SALUTE - Il WiFi è dannoso per i bambini delle scuole? Risponde l'Arpa

| A Borgofranco d'Ivrea il sindaco ha spento il segnale della scuola dopo aver letto alcuni documenti su internet. L'Arpa, però, conferma che sono più elevati i campi elettromagnetici dei telefoni cellulari

+ Miei preferiti
SALUTE - Il WiFi è dannoso per i bambini delle scuole? Risponde lArpa
La polemica sulla decisione del sindaco di Borgofranco d'Ivrea di spegnere il wi-fi a scuola perchè potenzialmente pericoloso per gli alunni, impazza ormai sulla rete. Anche le tv nazionali hanno dato ampio seguito alla notizia. L'Arpa Piemonte ha puntualizzato alcune situazioni relative all'uso della tecnologia internet senza fili. Stando alle ricerche effettuate sono più elevati (e quindi potenzialmente dannosi) i campi elettromagnetici generati dai telefoni cellulari.
 
«I sistemi WiFi, abbreviazione di Wireless Fidelity, consentono l'accesso a internet tramite segnali modulati secondo protocolli definiti - spiegano dall'agenzia regionale per l'ambiente - quali ad esempio lo standard WiFi 802.11g, che opera a frequenze nella banda di 2.4 Ghz (gigahertz). Tali sistemi usano antenne (access point) che non possono trasmettere potenze elettromagnetiche superiori a 100 mW. Si tratta di valori di potenza elettromagnetica a radiofrequenza relativamente bassi e inferiori anche a quelli tipicamente emessi da un cellulare che funzioni con rete GSM.
 
Arpa Piemonte ha svolto diverse campagne di misura per caratterizzare i livelli di esposizione al campo elettromagnetico in ambienti indoor dove si usano sistemi WiFi, rilevando sempre valori di gran lunga inferiori sia al limite di esposizione di 20 V/m sia al valore di attenzione ed all’obiettivo di qualità di 6 V/m. Valori tipici di esposizione al campo elettromagnetico rilevati nel corso di queste misure sono risultati inferiori a 6 V/m, a distanze maggiori di circa 40 centimetri dall'access point, ed inferiori a 2 V/m, a distanze superiori ad 1 metro dall'access point. Vista l’estrema localizzazione dell’emissione elettromagnetica da questi dispositivi, si consiglia di posizionare sempre le antenne degli access point ad un’altezza di 2 m dal pavimento al fine di limitare comunque esposizioni indebite al campo elettromagnetico».
Dove è successo
Cronaca
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
Un bimbo di sei anni morto nell'incidente. Al volante dell'auto il pilota Cristian Milano, 47 anni, di Prascorsano, colto da un malore durante la gara. Tanti sportivi si sono stretti al dolore della famiglia del piccolo
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - Muore un bimbo travolto da un'auto: la procura di Ivrea apre un'inchiesta - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
Un'auto impegnata nella corsa è uscita di strada travolgendo un'intera famiglia. L'inchiesta è stata affidata al pubblico ministero Ruggero Mauro Crupi. Le indagini sulla dinamica dell'incidente sono in corso a cura dei carabinieri
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
Scontro frontale, oggi intorno alle 16.30. Coinvolti un Fiat Ducato e una Fiat Panda all'incrocio appena fuori il centro abitato
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
Tragedia assurda a Coassolo, nelle Valli di Lanzo. Nel corso del «Rally Città di Torino» un'auto è finita sulla folla. Un bambino di 6 anni è morto travolto dalla vettura in gara. Travolti anche altri tre spettatori
AGLIE' - Partiti i lavori nella chiesa dove riposa Guido Gozzano
AGLIE
L’intenzione dei progettisti è quella di recuperare assetto e colori originali, riportando la facciata alla sua versione del 1300
CASTELLAMONTE - Torna la «Run for Parkinson»
CASTELLAMONTE - Torna la «Run for Parkinson»
Domenica 28 maggio si corre per l'associazione Parkinsoniani del Canavese Onlus
IVREA - Al museo Garda l'attesa mostra di Lorenzo Mattotti
IVREA - Al museo Garda l
I lavori dell'artista sono esposti in tutto il mondo; collabora con Le Monde, il New Yorker e altre riviste internazionali
TORINO-BORGARO - Resta in carcere la rom che ha investito un uomo
TORINO-BORGARO - Resta in carcere la rom che ha investito un uomo
Oreste Giagnotto, 58 anni di Torino, travolto da un camper al confine tra Borgaro e Torino, è morto lo scorso 12 maggio
RIVAROLO - «ToBeIng» all'esordio nelle elezioni per l'Ordine degli Ingegneri
RIVAROLO - «ToBeIng» all
Abbiamo chiesto a Fabrizio Vinardi, originario del Canavese occidentale ma ormai torinese di adozione, e a Fabrizia Giordano, alladiese, un breve parere su punti di forza, idee e proposte
RIVAROLO CANAVESE - Il «castellazzo» è in vendita: si cerca un nuovo proprietario. Prezzo top secret
RIVAROLO CANAVESE - Il «castellazzo» è in vendita: si cerca un nuovo proprietario. Prezzo top secret
L'antico castello rivarolese, da tempo trasformato in un'abitazione, è in vendita su iniziativa di privati. L'annuncio è comparso su internet nei giorni scorsi. «Trattativa riservata», recita l'annuncio dell'immobiliare
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore