SAN GIUSTO-TORINO - Abbandonano 3000 tonnellate di rifiuti: due nomadi denunciati dai carabinieri del Noe

| Rifiuti pericolosi come vernici e solventi, fusti contenenti oli esausti e bitumi, pneumatici, batterie e parti di autoveicoli ed altri di natura non pericolosa come macerie, terre di scavo e legname sono stati dispersi nelle campagne

+ Miei preferiti
SAN GIUSTO-TORINO - Abbandonano 3000 tonnellate di rifiuti: due nomadi denunciati dai carabinieri del Noe
Il caso di smaltimento illecito di rifiuti, scoperto dai carabinieri del nucleo operativo ecologico di Torino in un'area industriale della periferia del capoluogo piemontese, è l'ennesimo episodio di un diffuso comportamento posto in essere da numerosi imprenditori privi di scrupolo per contenere i costi relativi alla gestione dei rifiuti prodotti dalla loro attività. L'illecito vantaggio economico si ottiene ricorrendo a soggetti privi di qualsiasi tipo di autorizzazione ad operare nella filiera dei rifiuti, che, a costi estremamente ridotti, provvedono a “raccogliere” i rifiuti, di qualsiasi genere essi siano, e poi ad “abbandonarli” in aperta campagna o in zone isolate ma facilmente raggiungibili dai mezzi di trasporto.

L’episodio in cui, nei giorni scorsi, è intervenuto il Noe, si è verificato a seguito del fallimento di un’azienda attiva nelle costruzioni stradali, il curatore fallimentare al termine della procedura concorsuale, si è accordato con la società immobiliare, proprietaria del capannone e dello spiazzo circostante su cui operava la ditta fallita, per lo smaltimento dei rifiuti rimasti riconoscendole una somma di diverse migliaia di euro per provvedere alla loro rimozione, ovviamente nel rispetto della normativa ambientale.

La proprietà, invece di rivolgersi ad una ditta autorizzata, ha preferito far ricorso ad un gruppo di nomadi di San Giusto Canavese che, a poco prezzo ed in modo completamente illecito, hanno rimosso i materiali per poi scaricarli non in discariche legittimate a trattare le diverse tipologie di rifiuti presenti. Così rifiuti pericolosi come vernici e solventi, fusti contenenti oli esausti e bitumi, pneumatici, batterie e parti di autoveicoli ed altri di natura non pericolosa come macerie, terre di scavo e legname, il tutto per una quantità superiore a 3000 tonnellate, sono stati dispersi nelle campagne torinesi con grave danno per l’ambiente.

Sono ancora incorso accertamenti per rintracciare questi rifiuti illecitamente smaltiti, mentre l’amministratore della società immobiliare, una settantenne torinese, e due nomadi di San Giusto Canavese, non nuovi alla commissione di questa tipologia di reati, sono stati denunciati in concorso per il reato di gestione illecita di rifiuti pericolosi e non.

Galleria fotografica
SAN GIUSTO-TORINO - Abbandonano 3000 tonnellate di rifiuti: due nomadi denunciati dai carabinieri del Noe - immagine 1
SAN GIUSTO-TORINO - Abbandonano 3000 tonnellate di rifiuti: due nomadi denunciati dai carabinieri del Noe - immagine 2
SAN GIUSTO-TORINO - Abbandonano 3000 tonnellate di rifiuti: due nomadi denunciati dai carabinieri del Noe - immagine 3
Cronaca
FERROVIA CANAVESANA - Il treno si rompe a Settimo: i passeggeri restano sul marciapiede al freddo
FERROVIA CANAVESANA - Il treno si rompe a Settimo: i passeggeri restano sul marciapiede al freddo
La corsa, partita alle 18.20 dalla stazione di Porta Susa, è stata di fatto soppressa a causa del guasto al treno alla stazione di Settimo. I pendolari hanno così dovuto attendere una quarantina di minuti l'arrivo del convoglio successivo
IVREA - Crisi Cic: sono 60 i dipendenti che rischiano il posto di lavoro
IVREA - Crisi Cic: sono 60 i dipendenti che rischiano il posto di lavoro
La Regione ha chiesto di valutare l'eventuale ricorso ad ammortizzatori sociali per sostenere il reddito dei lavoratori
CIRIE' - Colpi di pistola contro una pizzeria: un uomo arrestato
CIRIE
Il 27 aprile 2018 erano stati esplosi tre colpi calibro 7,65 contro la saracinesca del locale «Amici per la pizza» in via Torino
IVREA - Studenti spagnoli al liceo Botta per lo scambio culturale
IVREA - Studenti spagnoli al liceo Botta per lo scambio culturale
Progetto che unisce il Liceo Botta e l'Instituto de Educación Secundaria Santa Irene di Vigo, nella regione della Galizia
CASTELLAMONTE - «Il ponte non è pericoloso»: riaperta la strada
CASTELLAMONTE - «Il ponte non è pericoloso»: riaperta la strada
Un secondo sopralluogo dei tecnici della Regione Piemonte, infatti, ha escluso situazioni di pericolo
VOLPIANO-CASELLE - Operazione contro la 'ndrangheta: due arresti in Canavese - VIDEO
VOLPIANO-CASELLE - Operazione contro la
Questa mattina, i carabinieri del Ros e del Gruppo di Aosta, hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip di Torino su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di 16 persone
CANAVESE - Infiltrazioni della 'ndrangheta: vari arresti per narcotraffico in tutto il torinese - VIDEO
CANAVESE - Infiltrazioni della
Le indagini hanno consentito di ricostruire uno scenario di infiltrazione nel tessuto economico-imprenditoriale e di documentare l'esistenza di un'associazione finalizzata al narcotraffico tra Spagna e Italia. Due arresti in Canavese
CINTANO - Trovato ordigno bellico: intervento degli artificieri
CINTANO - Trovato ordigno bellico: intervento degli artificieri
L'ordigno probabilmente rimasto in quelle cantine dalla seconda guerra mondiale, è stato recuperato e messo in sicurezza
CUORGNE' - Incidente sul lavoro: operaio di Pont ferito alla Federal Mogul
CUORGNE
Dopo il trasporto al pronto soccorso di Cuorgnè, sottoposto a intervento chirurgico, è stato ricoverato all'ospedale di Ivrea
CANAVESANA - Class Action contro Gtt: incontro il 31 gennaio
CANAVESANA - Class Action contro Gtt: incontro il 31 gennaio
L'incontro promosso dall'associazione «Codici-Torino» con i pendolari della ferrovia Canavesana si terrà a Bosconero
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore