SANITA' - L'Asl Canavese aderisce alla giornata «Il mio naso ribelle»

| Giovedì 10 novembre una giornata dedicata alla prevenzione e alla diagnosi di una particolare forma di rinite, la rinite cellulare

+ Miei preferiti
SANITA - LAsl Canavese aderisce alla giornata «Il mio naso ribelle»
Anche quest’anno l’ASL TO4 ha aderito alla Giornata nazionale “Il mio naso ribelle”, promossa dall’Accademia Italiana di Citologia Nasale (AICNA), che si svolgerà giovedì 10 novembre. Una Giornata dedicata alla prevenzione e alla diagnosi di una particolare forma di rinite, la rinite cellulare. In questa data sarà possibile eseguire gratuitamente il test di citologia nasale presso l’Otorinolaringoiatria dell’Ospedale di Chivasso, diretta dal dottor Libero Tubino, uno dei cinquanta centri italiani scelti per la competenza clinico-scientifica in questo settore. La Giornata sarà coordinata dalla dottoressa Paola Rosso, medico specialista presso la stessa struttura di Otorinolaringoiatria. La citologia nasale gratuita sarà eseguita presso l’Ambulatorio di Otorinolaringoiatria del Presidio ospedaliero di Chivasso, dalle 12 alle 14, previa prenotazione al numero 346 5851161. Non è necessaria l’impegnativa medica.
 
La possibilità di eseguire questo test non si esaurisce, comunque, nella sola giornata in questione. E’, infatti, possibile prenotare tramite CUP e con richiesta medica, presso lo stesso Ambulatorio, l’esame citologico nasale e relativa analisi microscopica. Le malattie nasali colpisco in Italia un individuo su 2, circa il 55% della popolazione. Naso chiuso, che cola, crisi di starnuti, prurito che interessa talvolta anche gli occhi, ridotta sensibilità agli odori, sono tutti sintomi che evocano, di solito, la presenza di una “allergia”. Non sempre è così. Spesso la cronologia dei sintomi non concorda con i test allergologici. Da non molto si è scoperto che le malattie nasali possono prendere forma già dall'infanzia. Esistono forme di rinite, oggi meglio definite come “cellulari”, che hanno radici genetiche e che portano a infiammazioni croniche. Un bambino su 10 (13%) nasce con una rinite non allergica su base cellulare. Queste forme disturbano il sonno e la qualità di vita. Coloro che ne soffrono spesso non dormono e non respirano, non riescono a fare sport e a lavorare bene. E se le riniti allergiche sono più universalmente conosciute, quelle non allergiche possono portare, se non diagnosticate e adeguatamente trattate, a sviluppare asma e poliposi nasale.
 
Curare la rinite cellulare è possibile, ma solo dopo un’attenta diagnosi. Nuovi strumenti diagnostici hanno permesso di individuarla, dando così la possibilità di trovare la cura che restituisce una buona qualità di vita. La citologia nasale è l’unica pratica medica, semplice e non costosa, capace di farlo. E’ un esame assolutamente non doloroso, eseguibile anche su bambini, che consiste nel prelievo di muco nasale, sottoposto poi a successivo esame microscopico. In questo modo si capisce anche qual è il tipo più appropriato di cura. Si tratta molto spesso di una terapia cronica, come cronica è la malattia. Qualora, però, opportunamente diagnosticate, le riniti cellulari hanno buone possibilità di trattamento. La scelta della data in cui questa Giornata nazionale si svolge non è casuale. Il mese di novembre, infatti, è quello in cui nell’aria si ha meno diffusione di pollini. Chi non ha allergie a novembre dovrebbe star bene. Chi invece presenta sintomi in questo periodo, al di fuori delle comuni infezioni virali o batteriche del raffreddore, è invitato a sottoporsi all’esame.
Cronaca
RIVAROLO - Assalto al centro Morletto Expert - VIDEO ESCLUSIVO - Caccia alla banda dell'Alfa
RIVAROLO - Assalto al centro Morletto Expert - VIDEO ESCLUSIVO - Caccia alla banda dell
Nella notte tra lunedì e martedì è fallito però il colpo da «Morletto Expert», il nuovo centro aperto da qualche giorno in corso Torino 226 a Rivarolo Canavese. I sei ladri sono arrivati a bordo di un'Alfa Romeo scura
SCARMAGNO - Incidente stradale sulla Torino-Aosta: auto si schianta contro la «freccia» dei lavori in corso - FOTO
SCARMAGNO - Incidente stradale sulla Torino-Aosta: auto si schianta contro la «freccia» dei lavori in corso - FOTO
L'autostrada è rimasta bloccata per circa un'ora poi i tecnici di Ativa hanno spostato i mezzi e il traffico è ripartito. Una donna ferita trasportata all'ospedale di Ivrea. Indagini sulla dinamica da parte della polizia stradale di Torino
CASTELLAMONTE - Auto distrutta da un incendio in pieno centro: i vigili del fuoco domano le fiamme - FOTO E VIDEO
CASTELLAMONTE - Auto distrutta da un incendio in pieno centro: i vigili del fuoco domano le fiamme - FOTO E VIDEO
Paura poco prima di mezzanotte in via Massimo D'Azeglio. Auto completamente distrutta e danni anche a un'abitazione vicina al mezzo. Indagini dei carabinieri di Castellamonte al momento in corso
IVREA - Cavalcavia danneggiato: stop ai treni sulla linea per Aosta
IVREA - Cavalcavia danneggiato: stop ai treni sulla linea per Aosta
A provocare l’incidente a Verres è stato un camion che ha urtato la volta metallica mentre passava sotto il binario
OZEGNA - Sfasciano le vetrate dell'azienda per rubare attrezzi e salumi
OZEGNA - Sfasciano le vetrate dell
Ladri ancora in azione in Canavese. A farne le spese, nella notte tra lunedì e martedì, il centro «Mab Carni» di strada Ciconio
CARAVINO - Al castello di Masino torna tre giorni per il giardino
CARAVINO - Al castello di Masino torna tre giorni per il giardino
La manifestazione ideata da Marella Agnelli e Paolo Pejrone nel 1992 è un evento florovivaistico internazionale
FELETTO - Un 25 Aprile insieme ai partigiani, ai bambini e alle associazioni - FOTO
FELETTO - Un 25 Aprile insieme ai partigiani, ai bambini e alle associazioni - FOTO
Dopo il corteo tutti i bambini, di differenti etnie, hanno cantato una canzone in ebraico e recitato alcune poesie
CUORGNE' - Al 25 Aprile il sindaco s'improvvisa parroco - FOTO
CUORGNE
Alla celebrazione della Liberazione il sacerdote non arriva: il sindaco invita i presenti a raccogliersi in preghiera
CASTELLAMONTE - Torna a vivere l'antico «caricatore» della ferrovia
CASTELLAMONTE - Torna a vivere l
Ad un anno dall'inizio del lavori, la città si riprende una struttura storica dopo diversi anni di degrado e abbandono
PONT CANAVESE - Autovelox sulla provinciale: il Comune sceglie la strada dei totem arancioni in via Roma
PONT CANAVESE - Autovelox sulla provinciale: il Comune sceglie la strada dei totem arancioni in via Roma
Per ora si tratta di una fase sperimentale della durate di circa 2 mesi, al termine della quale il Comune di Pont valuterà se acquistare in via definitiva le colonnine arancioni. Automobilisti avvisati... Il limite è di 50 chilometri l'ora
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore