RIVAROLO - «Un soldino per Camerino» per aiutare l'istituto musicale

| Iniziativa del Liceo Musicale di Rivarolo per l'Istituto musicale “Nelio Biondi” di Camerino

+ Miei preferiti
RIVAROLO - «Un soldino per Camerino» per aiutare listituto musicale
Una terribile tragedia ha colpito il cuore dell’Italia a partire dal 26 agosto 2016: un terremoto ha distrutto case, centri commerciali, chiese e scuole. L’associazione Liceo Musicale di Rivarolo conosce bene la realtà dell’Istituto musicale “Nelio Biondi” di Camerino, da poco trasferitasi nel palazzo della musica: un palazzo antico nel centro storico della Città il quale ha subito da subito gravi danni alla struttura causati principalmente dal crollo di un campanile della Chiesa sconsacrata utilizzata dallo stesso istituto come sala concerti.
 
I 162 allievi dei corsi a carattere classico e moderno si sono trovati, a pochi giorni dalla ripresa della loro attività, senza un luogo in cui ritrovarsi. Fortunatamente sono stati recuperati senza gravi danni gli strumenti musicali ma la ripresa della quotidianità ancora ad oggi è pressoché impossibile. La forza di una comunità sta proprio nei luoghi di ritrovo che il terremoto ha distrutto. Tanta è la voglia di ricominciare e da subito è stato presentato un progetto per la ricostruzione ma i fondi con cui ripartire non ci sono. 
 
Ecco allora che è partita la grande catena di solidarietà a cui anche l’associazione Liceo Musicale di Rivarolo ha voluto agganciarsi proponendo all’Urban Center di Rivarolo un pomeriggio all’insegna della musica e della danza senza un reale filo conduttore ma con l’energia di quanti si sono sentiti di mettersi in gioco, dai più piccoli agli stessi insegnanti, per la giusta causa. “Un soldino per Camerino” è stato lo slogan di tutto il pomeriggio coniato per caso all’inizio dello spettacolo dalla stessa direttrice Sonia Magliano che ha consegnato la scatola della raccolta direttamente ad un rappresentante della scuola: Andrea Marchetti, giovane percussionista della banda di Camerino che al Politecnico di Torino si sta laureando in ingegneria informatica.
 
Un grazie di cuore alla proloco Felettese, valida portavoce di questo incontro, e soprattutto alla direzione dell’Urban Center di Rivarolo la quale ha dimostrato di essere sempre vicina alla gente. Per l’occasione si sono esibite le classi di canto di Laura Conti, Dario Salomone e Sabrina Pecchenino, quella di musica rock di Francesco Vecchia ed i rappresentanti dei corsi di danza contemporanea diretti da Daniele Trastu, di danza jazz di Mirko Battuello e di danza hip hop di Riccardo Genovese. Sorpresa del pomeriggio la presentazione della nuova crew “MBP1” che debutterà con un originale progetto di “suono attraverso il movimento” il 13 maggio presso il Teatro N uovo di Torino alle ore 21.00.
 
Chi volesse ancora contribuire alla causa, sottolineando che i fondi sono stati indirizzati alla ricostruzione della scuola musicale di Camerino, può utilizzare il numero di conto corrente:
Iban : IT 71 Q 08456 68830 000020155054
Banca dei Sibillini - Filiale di Camerino.
CAUSALE: Donazione libera Emergenza Terremoto
Dove è successo
Cronaca
TERRORISMO - Un fuggitivo forse diretto verso l'Italia: aumentano i controlli in tutto il Piemonte
TERRORISMO - Un fuggitivo forse diretto verso l
Intanto oggi all'aeroporto di Caselle sono atterrati i primi turisti piemontesi tornati immediatamente in Italia dopo l'attacco a Barcellona. Sono atterrati all'aeroporto Pertini alle 13 con il volo Ryanair. Tutti ancora sotto shock
SPARONE - Turista francese si perde: salvato dal soccorso alpino
SPARONE - Turista francese si perde: salvato dal soccorso alpino
Lo sfortunato escursionista è stato individuato abbastanza rapidamente ed è poi stato portato a valle dall'elicottero del 118
LAVORO - 300 posti al Bennet di Chivasso: ecco dove mandare il curriculum
LAVORO - 300 posti al Bennet di Chivasso: ecco dove mandare il curriculum
Si ricercano per il nuovo punto vendita addetti alla cassa, banconisti del fresco, addetti alle vendite del reparto surgelati e dei reparti non alimentari
FAVRIA - Litiga con i vicini e i carabinieri gli scoprono in casa una piantagione di marijuana - FOTO
FAVRIA - Litiga con i vicini e i carabinieri gli scoprono in casa una piantagione di marijuana - FOTO
E' successo martedì sera, a Favria, dove i carabinieri di Castellamonte sono intervenuti per una lite tra vicini. All'arrivo dei militari la situazione si era già tranquillizzata ma da un rapido controllo è emersa la piantagione
RIVAROLO - Vandali rovinano la targa per il Grande Torino
RIVAROLO - Vandali rovinano la targa per il Grande Torino
Qualche giorno fa i balordi hanno rovinato la targa. Con un intento preciso: cancellare il nome dell'assessore Leone...
PARCO GRAN PARADISO - Allarme: scompare il lago del ghiacciaio a causa del caldo
PARCO GRAN PARADISO - Allarme: scompare il lago del ghiacciaio a causa del caldo
Il lago del ghiacciaio del Grand Croux in Valle di Cogne, nel Parco Nazionale Gran Paradiso, dopo lo svuotamento improvviso della scorsa estate non si è riformato
IVREA - La città piange Bermond, ballerino e maestro di tango
IVREA - La città piange Bermond, ballerino e maestro di tango
Giovanni Bermond si è spento mercoledì nel reparto di neurologia dell’ospedale di Ivrea dopo una lunga malattia. Aveva 42 anni
BELMONTE - Un malore fulminante: è morto così Piero Cerutti
BELMONTE - Un malore fulminante: è morto così Piero Cerutti
Originario di Volpiano era vice presidente Nazionale dell'associazione che riunisce le bande italiane. Stroncato dietro il santuario
FORNO CANAVESE - Tragedia in frazione Crosi: motociclista cade e muore. Ferito il figlio di 12 anni - FOTO E VIDEO
FORNO CANAVESE - Tragedia in frazione Crosi: motociclista cade e muore. Ferito il figlio di 12 anni - FOTO E VIDEO
La vittima è del 1955 residente a Forno Canavese. In sella alla moto anche un ragazzino di 12 anni che è stato trasportato con l'elicottero al Regina Margherita di Torino. Dinamica al vaglio dei carabinieri di Venaria Reale
SAN BENIGNO CANAVESE - Problemi sentimentali: 15enne prende il fucile del padre e si spara
SAN BENIGNO CANAVESE - Problemi sentimentali: 15enne prende il fucile del padre e si spara
Tragedia la scorsa notte, a San Benigno Canavese, in strada dell'Alpina: un ragazzo di 15 anni si è tolto la vita sparandosi al volto con un fucile da caccia calibro 12, regolarmente detenuto dal padre, molto noto in paese
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore