SAN GIUSTO - Incidente tra Tornado: «Non fu colpa dei piloti»

| I consulenti della procura di Ascoli Piceno hanno fatto luce sulle cause dello scontro costato la vita a quattro militari

+ Miei preferiti
SAN GIUSTO - Incidente tra Tornado: «Non fu colpa dei piloti»
Non è stata colpa dei piloti se il 19 agosto del 2014 due Tornado dell'aeronautica militare si sono scontrati sui cieli di Ascoli Piceno. Un tragico incidente, nel quale hanno perso la vita in quattro: tra loro il maggiore Alessandro Dotto, 31 anni, di San Giusto Canavese. Secondo i consulenti nominati dalla procura di Ascoli Piceno (che al pari di quella militare sta cercando di fare luce sull'accaduto) l'incidente si è verificato perchè i piloti sono stati lasciati soli. 
 
Oltretutto un Tornado viaggiava con il solo volo a vista, dal momento che dopo undici minuti dal decollo è andato in avaria il sistema che rileva la posizione. Nel corso della missione non ci sono state comunicazioni con il centro di comando: di fatto i piloti non avevano nessuna possibilità di conoscere la posizione l'uno dell'altro.
 
Persero la vita nell'incidente, con Alessandro Dotto, il capitano Mariangela Valentini e i navigatori Giuseppe Palminteri e Paolo Piero Franzese. I consulenti della procura, per la prima volta puntano il dito contro la catena di comando dei quattro ufficiali, attribuendo il disastro all’«assenza di chiare ed adeguate misure di mitigazione del rischio», alla «mancanza di una informativa corretta ed esaustiva» agli equipaggi e alla «totale assenza di controllo operativo in volo». 
Video
Galleria fotografica
SAN GIUSTO - Incidente tra Tornado: «Non fu colpa dei piloti» - immagine 1
SAN GIUSTO - Incidente tra Tornado: «Non fu colpa dei piloti» - immagine 2
SAN GIUSTO - Incidente tra Tornado: «Non fu colpa dei piloti» - immagine 3
SAN GIUSTO - Incidente tra Tornado: «Non fu colpa dei piloti» - immagine 4
Dove è successo
Cronaca
CERESOLE REALE - Nel Parco Nazionale del Gran Paradiso si va «A piedi tra le nuvole» - FOTO
CERESOLE REALE - Nel Parco Nazionale del Gran Paradiso si va «A piedi tra le nuvole» - FOTO
Con il progetto «A piedi tra le nuvole», il Parco Nazionale Gran Paradiso promuove da oltre 15 anni una mobilità dolce, regolamentando il traffico automobilistico privato d’estate lungo la strada che conduce al Colle del Nivolet
IVREA - I laureandi a «lezione» dal Soccorso Alpino e Speleologico
IVREA - I laureandi a «lezione» dal Soccorso Alpino e Speleologico
Un seminario sulle modalità tecniche e sanitarie di intervento per gli studenti del corso di Scienze Infermieristiche
RIVAROLO - 1520 chili di frutta e verdura per le famiglie in difficoltà
RIVAROLO - 1520 chili di frutta e verdura per le famiglie in difficoltà
I numeri del progetto «Pomodono», ideato dai giovani del Rotaract Cuorgnè e Canavese con la collaborazione degli ambulanti
CANAVESE - I computer vanno in tilt, centri dell'Asl To4 bloccati
CANAVESE - I computer vanno in tilt, centri dell
I lavori di un cantiere hanno causato un guasto alla fibra ottica che ha impedito il funzionamento dei sistemi informatici Asl
LEINI - Finisce fuori strada e muore: salvo il nipote in auto con lui
LEINI - Finisce fuori strada e muore: salvo il nipote in auto con lui
L'uomo era al volante della propria Fiat Punto quando, in via Volpiano, è improvvisamente uscito di strada. Inutili tutti i soccorsi
CASTELLAMONTE - Addio a Mauro Zucca Pol, Muriaglio in lutto
CASTELLAMONTE - Addio a Mauro Zucca Pol, Muriaglio in lutto
Presidente della locale Società di Mutuo Soccorso, molto attivo nel volontariato locale, promotore di tante iniziative
OMICIDIO IN COLOMBIA - Imprenditore canavesano e la moglie uccisi a colpi di pistola
OMICIDIO IN COLOMBIA - Imprenditore canavesano e la moglie uccisi a colpi di pistola
Il killer non ha dato scampo: cinque colpi di pistola, di cui dui alla testa. Sono morti così Roberto Gaiottino, 44 anni, noto imprenditore edile di Barbania, e la moglie Claudia Patricia Zabala Dominguez, 36
AUTOSTRADA A5 - In prognosi riservata al Cto dopo l'incidente stradale sulla Torino-Aosta - FOTO
AUTOSTRADA A5 - In prognosi riservata al Cto dopo l
Un automobilista di 48 anni è stato ricoverato in gravi condizioni al Cto di Torino a seguito di un incidente stradale avvenuto questa mattina, intorno alle cinque, sull'autostrada A5 Torino-Aosta, nel territorio del Comune di Mercenasco
SAN BENIGNO - Un uomo investito mentre attraversa sulle strisce
SAN BENIGNO - Un uomo investito mentre attraversa sulle strisce
Sabato intorno alle 12 un uomo di 77 anni residente in provincia di Catanzaro è stato travolto in strada Dell'Alpina
CHIVASSO - Incendio alla carrozzina elettrica: quattro intossicati
CHIVASSO - Incendio alla carrozzina elettrica: quattro intossicati
L'incendio nella notte tra sabato e domenica all'interno di una palazzina. Accertamenti in corso sulle cause del rogo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore