SAN GIUSTO - Si è concluso l'Estate Ragazzi

| Un mese di Luglio emozionate, colorato dalla vivacità e dall'entusiasmo di animatori e preanimatori

+ Miei preferiti
SAN GIUSTO - Si è concluso lEstate Ragazzi
Si é conclusa la mia esperienza di Coordinatore dell'Estate Ragazzi 2016 di San Giusto C.se con un riscontro più che positivo. Un'esperienza che é stata possibile grazie alla fiducia iniziale di Don Piero, a cui é seguita quella di Don Luca (parroco di San Giorgio C.se) e Padre Armando. Un mese di Luglio emozionate, colorato dalla vivacità e dall'entusiasmo di animatori e preanimatori, che hanno saputo essere presenti con il corpo, ma anche con il cuore, consentendo ai bambini partecipanti di trascorrere un mese sereno e sicuro.

La prevenzione e la sicurezza dei bambini sono stati due degli elementi caratterizzanti questa Estate Ragazzi, i bambini sono infatti stati bene per l'intero periodo. Le regole preventive sono state un fattore determinante per garantire la loro sicurezza. In alcune occasioni sono dovuto essere un coordinatore severo, negando alcune richieste, per fare rispettare le regole, ma la gentilezza é anche un no detto con il cuore. Penso che: "Vale più un no con il cuore, che tanti si con la testa". In accordo con gli animatori, ho voluto caratterizzare questa Estate Ragazzi con I Giochi della Gentilezza, soffermandomi in particolare su una conoscenza gentile, quella della Gratitudine, per tutto il mese animatori, preanimatori e bambini si sono allenati a dire tante volte "grazie" nella quotidianità ed a riflettere sui momenti in cui sono stati detti, la voltontà é che il gioco del grazie prosegua anche al termine dell'Estate Ragazzi, anche in famiglia ed a scuola.

Grazie é una piccola parola, ma ha un grande significato, permette di riconoscere agli altri il bene che stanno facendo. La gentilezza non é mai scontata ed un grazie serve a riconoscerla. A conclusione di questo mese voglio usare questa parola per ringraziare le tantissime persone che hanno collaborato con me permettendo di rendere indimenticabile questa Estate Ragazzi, i bambini, gli animatori (in particolare Simone Mezzano, Laura Nervi, Valeria Curiale, Valeria Nervi, Lorenzo Nervi, Giorgia Curiale, Alessia Marco e Letiza), tutti i preanimatori, i genitori dei bambini e quanti hanno partecipato per rendere speciale questa Estate Ragazzi. In questa esperienza ho voluto cercare di fare emergere e valorizzare le capacità ed i talenti di diversi preanimatori, chiedendo loro di mettere in pratica ciò che sapevano fare meglio, per esempio Andrea futura operatrice turistica l'ho invitata a presentare alcuni città di passaggio durante le gite col pullman, o Marco particolarmente sensibile verso le tematiche etiche, ho voluto sostenerlo e valorizzarlo nei momenti formativi..

Al termine di questa esperienza porto nel cuore tanti bei sorrisi di persone speciali, la consapevolezza dell'importanza di essere lungimiranti e saper progettare anche a lungo termine (il lavoro iniziato da Don Piero 40 anni fa con la creazione dell'Oratorio e dell'Estate Ragazzi di San Giusto sta dando oggi i suo frutti, con uno splendido gruppo di giovani che presta il proprio tempo libero per il bene del prossimo e della propria Comunità), che le più belle soddisfazioni te le danno le persone che ti mettono più alla prova quando aprono il proprio cuore (grazie Gabriel) e la volontà di tanti bei giovani di voler vivere in un mondo migliore in cui ognuno sia un protagonista positivo di un bel cambiamento. (Luca Nardi)

Cronaca
SETTIMO - Neonato abbandonato in strada muore in ospedale. La procura di Ivrea apre un'inchiesta
SETTIMO - Neonato abbandonato in strada muore in ospedale. La procura di Ivrea apre un
Lo ha trovato un uomo che stava tornando dal lavoro. E' stato lui a chiamare immediatamente il 112. Il bimbo, probabilmente appena partorito, è stato lasciato sul ciglio della strada. E' morto al Regina Margherita poco dopo
CUORGNE' - Un aiuto a Cittareale, paese colpito dal terremoto
CUORGNE
Un concerto fortemente voluto dalla Società Filarmonica di Salassa e dai gruppi di protezione civile del territorio
RIVARA - Premiati i donatori Fidas: record di 125 donazioni
RIVARA - Premiati i donatori Fidas: record di 125 donazioni
Fidas di Rivara in festa, la scorsa settimana, per premiare i soci che hanno donato il sangue
INCIDENTE MORTALE AL RALLY - Indagine per omicidio colposo: in un video amatoriale la scena dello schianto
INCIDENTE MORTALE AL RALLY - Indagine per omicidio colposo: in un video amatoriale la scena dello schianto
Resta per il momento a carico di ignoti il fascicolo per omicidio colposo aperto dalla procura di Ivrea sull'incidente al rally "Città di Torino" che, sabato a Coassolo, è costato la vita a un bambino di sei anni. Novità da un video
IVREA - Apre il punto ascolto per chi si prende cura dei malati
IVREA - Apre il punto ascolto per chi si prende cura dei malati
Destinato ai «caregiver» di persone con problemi cognitivi, istituito in forma sperimentale nell'ambito del Distretto
CASTELLAMONTE - Piccoli artisti della ceramica crescono... bene!
CASTELLAMONTE - Piccoli artisti della ceramica crescono... bene!
Gli alunni della sezione Design Ceramica del liceo Faccio si distinguono al concorso nazionale di scultura Nanni Valentini
VOLPIANO - Lavoratori della Securpolice bloccano per protesta il polo logistico Lidl di via Venezia - FOTO
VOLPIANO - Lavoratori della Securpolice bloccano per protesta il polo logistico Lidl di via Venezia - FOTO
Questa mattina fino alle 12 i dipendenti esasperati dalla situazione hanno bloccato 70 camion in uscita con i prodotti destinati alle filiali piemontesi. Mercoledì a Torino incontro urgente per trovare una rapida soluzione
CUORGNE' - In 2000 a Villa Filanda per il May Day 2017
CUORGNE
Quest'anno la lineup musicale ha proposto: John Holland Experience, Duo Bucolico, Piotta e Flaminio Maphia
IVREA - Tenta di soffocarsi con un sacchetto di plastica: salvata dal maresciallo dei carabinieri
IVREA - Tenta di soffocarsi con un sacchetto di plastica: salvata dal maresciallo dei carabinieri
La donna ha tentato di togliersi la vita soffocandosi con un sacchetto di plastica in testa. Dopo il rocambolesco intervento dei militari dell'Arma la donna è stata accompagnata al pronto soccorso di Ivrea
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - I medici hanno tentato di rianimare il bambino per 50 minuti
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
«Non ci risulta che al momento del via ci fossero persone in posizioni pericolose» dice l'organizzatore della gara. Sarà l'inchiesta della procura di Ivrea a stabilire se, nel corso del rally, le persone si sono spostate dai luoghi sicuri
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore