RIVAROLO - Restano i dubbi ma la centrale non si ferma

| La Cofely pronta a condividere i dati sulle emissioni anche con i cittadini

+ Miei preferiti
RIVAROLO - Restano i dubbi ma la centrale non si ferma
Senza particolari sussulti o contestazioni, ieri sera in via Montenero, si è tenuto il primo incontro pubblico sulla centrale termoelettrica del Vallesusa organizzato dal Comune di Rivarolo. Ci è voluta la commissione straordinaria, sette anni dopo il via libera ai lavori, per far sedere allo stesso tavolo Arpa, Provincia, Asl, comitato e, soprattutto, i vertici della Cofely-Gdf Suez.
 
Sala gremita, come previsto. Alla fine un’unica certezza: la centrale, già in funzione ormai da dieci mesi, non si ferma. Anzi, secondo i dati delle emissioni in atmosfera forniti dall’Arpa, l’impianto è perfettamente a norma. Non ci sono cavilli tecnico-legali per chiedere la sospensione dell’attività. «Siamo anche pronti a condividere i dati con la cittadinanza – ha annunciato Giovanni Rivolta, direttore ingegneria di Cofely – il sistema di controllo è blindato e non è possibile manometterlo. Noi bruciamo solo cippato di legno. Incenerire i rifiuti non è il nostro mestiere».
 
Poi, al netto dei consueti dubbi, è stato l’assessore provinciale all’ambiente, Roberto Ronco, a rispondere alle legittime richieste del comitato «Non bruciamoci il futuro». Si a una commissione di controllo perché «il presidio dei cittadini è fondamentale». Si ai dati sull’inquinamento pubblici e, ovviamente, si anche al teleriscaldamento. «Benché, in questo caso, resta ancora molta strada da fare». Insomma, il termine inderogabile del 15 ottobre per attivare anche la parte termica della centrale sarà ovviamente posticipato. «Merito», tanto per cambiare, del tracollo dell’Asa.
 
Il Comune di Rivarolo, intanto, ha chiesto all’Arpa l’installazione di una centralina mobile per verificare la qualità dell’aria in città. L’agenzia regionale ha dato il suo parere positivo. «Il dialogo e il confronto sono doverosi – ha poi concluso il commissario Massimo Marchesiello – rispetto a qualche mese fa abbiamo ottenuto importanti rassicurazioni sul funzionamento dell’impianto e, soprattutto, sul suo controllo».
 
La Provincia, questa mattina, ha poi precisato che il 20% del calore prodotto dalla centrale a biomassa, dai prossimi giorni, sarà già utilizzato per riscaldare edifici pubblici e privati di Rivarolo. Rispettati dunque impegni e tempi, è necessario ora intensificare l’uso del calore a servizio delle utenze domestiche e commerciali. «L’obiettivo - ricorda l’assessore all’ambiente Roberto Ronco - rientra nel progetto presentato da Sipea per realizzare la centrale a biomasse: a regime l’impianto di teleriscaldamento collegato alla centrale porterà a riscaldare un milione di metri cubi».
Cronaca
SLAVINA SULL'HOTEL RIGOPIANO -Trovate otto persone vive: proseguono le operazioni di soccorso - FOTO
SLAVINA SULL
In nottata gli uomini del CNSAS Piemonte - Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese hanno continuato a spalare neve. Insieme ai colleghi di Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna operano i tecnici della delegazione canavesana
MAPPANO - Prorogata la cassa integrazione al «Mercatone Uno»
MAPPANO - Prorogata la cassa integrazione al «Mercatone Uno»
Incontro con i commissari Stefano Coen, Ermanno Sgaravato e Vincenzo Tassinari al Ministero dello Sviluppo Economico
DISASTRO ASA - Regione e Governo voltano le spalle al Canavese: niente accordo, i sindaci presentano ricorso
DISASTRO ASA - Regione e Governo voltano le spalle al Canavese: niente accordo, i sindaci presentano ricorso
Colpo di scena: l'accordo sui debiti dell'ex consorzio pubblico salta in extremis. Il mancato aiuto da Roma e dalla Regione ha convinto i sindaci ad opporsi al Lodo Asa che l'anno scorso li ha condannati a pagare...
SLAVINA SULL'HOTEL RIGOPIANO - Dal Canavese all'Abruzzo: all'opera i tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico - FOTO
SLAVINA SULL
Si tratta di tecnici provenienti dalle delegazioni Canavesana, Cuneo, Mondovì, Ossola, Valsusa, oltre a due speleologi. La squadra è stata composta nella serata di ieri dopo la richiesta di rinforzi da parte della protezione civile
AGLIE' - Incendio in centro distrugge abitazione: vigili del fuoco combattono contro le fiamme - FOTO e VIDEO
AGLIE
Drammatico incendio in via Michela, pieno centro storico alladiese. Le fiamme si sono estese a un intero caseggiato. Vigili del fuoco al lavoro per domare le fiamme. Paura per i residenti della zona: tutti illesi
CUORGNE' - Spaccata nella notte: furto di gratta e vinci e sigarette
CUORGNE
Nel mirino la tabaccheria di corso Torino. Banditi messi in fuga dalla vigilanza. Indagini dei carabinieri cuorgnatesi in corso
RIVARA - Incidente stradale all'incrocio: due automobilisti feriti
RIVARA - Incidente stradale all
Schianto intorno alle 11, in corso Vittorio Emanuele, al bivio per Camagna. Si sono scontrate una Fiat Grande Punto e una Panda
LOCANA - Armi e arnesi da scasso in auto: due giovani denunciati
LOCANA - Armi e arnesi da scasso in auto: due giovani denunciati
I materiali recuperati dai carabinieri a bordo dell'auto di due ragazzi di Cirié di 18 e 17 anni, entrambi denunciati a piede libero
CUORGNÈ - Ex tabaccaio intossicato dal monossido di carbonio: grave in ospedale
CUORGNÈ - Ex tabaccaio intossicato dal monossido di carbonio: grave in ospedale
L'episodio in pieno centro a Cuorgnè dove un ex commerciante della città di 73 anni, residente in via Garibaldi, è rimasto gravemente intossicato dal malfunzionamento del riscaldamento
CASELLE - Record di passeggeri in aeroporto: quasi 4 milioni
CASELLE - Record di passeggeri in aeroporto: quasi 4 milioni
Il Pertini registra il record storico di passeggeri superando il precedente record annuale del 2011. Crescita 7,8% rispetto all'anno scorso
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore