SAN GIUSTO CANAVESE - Il papà di Alessandro: "Sono orgoglioso di mio figlio"

| Dopo lo schianto tra due Tornado ora c'è spazio solo per il dolore

+ Miei preferiti
SAN GIUSTO CANAVESE - Il papà di Alessandro:
Lino Dotto quando risponde al telefono ha la voce di chi non ha più lacrime. Nelle sue parole c'è la rassegnazione di un padre che ha appena perso tutto e la voglia instancabile di ricordare Alessandro ed i suoi sorrisi. "Amava il suo lavoro – racconta – anche se era un lavoro duro, dal punto di vista fisico e sotto il profilo della disciplina, ma ne condivideva a pieno i valori. Valori che aveva fatto suoi. Era solare, estroso, aveva la luce nel cuore".
 
Il passato è ormai d'obbligo, da quando è stato ritrovato il corpo del terzo pilota coinvolto nello scontro tra i due tornado, avvenuto martedì ad Ascoli Piceno. Partito giovanissimo da San Giusto, Alessandro Dotto aveva fatto di tutto per inseguire i suoi sogni. "Fin dalle elementari sognava di volare – continua Lino – ma noi non avevamo i soldi per il brevetto da pilota e così aveva deciso di iscriversi all'Accademia Aeronautica con risultati stupefacenti anche per noi. Era riuscito a superare una selezione in cui si erano presentati in 8 mila".
 
Il pensiero corre veloce alle tante ore di volo trascorse a solcare i cieli. "Certo che avevamo paura – sorride – ma era il primo a rassicurarci, quando rientrava si ricordava sempre di noi, un sms una telefonata giusto per farci stare tranquilli". Nei ricordi del papà, Alessandro ha l'allegria di un adolescente. "Aveva un rapporto speciale con la mamma – continua – quando tornava e guardavamo insieme la tv a volte lo vedevo riposare con la testa sul suo grembo, un militare quasi mammone". Le cause della tragedia passano in secondo piano. "Non ci interessa sapere cosa è successo. Purtroppo spesso chi critica le forze armate ed i militari non le conosce. Noi siamo una famiglia di contadini non di militari, ma alla base abbiamo trovato persone uniche, di grandissima umanità”. 
 
Nel cuore è indelebile l'orgoglio per quel figlio che aveva avuto il coraggio di inseguire i suoi sogni. "Eravamo, siamo – si corregge subito – una famiglia unita, lui ci ha sempre spronati. Il destino ha voluto che lui morisse il giorno del compleanno di Alberto, il fratellino che lui aveva voluto a tutti i costi". Negli occhi è ancora chiaro il ricordo del rombo del caccia sulle case di San Giusto. "Quando lo vedevo – confessa – avevo la pelle d'oca e le lacrime agli occhi, oggi mi sono rimaste solo più le lacrime".
Cronaca
CASTELLAMONTE - Ecco la Bela Pignatera e il Primo Console dello Storico Carnevale - FOTO e VIDEO
CASTELLAMONTE - Ecco la Bela Pignatera e il Primo Console dello Storico Carnevale - FOTO e VIDEO
Grande serata inaugurale per l'antico Carnevale di Castellamonte. Questa sera nella rotonda Antonelliana sono stati presentati i personaggi principali dell'edizione 2019 della manifestazione, ovvero la Bela Pignatera e il Primo Console
IVREA - Un annullo speciale in occasione dello Storico Carnevale
IVREA - Un annullo speciale in occasione dello Storico Carnevale
Il timbro figurato, promosso dalla Fondazione, potrà essere richiesto presso lo stand allestito nel Villaggio Arancio il 3 marzo
VOLPIANO - Maria Edera Spadoni ospite alla scuola delle unità cinofile
VOLPIANO - Maria Edera Spadoni ospite alla scuola delle unità cinofile
La vicepresidente della Camera ha visitato ieri pomeriggio la Scuola nazionale delle unità cinofile dei Vigili del fuoco
SETTIMO VITTONE - Chiude la strada provinciale 61 per lavori
SETTIMO VITTONE - Chiude la strada provinciale 61 per lavori
La sospensione potrà avvenire tra le 8 del lunedì 25 febbraio 2019 alle ore 18 del giovedì 28 febbraio 2019
VALCHIUSA - Un altro arresto per spaccio di droga in Valchiusella: nei guai un 46enne incensurato
VALCHIUSA - Un altro arresto per spaccio di droga in Valchiusella: nei guai un 46enne incensurato
I carabinieri di Vico Canavese hanno sequestrato 400 grammi di marijuana, danaro contante, probabilmente incassato dall'attività di spaccio in zona, e materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente
CUORGNE' - A fuoco un alloggio in pieno centro storico: provvidenziale intervento dei vigili del fuoco - VIDEO
CUORGNE
La strada è stata chiusa al traffico dalla polizia municipale di Cuorgnè. Dopo la messa in sicurezza dell'alloggio i tecnici del Comune hanno visionato lo stabile per verificarne l'agibilità. Illesa la persona che si trovava nell'abitazione
PRASCORSANO - Un altro arresto in paese per l'estorsione a Cuorgnè
PRASCORSANO - Un altro arresto in paese per l
E' il terzo arresto in paese nel giro di una settimana sempre nell'ambito della stessa inchiesta e del medesimo processo penale
CIRIE' - Troppi pregiudicati nel bar: scatta la chiusura per 15 giorni
CIRIE
Questa mattina in via Gazzera, i carabinieri della compagnia di Venaria Reale hanno chiuso il bar «Caffè Villaggio»
CASELLE - Tisane alla cocaina: la guardia di finanza arresta un torinese all'aeroporto Sandro Pertini
CASELLE - Tisane alla cocaina: la guardia di finanza arresta un torinese all
Il quarantenne, residente nel torinese, è stato controllato dai finanzieri della compagnia di Caselle al suo arrivo allo scalo torinese; dopo un'ispezione del bagaglio, gli inquirenti hanno rinvenuto due sacchetti con le foglie di cocaina
IVREA - Alpini, Giuseppe Franzoso è il nuovo presidente dell'Ana
IVREA - Alpini, Giuseppe Franzoso è il nuovo presidente dell
Paolo Querio continuerà ad essere direttore del giornale sezionale «Lo Scarpone Canavesano». Nel 2021 il centenario della sezione
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore