SAN GIUSTO-TORINO - Abbandonano 3000 tonnellate di rifiuti: due nomadi denunciati dai carabinieri del Noe

| Rifiuti pericolosi come vernici e solventi, fusti contenenti oli esausti e bitumi, pneumatici, batterie e parti di autoveicoli ed altri di natura non pericolosa come macerie, terre di scavo e legname sono stati dispersi nelle campagne

+ Miei preferiti
SAN GIUSTO-TORINO - Abbandonano 3000 tonnellate di rifiuti: due nomadi denunciati dai carabinieri del Noe
Il caso di smaltimento illecito di rifiuti, scoperto dai carabinieri del nucleo operativo ecologico di Torino in un'area industriale della periferia del capoluogo piemontese, è l'ennesimo episodio di un diffuso comportamento posto in essere da numerosi imprenditori privi di scrupolo per contenere i costi relativi alla gestione dei rifiuti prodotti dalla loro attività. L'illecito vantaggio economico si ottiene ricorrendo a soggetti privi di qualsiasi tipo di autorizzazione ad operare nella filiera dei rifiuti, che, a costi estremamente ridotti, provvedono a “raccogliere” i rifiuti, di qualsiasi genere essi siano, e poi ad “abbandonarli” in aperta campagna o in zone isolate ma facilmente raggiungibili dai mezzi di trasporto.

L’episodio in cui, nei giorni scorsi, è intervenuto il Noe, si è verificato a seguito del fallimento di un’azienda attiva nelle costruzioni stradali, il curatore fallimentare al termine della procedura concorsuale, si è accordato con la società immobiliare, proprietaria del capannone e dello spiazzo circostante su cui operava la ditta fallita, per lo smaltimento dei rifiuti rimasti riconoscendole una somma di diverse migliaia di euro per provvedere alla loro rimozione, ovviamente nel rispetto della normativa ambientale.

La proprietà, invece di rivolgersi ad una ditta autorizzata, ha preferito far ricorso ad un gruppo di nomadi di San Giusto Canavese che, a poco prezzo ed in modo completamente illecito, hanno rimosso i materiali per poi scaricarli non in discariche legittimate a trattare le diverse tipologie di rifiuti presenti. Così rifiuti pericolosi come vernici e solventi, fusti contenenti oli esausti e bitumi, pneumatici, batterie e parti di autoveicoli ed altri di natura non pericolosa come macerie, terre di scavo e legname, il tutto per una quantità superiore a 3000 tonnellate, sono stati dispersi nelle campagne torinesi con grave danno per l’ambiente.

Sono ancora incorso accertamenti per rintracciare questi rifiuti illecitamente smaltiti, mentre l’amministratore della società immobiliare, una settantenne torinese, e due nomadi di San Giusto Canavese, non nuovi alla commissione di questa tipologia di reati, sono stati denunciati in concorso per il reato di gestione illecita di rifiuti pericolosi e non.

Galleria fotografica
SAN GIUSTO-TORINO - Abbandonano 3000 tonnellate di rifiuti: due nomadi denunciati dai carabinieri del Noe - immagine 1
SAN GIUSTO-TORINO - Abbandonano 3000 tonnellate di rifiuti: due nomadi denunciati dai carabinieri del Noe - immagine 2
SAN GIUSTO-TORINO - Abbandonano 3000 tonnellate di rifiuti: due nomadi denunciati dai carabinieri del Noe - immagine 3
Cronaca
DRAMMA A MAGLIONE - Scivola con la moto sulla provinciale e muore sbattendo contro il guard rail
DRAMMA A MAGLIONE - Scivola con la moto sulla provinciale e muore sbattendo contro il guard rail
Tragedia oggi pomeriggio sulla provinciale 78 tra Borgomasino e Moncrivello, proprio al confine tra le province di Torino e Vercelli. L'incidente si è verificato in prossimità di una curva. L'uomo era in sella alla propria Yamaha
LOCANA - 490 studenti delle valli impegnati nel concorso Effepi
LOCANA - 490 studenti delle valli impegnati nel concorso Effepi
Hanno aderito 13 scuole (in maggioranza primarie, ma anche materne e una media) delle valli Sangone, Susa, Lanzo, Orco, Soana
BOLLENGO - Cena al buio dell'Apri Onlus: ospite d'onore Alessia Refolo
BOLLENGO - Cena al buio dell
Una cena per scoprire sensazioni nuove, per vivere un'emozione forte, ma positiva con l'importante scopo di sensibilizzare l'opinione pubblica sulla disabilità visiva
ALPETTE - Lutto in paese: è morto Ferrero, il presidente dell'Anpi
ALPETTE - Lutto in paese: è morto Ferrero, il presidente dell
Giovanni Ferrero, conosciuto da tutti come Nino, era anche nella lista "Uniti per Alpette" in vista delle elezioni amministrative
IVREA - Minaccia di farsi saltare in aria: salvata dai vigili del fuoco
IVREA - Minaccia di farsi saltare in aria: salvata dai vigili del fuoco
La 50enne aveva aperto i rubinetti del gas ma con la porta della cucina spalancata gli ambienti non si erano ancora saturati
CHIVASSO - Abbandonano rifiuti: denunciati e multati
CHIVASSO - Abbandonano rifiuti: denunciati e multati
La pattuglia di pronto intervento ha individuato tre soggetti con un camion che stavano scaricando alcuni sacchi di materiale
BORGARO - Incidente sul lavoro, 45enne gravemente ustionato
BORGARO - Incidente sul lavoro, 45enne gravemente ustionato
L'uomo è stato stabilizzato dal personale medico ed elitrasportato al Cto. Le sue condizioni sono gravi: è in prognosi riservata
CASTELLAMONTE - Incendio in pizzeria, intervento dei pompieri
CASTELLAMONTE - Incendio in pizzeria, intervento dei pompieri
Per fortuna non si sono registrati feriti o intossicati. Sul posto anche i carabinieri di Castellamonte per gli accertamenti del caso
CUORGNE' - Una folla in piazza in attesa del Giro d'Italia - FOTO
CUORGNE
Un momento di festa e condivisione con tantissima gente in piazza, promosso dagli sponsor che accompagnano il Giro
IVREA - «W il Giro e la F...!», la scritta diventa virale - FOTO
IVREA - «W il Giro e la F...!», la scritta diventa virale - FOTO
Qualcuno si è preso la briga di "vergare" la rotonda all'ingresso del centro storico con una scritta dedicata (in parte) al Giro
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore