tardi. Ovviamente, gli autori, quasi sempre agivano fornendo generalità incomplete, in modo tale da sfuggire ai controlli successivi. I carabinieri hanno individuato almeno 24 conti correnti intestati a “teste di legno”. Solo in questo modo i truffatori riuscivano a ottenere dalle banche i carnet di assegni utili per portare a termine i raggiri. 
Cronaca
IVREA - Ispezione in carcere: «La situazione è davvero a rischio»
IVREA - Ispezione in carcere: «La situazione è davvero a rischio»
Visita al carcere da parte di Marco Grimaldi, consigliere di Sel, Silvja Manzi e Igor Boni della Direzione nazionale Radicali
CASELLE - Due donne gelose si picchiano in strada per lo stesso uomo: la rissa si conclude con quattro arresti
CASELLE - Due donne gelose si picchiano in strada per lo stesso uomo: la rissa si conclude con quattro arresti
A scatenare il tutto un incontro che, in teoria, avrebbe dovuto essere un chiarimento, tra due donne: una di 43 anni e l'altra di 32. La prima, l'ex moglie di un 41enne residente proprio a Caselle. La seconda, la nuova fiamma dell'uomo
SLAVINA SULL'HOTEL RIGOPIANO - Dal Canavese partirà un altro contingente - FOTO
SLAVINA SULL
Intanto dei 20 nuovi tecnici piemontesi arrivati in loco, un gruppo sarà operativo già in serata, mentre l’altro entrerà in azione domani mattina
LEINI - Incendio in una cascina: muore soffocato un cane
LEINI - Incendio in una cascina: muore soffocato un cane
I padroni, per fortuna, si trovavano fuori casa. A dare l'allame sono stati alcuni residenti della zona. Accertamenti in corso
BORGARO-TORINO - Autista ubriaco finisce con il camion fuori strada: traffico in tilt sulla tangenziale - FOTO
BORGARO-TORINO - Autista ubriaco finisce con il camion fuori strada: traffico in tilt sulla tangenziale - FOTO
Paura sulla tangenziale nord di Torino in direzione dello svincolo di Caselle. L'autista del mezzo pesante positivo all'alcoltest: nel sangue tre volte il limite consentito. Accertamenti in corso da parte della polizia stradale di Torino
RIVAROLO - Rifiuti dati alle fiamme in frazione Vesignano - FOTO
RIVAROLO - Rifiuti dati alle fiamme in frazione Vesignano - FOTO
A poca distanza, venerdì scorso, una catasta di pneumatici era stata data alle fiamme provocando la chiusura del ponte sull'Orco
SAN GIORGIO - Prostituta costretta alla strada: due persone condannate
SAN GIORGIO - Prostituta costretta alla strada: due persone condannate
Nel 2012 la 43enne trovò il coraggio di denunciare la situazione, non prima di aver ricevuto ritorsioni e minacce di morte
TORINO E CANAVESE - Sciopero di autobus e treni: sarà un lunedì di passione
TORINO E CANAVESE - Sciopero di autobus e treni: sarà un lunedì di passione
Sarà assicurato il completamento delle corse in partenza entro il termine delle fasce di servizio garantito
AGLIE' - Doppio successo per la Pro loco alladiese
AGLIE
Sabato scorso il salone San Massimo del Castello di Agliè ha ospitato l’Assemblea Generale delle Pro Loco della Città Metropolitana di Torino
OZEGNA - I Gavason hanno dato il via al carnevale - FOTO
OZEGNA - I Gavason hanno dato il via al carnevale - FOTO
Sono Ludovica Quaglia e Agostino Chiartano, con le damigelle Vanessa Gallo Lassere di 9 anni e Angelica Zaganelli di 10 anni
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore