SAN GIORGIO - Assalta la banca con un taglierino: viene arrestato e condannato ma il rapinatore è il fratello...

| Tre mesi in galera e due anni con l'obbligo di dimora. Ma, in realtà, la rapina l'aveva messa a segno il fratello. La Corte d'Appello di Torino lo ha infine assolto. L'episodio alla San Paolo il 4 luglio del 2012

+ Miei preferiti
SAN GIORGIO - Assalta la banca con un taglierino: viene arrestato e condannato ma il rapinatore è il fratello...
Condannato in primo grado per una rapina in banca di quattro anni fa. Tre mesi in galera e due anni con l'obbligo di dimora. Ma, in realtà, la rapina l'aveva messa a segno il fratello. Daniele Gallo, ieri mattina, è stato assolto con formula piena dalla Corte d'Appello di Torino. L'episodio si era verificato il 4 luglio 2012 a San Giorgio Canavese. Quel giorno un uomo era riuscito a rapinare la filiale della banca Intesa Sanpaolo e dopo aver minacciato con un taglierino la dipendente dell'istituto di credito si era fatto consegnare 1750 euro in contanti. Il rapinatore era entrato in banca con una scusa, spiegando che il bancomat non funzionava, e dopo aver sfogliato un giornale si era fatto consegnare un modulo per i bonifici. Poi aveva estratto il taglierino, aveva minacciato la cassiera e si era fatto consegnare i soldi. Fece un errore: lasciò all'interno della filiale il giornale e, poco distante, il sacchetto utilizzato per portare via le banconote.
 
Le impronte digitali rilevate sul sacchetto e sul giornale, permisero alle forze dell'ordine di risalire al soggetto autore della rapina che, secondo gli accertamenti, era Daniele Gallo. L’uomo, già al momento dell'arresto, fece presente che la rapina era stata messa a segno dal fratello Angelo: sul giornale e sul sacchetto c’erano le sue impronte perché lui e il fratello vivevano insieme. Solo in appello, una perizia antropometrica sul filmato del rapinatore entrato in banca, ha provato le differenze fisiche tra i due fratelli. Prima non era bastata la confessione del vero autore della rapina che si è anche autoaccusato del colpo. Il presunto rapinatore è stato condannato in prima battuta a 4 anni e sei mesi di carcere.
 
La Corte d'Appello, l'altra mattina, acquisiti i dati delle perizia richiesta dal legale del "non-rapinatore", ha ribaltato la sentenza: l'uomo è stato assolto con formula piena. Durante il processo è emerso che il vero rapinatore ha utilizzato della colla sulle dita per non lasciare impronte. Il processo è da rifare.
Dove è successo
Cronaca
TRAGEDIA A QUASSOLO - Cade nel canale con l'auto e muore: una donna di Tavagnasco non ha avuto scampo - FOTO
TRAGEDIA A QUASSOLO - Cade nel canale con l
Il dramma si è consumato questa mattina poco dopo le undici. Inutili tutti i soccorsi. L'auto della donna si è ribaltata cadendo nel canale. L'abitacolo è stato invaso dall'acqua e l'automobilista non è riuscita a uscire
SAN GIUSTO - Incidente stradale: giovane motociclista ferito
SAN GIUSTO - Incidente stradale: giovane motociclista ferito
Il ventiduenne è stato soccorso dal personale del 118 e trasportato in elicottero al Cto. Ha riportato diverse fratture
SCARMAGNO - Muore in ospedale dopo il ritrovamento nel bosco: accertamenti della procura di Ivrea in corso
SCARMAGNO - Muore in ospedale dopo il ritrovamento nel bosco: accertamenti della procura di Ivrea in corso
La procura valuterà eventuali profili penali relativi alla possibile omessa custodia dell'anziano per capire se sono state messe in atto tutte le misure di assistenza sanitaria delle quali necessitava
LOCANA - Sagra del miele: la festa dedicata al mondo delle api
LOCANA - Sagra del miele: la festa dedicata al mondo delle api
Locana si fa portabandiera di tutte le Città del Miele piemontesi Bruzolo, Casteldelfino, Marentino, Monteu Roero, Montezemolo, Niella Tanaro e il Parco Alpi Marittime
VOLPIANO - Spaccio di droga e coltivazione di marijuana: operazione congiunta di carabinieri e polizia municipale
VOLPIANO - Spaccio di droga e coltivazione di marijuana: operazione congiunta di carabinieri e polizia municipale
Le indagini sono iniziate analizzando le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza installate dall'amministrazione comunale. Indagini che si sono concluse martedì 11 luglio con un arresto e due denunce
STRAGE DI CASELLE - Intera famiglia uccisa a coltellate: carcere a vita per il killer e l'ideatrice del massacro
STRAGE DI CASELLE - Intera famiglia uccisa a coltellate: carcere a vita per il killer e l
Ergastolo confermato anche in Cassazione: Giorgio Palmieri e la moglie Dorotea De Pippo rimarranno per tutta la vita in carcere per aver pianificato e realizzato la strage che il 3 gennaio 2014 a Caselle
CASTELLAMONTE - La casetta di Celestina non sarà abbattuta
CASTELLAMONTE - La casetta di Celestina non sarà abbattuta
L'ambulatorio della guaritrice che combatteva il fuoco di Sant’Antonio è finito in tribunale. La donna è scomparsa due anni fa
CUORGNE - Taglio del nastro per l'Agenzia delle Entrate - VIDEO
CUORGNE - Taglio del nastro per l
Dopo il trasloco dagli uffici di corso Roma il servizio si è trasferito interamente al terzo piano della vecchia Manifattura
BORGARO - Ancora un crollo da un palazzo: psicosi in città - FOTO
BORGARO - Ancora un crollo da un palazzo: psicosi in città - FOTO
Dopo l'episodio di via Spagna oggi pomeriggio nuovo allarme per dei pezzi di paramano crollati da un palazzo di via Settimo
IVREA - Allarme zanzara tigre: partono i controlli del Comune
IVREA - Allarme zanzara tigre: partono i controlli del Comune
I controlli in città e nei giardini verranno effettuati dal dottor Sergio Graziano che è stato incaricato dalla Regione
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore