SAN GIUSTO CANAVESE - Il papà di Alessandro: "Sono orgoglioso di mio figlio"

| Dopo lo schianto tra due Tornado ora c'è spazio solo per il dolore

+ Miei preferiti
SAN GIUSTO CANAVESE - Il papà di Alessandro:
Lino Dotto quando risponde al telefono ha la voce di chi non ha più lacrime. Nelle sue parole c'è la rassegnazione di un padre che ha appena perso tutto e la voglia instancabile di ricordare Alessandro ed i suoi sorrisi. "Amava il suo lavoro – racconta – anche se era un lavoro duro, dal punto di vista fisico e sotto il profilo della disciplina, ma ne condivideva a pieno i valori. Valori che aveva fatto suoi. Era solare, estroso, aveva la luce nel cuore".
 
Il passato è ormai d'obbligo, da quando è stato ritrovato il corpo del terzo pilota coinvolto nello scontro tra i due tornado, avvenuto martedì ad Ascoli Piceno. Partito giovanissimo da San Giusto, Alessandro Dotto aveva fatto di tutto per inseguire i suoi sogni. "Fin dalle elementari sognava di volare – continua Lino – ma noi non avevamo i soldi per il brevetto da pilota e così aveva deciso di iscriversi all'Accademia Aeronautica con risultati stupefacenti anche per noi. Era riuscito a superare una selezione in cui si erano presentati in 8 mila".
 
Il pensiero corre veloce alle tante ore di volo trascorse a solcare i cieli. "Certo che avevamo paura – sorride – ma era il primo a rassicurarci, quando rientrava si ricordava sempre di noi, un sms una telefonata giusto per farci stare tranquilli". Nei ricordi del papà, Alessandro ha l'allegria di un adolescente. "Aveva un rapporto speciale con la mamma – continua – quando tornava e guardavamo insieme la tv a volte lo vedevo riposare con la testa sul suo grembo, un militare quasi mammone". Le cause della tragedia passano in secondo piano. "Non ci interessa sapere cosa è successo. Purtroppo spesso chi critica le forze armate ed i militari non le conosce. Noi siamo una famiglia di contadini non di militari, ma alla base abbiamo trovato persone uniche, di grandissima umanità”. 
 
Nel cuore è indelebile l'orgoglio per quel figlio che aveva avuto il coraggio di inseguire i suoi sogni. "Eravamo, siamo – si corregge subito – una famiglia unita, lui ci ha sempre spronati. Il destino ha voluto che lui morisse il giorno del compleanno di Alberto, il fratellino che lui aveva voluto a tutti i costi". Negli occhi è ancora chiaro il ricordo del rombo del caccia sulle case di San Giusto. "Quando lo vedevo – confessa – avevo la pelle d'oca e le lacrime agli occhi, oggi mi sono rimaste solo più le lacrime".
Cronaca
BUSANO - Un malore in sala da ballo: addio a Giuliano Blessent
BUSANO - Un malore in sala da ballo: addio a Giuliano Blessent
L'episodio sabato sera a Valperga. Alcuni amici hanno immediatamente chiamato il 118 ma non c'è stato niente da fare
PRASCORSANO - Gli auguri dei carabinieri per l'appuntato Quinto Buffo che ha compiuto 104 anni
PRASCORSANO - Gli auguri dei carabinieri per l
Il Colonnello Emanuele De Santis ha portato al festeggiato il regalo e il messaggio augurale del generale di Corpo d’Armata Tullio Del Sette, comandante generale dell’Arma. Buffo è il carabiniere in congedo più anziano del Piemonte
PONT-CUORGNE'-RIVAROLO - Littorina riparata: tornano i treni sulla ferrovia Canavesana
PONT-CUORGNE
Il problema si era verificato lunedì scorso quando, durante l’ultima corsa, si era guastato l'unico treno in servizio. La Gtt aveva spedito immediatamente il mezzo in manutenzione, sostituendo le corse dei treni con altrettanti bus
BORGARO - Anche il sindaco sale sul 69 insieme ai «City Angels»
BORGARO - Anche il sindaco sale sul 69 insieme ai «City Angels»
Il dibattito sul 69 va avanti da anni. Tanto che il sindaco è arrivato a proporre autobus separati per i rom del campo nomadi
CUORGNE' - Richiedente asilo dà in escandescenza e finisce in ospedale
CUORGNE
Sono dovute intervenire due pattuglie dei carabinieri e un'ambulanza, ieri sera, per placare le ire di una giovane migrante
VOLPIANO - Va dai carabinieri con un'auto appena rubata: arrestato
VOLPIANO - Va dai carabinieri con un
Sergio Andreotti, 68 anni, di nuovo nei guai. La scorsa settimana era stato denunciato dai carabinieri di San Giorgio Canavese
TORINO - Estorce 60 mila euro a pensionato di Borgaro: un 35enne arrestato dai carabinieri di Caselle
TORINO - Estorce 60 mila euro a pensionato di Borgaro: un 35enne arrestato dai carabinieri di Caselle
Secondo i carabinieri l'uomo era un vero e proprio professionista dell'elemosina ed è possibile che altri pensionati siano finiti nella sua rete estorsiva. Secondo gli accertamenti l'estorsione andava avanti dal 2011
VIDRACCO - Un convegno sull'alimentazione sana
VIDRACCO - Un convegno sull
In un periodo di grande attenzione al cibo, alla cucina e al corpo è importante avere informazioni chiare che permettono di fare scelte semplici e oculate
RIVAROLO - Aggredirono un passante: due ragazzi arrestati dai carabinieri
RIVAROLO - Aggredirono un passante: due ragazzi arrestati dai carabinieri
I due, il 29 luglio 2011, a seguito di una breve discussione aggredirono un passante per futili motivi. Condannati e arrestati
CALUSO - Carabiniere e consigliere comunale: trasferimento negato
CALUSO - Carabiniere e consigliere comunale: trasferimento negato
Niente trasferimento in Campania per un carabiniere di Caluso che è anche un consigliere comunale nel salernitano
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore