SAN BENIGNO - Nonnino coraggioso mette in fuga i truffatori

| I malviventi lo hanno avvicinato con una scusa sull'autostrada Torino-Milano. Il colpo, però, è fallito

+ Miei preferiti
SAN BENIGNO - Nonnino coraggioso mette in fuga i truffatori
Pensavano di poter raggirare quell'anziano senza difficoltà. Lo hanno fermato sull'autostrada Torino-Milano, tra Volpiano e Chivasso, poi, sono scesi da un'Alfa Romeo scura e, con un pennarello nero, hanno "strisciato" l'utilitaria del pensionato, simulando un contatto tra le due vetture che, in realtà, non c'è mai stato. Le truffe come questa, purtroppo, sono all'ordine del giorno. E se non è il finto danno alla carrozzeria provocato con un pennarello, allora i malviventi si affidano alla classica rottura (anche quella farlocca) dello specchietto.
 
Ai balordi, l'altro pomeriggio, è andata malissimo. Il nonnino, 88 anni residente a San Benigno Canavese, non solo non ha "abboccato" al trucco ma, una volta sceso dalla propria auto, intuendo quello che stava succedendo, ha preso il telefono cellulare e ha composto il 112, il numero del pronto intervento dei carabinieri. A quel punto i due truffatori, ormai scoperti, sono immediatamente tornati a bordo dell'Alfa e sono scappati a tutta velocità. In caso contrario avrebbero chiesto un indennizzo per il danno subito dall'auto. Di solito il risarcimento si chiude con una transazione di qualche centinaio di euro. Solo che il pensionato, l'altro giorno, non aveva nessuna intenzione di cadere nella trappola.
 
Del caso se ne sta occupando la polizia stradale. 
Cronaca
SETTIMO TORINESE - Inaugurata la nuova sede della Polizia Stradale - FOTO e VIDEO
SETTIMO TORINESE - Inaugurata la nuova sede della Polizia Stradale - FOTO e VIDEO
I lavori, realizzati con Ativa, hanno permesso di recuperare un ex albergo vicino all'innesto della A4 Torino-Milano, della tangenziale e della A5 Torino-Aosta
OZEGNA - Operaio pestato davanti al pub: altre due condanne
OZEGNA - Operaio pestato davanti al pub: altre due condanne
Oggi la vittima vive con la moglie e la bambina che è nata proprio mentre era in coma, pochi giorni dopo il terribile pestaggio
CASELLE - Droga e bici «sospette» nel garage: un 32enne nei guai - FOTO
CASELLE - Droga e bici «sospette» nel garage: un 32enne nei guai - FOTO
Nel corso di un controllo, i militari dell'Arma hanno scoperto in un garage alla periferia di Caselle marijuana e diverse biciclette
LEINI - Negoziante picchiato con una sedia: due cinesi denunciati dai carabinieri
LEINI - Negoziante picchiato con una sedia: due cinesi denunciati dai carabinieri
Insulti, minacce e colpi di sedia in testa. E' stato ferito così, giovedì sera, un negoziante cinese di Leini, titolare di un bazar in via Lombardore. Identificati dai militari dell'Arma gli autori della «spedizione punitiva» nel negozio
IVREA - La serie tv del Canada cerca attori e comparse in Canavese
IVREA - La serie tv del Canada cerca attori e comparse in Canavese
Casting in Canavese per la serie tv canadese «Blood & Treasure». L'appuntamento è domenica 21 in sala Santa Marta
TORINO-CASELLE - Fuga a 150 chilometri l'ora: presi dalla polizia
TORINO-CASELLE - Fuga a 150 chilometri l
Arrestati per resistenza a pubblico ufficiale due italiani dopo un lungo inseguimento tra Borgaro e Venaria Reale
BRANDIZZO - Folla ai funerali del comandante dei vigili urbani - FOTO
BRANDIZZO - Folla ai funerali del comandante dei vigili urbani - FOTO
Una folla commossa, oggi, nella chiesa parrocchiale di Santa Maria, ha tributato l'estremo saluto a Massimiliano Pirrazzo
RIVAROLO - Sosta selvaggia sui marciapiedi: protestano i residenti
RIVAROLO - Sosta selvaggia sui marciapiedi: protestano i residenti
Riceviamo e volentieri pubblichiamo la segnalazione di alcuni lettori relativa alla situazione di via Beato Bonifacio a Rivarolo Canavese
CHIVASSO - Ecco i nuovi direttori Asl di salute mentale e pediatria
CHIVASSO - Ecco i nuovi direttori Asl di salute mentale e pediatria
«Eccellenti professionisti, in possesso di un prestigioso curriculum formativo e in termini di esperienza clinica e organizzativa»
CASELLE - Un milione e mezzo di euro recuperato grazie al fiuto del pastore tedesco Escos
CASELLE - Un milione e mezzo di euro recuperato grazie al fiuto del pastore tedesco Escos
Una trentina i soggetti fermati mentre tentavano di superare i confini doganali con al seguito denaro contante; la stragrande maggioranza in partenza per il continente asiatico, Cina in particolare, molti anche per i paesi dell'est Europa
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore