RONCO - Soccorso alpino: un'altra missione compiuta

| Più di 50 persone impegnate nell'esercitazione congiunta del soccorso alpino del Piemonte e dell'Emilia

+ Miei preferiti
RONCO - Soccorso alpino: unaltra missione compiuta
Più di cinquanta persone, sabato scorso, sono state impegnate nell’esercitazione congiunta di Ronco Canavese, tra il soccorso alpino speleologico piemontese e quello dell’Emilia Romagna. Con i volontari anche le unità cinofile da ricerca in superficie, personale della Provincia di Torino, volontari della croce rossa e dell'Aib di Pont Canavese. Interamente coordinata dalla commissione cartografica del soccorso alpino canavesano, l’esercitazione ha avuto lo scopo di testare “sul campo", migliorie per uniformare le tecniche di ricerca in ambiente montano, ostile e impervio, di una persona dispersa.

L'esercitazione si è sviluppata su più scenari, per utilizzare le competenze specifiche di ogni gruppo di tecnici e aumentarne l’integrazione: in mattinata, per esempio, essendo presenti nove unità cinofile e avendo a disposizione 6 squadre di terra, alcuni cinofili sono stati inseriti nelle squadre di terra, mentre i rimanenti turnavano su ricerche con un breve raggio di azione territoriale, ma molto impegnative per la complessità della situazione simulata dal figurante che si fingeva disperso. Man mano che le squadre rientravano, scaricavano i dati del Gps con le tracce delle zone bonificate, queste venivano verificate dai tecnici della commissione cartografica per far riuscire le squadre in altri territori da bonificare.

Nel tardo pomeriggio, la squadra 3, formata da tecnici sia piemontesi che dell'Emilia Romagna, giungeva sul target. Come da procedura si relazionava con base cartografica per decidere il tipo di recupero, organizzare i materiali da utilizzare e la quantità di squadre di supporto. L’evento, non solo ha visto coinvolto il soccorso alpino di due servizi regionali, ma ha potuto operare con l’appoggio dell’unità mobile complessa, in dotazione alla Provincia di Torino, che fornita di parabola satellitare, ha garantito, sia il funzionamento in modo autonomo, di server, telefonia, rete wireless, che un sistema di geolocalizzazione, in tempo reale, degli apparati radio in dotazione alle squadre operative.

La presenza di questo mezzo e dei suoi operatori, ha fatto si che si potesse assistere ad un brevissimo test sull'utilizzo di un drone, velivolo a controllo remoto, che la provincia di Torino ha messo a disposizione del soccorso alpino. Il drone, grazie alla ground station, permette di trasmettere le immagini in diretta, dando non solo la possibilità di pianificare le missioni, avendo le coordinate Gps, ma anche l’opportunità di scaricare la traccia area percorsa dal velivolo.

Grande soddisfazione, a fine giornata, per la proficua esperienza. Ora l’appuntamento è per la prossima esercitazione congiunta, magari in Emilia Romagna.

Immagini come sempre della dodicesima delegazione canavesana del soccorso alpino.

 

Galleria fotografica
RONCO - Soccorso alpino: unaltra missione compiuta - immagine 1
RONCO - Soccorso alpino: unaltra missione compiuta - immagine 2
RONCO - Soccorso alpino: unaltra missione compiuta - immagine 3
RONCO - Soccorso alpino: unaltra missione compiuta - immagine 4
RONCO - Soccorso alpino: unaltra missione compiuta - immagine 5
RONCO - Soccorso alpino: unaltra missione compiuta - immagine 6
RONCO - Soccorso alpino: unaltra missione compiuta - immagine 7
RONCO - Soccorso alpino: unaltra missione compiuta - immagine 8
Cronaca
CANAVESE - Ghiaccio e neve, una raffica di incidenti - FOTO
CANAVESE - Ghiaccio e neve, una raffica di incidenti - FOTO
Quasi tutti tamponamenti o auto finite fuori strada in prossimità di curve e rotonde. Polemiche sullo stato di alcune strade
CASELLE - Ghiaccio e neve: aerei in ritardo. Proteste dei passeggeri
CASELLE - Ghiaccio e neve: aerei in ritardo. Proteste dei passeggeri
A causa del ghiaccio, alcuni voli sono rimasti bloccati sulla pista per oltre due ore. La Sagat spiega che cosa è successo
SAN GIORGIO CANAVESE - Una decina di bambini in camera iperbarica dopo l'intossicazione da monossido di carbonio
SAN GIORGIO CANAVESE - Una decina di bambini in camera iperbarica dopo l
La procura di Ivrea ha aperto un fascicolo. I carabinieri di San Giorgio stanno cercando di fare luce su quanto accaduto. Al vaglio degli inquirenti anche alcuni malori precedenti a quelli che si sono verificati ieri in palestra
CASTELLAMONTE - Scuola al freddo: il preside chiude e manda tutti gli alunni a casa - FOTO
CASTELLAMONTE - Scuola al freddo: il preside chiude e manda tutti gli alunni a casa - FOTO
Freddo polare alla scuola elementare di Castellamonte che il preside Federico Morgando questa mattina ha deciso di chiudere per tutelare la salute dei bambini e del personale dipendente. 380 bimbi mandati a casa
IVREA - Al Botta il ritorno dei «talenti» da Russia, Francia e Inghilterra
IVREA - Al Botta il ritorno dei «talenti» da Russia, Francia e Inghilterra
Concluso positivamente il progetto per le tre studentesse e lo studente del liceo Botta vincitori del concorso della Fondazione Crt
PONT - Due iniziative editoriali del Lions Club Alto Canavese
PONT - Due iniziative editoriali del Lions Club Alto Canavese
Michele Nastro, attuale presidente del club, fortemente legato alla città dove ha vissuto, ha scelto Pont per presentare i volumi
CUORGNE' - Alla cooperativa Andirivieni i locali dell'ex giudice di pace
CUORGNE
La società li userà per dare una sede stabile e definitiva al centro diurno
SAN GIORGIO CANAVESE - Nove bambini intossicati dal monossido di carbonio a scuola - FOTO e VIDEO
SAN GIORGIO CANAVESE - Nove bambini intossicati dal monossido di carbonio a scuola - FOTO e VIDEO
Dramma sfiorato oggi pomeriggio alla scuola elementare Carlo Ignazio Giulio. Un malfunzionamento dell'impianto di riscaldamento avrebbe provocato una fuga del pericoloso gas inodore. Una ventina i bambini coinvolti: erano nella palestra
CUORGNE' - I premi dell'ente morale Giusto Morgando
CUORGNE
Gli interventi derivano da interessi sui titoli di Stato acquistati con fondi di disposizioni testamentarie e donazioni di cittadini di Cuorgnè
SAN GIORGIO CANAVESE - Bimbi si sentono male a scuola forse per il monossido di carbonio - FOTO E VIDEO
SAN GIORGIO CANAVESE - Bimbi si sentono male a scuola forse per il monossido di carbonio - FOTO E VIDEO
Attimi di apprensione oggi pomeriggio alla scuola elementare di San Giorgio Canavese, in via Piave. Per cause ancora in fase di accertamento una ventina di bambini si sono sentiti male. Forse si è trattato di una intossicazione da monossido
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore