SAN GIUSTO CANAVESE - Il papà di Alessandro: "Sono orgoglioso di mio figlio"

| Dopo lo schianto tra due Tornado ora c'è spazio solo per il dolore

+ Miei preferiti
SAN GIUSTO CANAVESE - Il papà di Alessandro:
Lino Dotto quando risponde al telefono ha la voce di chi non ha più lacrime. Nelle sue parole c'è la rassegnazione di un padre che ha appena perso tutto e la voglia instancabile di ricordare Alessandro ed i suoi sorrisi. "Amava il suo lavoro – racconta – anche se era un lavoro duro, dal punto di vista fisico e sotto il profilo della disciplina, ma ne condivideva a pieno i valori. Valori che aveva fatto suoi. Era solare, estroso, aveva la luce nel cuore".
 
Il passato è ormai d'obbligo, da quando è stato ritrovato il corpo del terzo pilota coinvolto nello scontro tra i due tornado, avvenuto martedì ad Ascoli Piceno. Partito giovanissimo da San Giusto, Alessandro Dotto aveva fatto di tutto per inseguire i suoi sogni. "Fin dalle elementari sognava di volare – continua Lino – ma noi non avevamo i soldi per il brevetto da pilota e così aveva deciso di iscriversi all'Accademia Aeronautica con risultati stupefacenti anche per noi. Era riuscito a superare una selezione in cui si erano presentati in 8 mila".
 
Il pensiero corre veloce alle tante ore di volo trascorse a solcare i cieli. "Certo che avevamo paura – sorride – ma era il primo a rassicurarci, quando rientrava si ricordava sempre di noi, un sms una telefonata giusto per farci stare tranquilli". Nei ricordi del papà, Alessandro ha l'allegria di un adolescente. "Aveva un rapporto speciale con la mamma – continua – quando tornava e guardavamo insieme la tv a volte lo vedevo riposare con la testa sul suo grembo, un militare quasi mammone". Le cause della tragedia passano in secondo piano. "Non ci interessa sapere cosa è successo. Purtroppo spesso chi critica le forze armate ed i militari non le conosce. Noi siamo una famiglia di contadini non di militari, ma alla base abbiamo trovato persone uniche, di grandissima umanità”. 
 
Nel cuore è indelebile l'orgoglio per quel figlio che aveva avuto il coraggio di inseguire i suoi sogni. "Eravamo, siamo – si corregge subito – una famiglia unita, lui ci ha sempre spronati. Il destino ha voluto che lui morisse il giorno del compleanno di Alberto, il fratellino che lui aveva voluto a tutti i costi". Negli occhi è ancora chiaro il ricordo del rombo del caccia sulle case di San Giusto. "Quando lo vedevo – confessa – avevo la pelle d'oca e le lacrime agli occhi, oggi mi sono rimaste solo più le lacrime".
Cronaca
SAN PONSO-SALASSA - Chiude la provinciale per due giorni
SAN PONSO-SALASSA - Chiude la provinciale per due giorni
Causa lavori strada chiusa al traffico martedì 28 e mercoledì 29 agosto nel tratto dal chilometro 4+565 al chilometro 4+798
INGRIA - Sagra della patata ed elezione di «Miss Patata 2018»
INGRIA - Sagra della patata ed elezione di «Miss Patata 2018»
Sabato la manifestazione che chiude da ormai oltre un decennio il programma turistico dell'agosto Ingriese
IVREA-SANTHIA' - Senza lavoro minaccia di buttarsi dal ponte: salvato da polizia e vigili del fuoco - FOTO
IVREA-SANTHIA
Sul posto sono intervenuti celermente i vigili del fuoco e gli agenti della polizia stradale di Torino. Sono stati proprio i poliziotti ad intavolare una «trattativa» con il ragazzo e a convincerlo a desistere
CIRIE' - Va a fuoco l'auto di un senzatetto: ancora il piromane?
CIRIE
Toccherà ai carabinieri di Venaria Reale chiarire le cause dell'incendio. Potrebbe trattarsi dell'azione del solito idiota
CHIVASSO - Piantagione di marijuana sul Po a San Sebastiano - VIDEO
CHIVASSO - Piantagione di marijuana sul Po a San Sebastiano - VIDEO
I carabinieri hanno arrestato due albanesi per coltivazione, produzione e detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti
IVREA - Muore travolta da una motocicletta mentre tenta di attraversare la strada
IVREA - Muore travolta da una motocicletta mentre tenta di attraversare la strada
Una donna è morta in ospedale dopo l'incidente avvenuto in via Cascinette. La dinamica dell'incidente è adesso al vaglio degli agenti della polizia municipale di Ivrea. Il centauro, un 36enne eporediese, sarà denunciato
OMICIDIO SETTIMO - Rimprovera il figliastro che lo ammazza
OMICIDIO SETTIMO - Rimprovera il figliastro che lo ammazza
Clemente, già alle prese con precedenti, è stato arrestato dai carabinieri di Chivasso e tradotto nel carcere di Ivrea
BORGIALLO - Attività non autorizzate nel night: scatta la multa
BORGIALLO - Attività non autorizzate nel night: scatta la multa
I titolari del locale hanno presentato ricorso al Tar del Piemonte: se ne discuterà nell'udienza del prossimo venti settembre
CASTELLAMONTE - Dimesso dall'ospedale di Cuorgnè, muore tre giorni dopo: lunedì il funerale
CASTELLAMONTE - Dimesso dall
Sedici giorni dopo il decesso, via libera alle esequie del volontario della Croce Rossa, Giuseppe Panella. Aveva 70 anni: era stato ricoverato dopo un tamponamento avvenuto sulla provinciale per Ozegna. Indagini in corso della procura
CERESOLE REALE - Inaugurato il sacrario in memoria del Battaglione Levanna
CERESOLE REALE - Inaugurato il sacrario in memoria del Battaglione Levanna
Un doveroso omaggio ad uno dei battaglioni storici degli Alpini che meritò due Medaglie d'Argento al Valor Militare
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore