SANITA' PIEMONTE - Un salto di qualità nella rete oncologica

| Una riforma, quella sanitaria riferita al territorio piemontese, che va a migliorare ulteriormente una realtà già di per sè a livelli di eccellenza

+ Miei preferiti
SANITA PIEMONTE - Un salto di qualità nella rete oncologica
Una riforma, quella sanitaria riferita al territorio piemontese, che va a migliorare ulteriormente una realtà già di per sè a livelli di eccellenza assoluta. Il tutto finalizzato ad una maggiore efficienza e sicurezza nell'ambito dei parametri stabiliti dal Patto della Salute.  All'interno di quest’ultimo sono stati infatti fissati i numeri relativi al totale degli interventi operatori per garantire la soglia di sicurezza. Verrà quindi ridisegnata l'intera rete oncologica basandola su Centri di riferimento per il trattamento di vari tipi di tumore, così da garantire al malato una maggiore informazione e la certezza di intraprendere il percorso giusto sul fronte terapeutico e assistenziale. 
 
Un salto di qualità che prevede una diminuzione delle strutture impegnate, ma più sicurezza in materia di interventi e una maggiore razionalizzazione. Il territorio piemontese sarà idealmente diviso in 4 aree, Torino, Piemonte Nord-Est, Sud-Est e Sud-Ovest, e in ciascuna di queste verranno individuati i centri di riferimento per ogni singola patologia tumorale. 
Il Piemonte è una regione considerata all'avanguardia in tema di lotta ai tumori ed è dotata di un registro dei tumori presso il quale è possibile consultare dati e statistiche in materia di incidenza.
 
In particolare nella nostra regione si segnala una grande incidenza di tumore alla prostata: a fine 2015 sono oltre 4mila i nuovi casi previsti, con un’incidenza di 193 nuovi casi ogni 100 mila abitanti. Stiamo parlando di una patologia, quella del cancro in genere, per la quale ancora non esiste una cura; le molte associazioni scientifiche impegnate nella ricerca da anni tentano di arrivare a qualcosa di concreto e la ricerca sta ultimamente sperimentando vie alternative. Basti pensare alla cannabis (che viene già usata per alleviare le sofferenze legate a malattie oncologiche) o alle ricerche orientate a ottenere risultati tangibili impiegando semi di CBD nel settore medico.
 
Gli ultimi dati nazionali parlano di 363mila nuovi casi di tumori, con un leggero calo rispetto al passato ma con un aumento tra le donne. La sopravvivenza migliora ed è sempre più alto il numero di chi, dopo qualche anno, può considerarsi totalmente guarito.  La prevenzione è ad oggi la sola arma da mettere in campo; anche il territorio del canavese è molto attivo da questo punto di vista. Alcune settimane fa a Rivarolo è stato organizzato un convegno per promuovere prevenzione e diagnosi precoce in materia di tumore al seno. 
 
La scora settimana una scuola dell'Alto Canavese ha consegnato 80 quintali di tappi di bottiglie raccolti in due anni alla Fondazione del Piemonte per la ricerca sul cancro: questi tappi verranno ceduti ad un’azienda che li trasformerà in sedie e tavolini.  In sostanza tante iniziative, anche nel territorio del Canavese, tese a sensibilizzare e informare; purtroppo ad oggi, parlando di tumori, è ancora l'unica cosa che si può fare.
Cronaca
AUTOSTRADA TORINO-AOSTA - Cisterna piena di azoto liquido si ribalta subito dopo lo svincolo di Volpiano - FOTO
AUTOSTRADA TORINO-AOSTA - Cisterna piena di azoto liquido si ribalta subito dopo lo svincolo di Volpiano - FOTO
Per fortuna il mezzo pesante si è fermato pochi metri prima di un viadotto, evitando la collisione. L'autista, ferito, è stato soccorso dal personale del 118 e trasportato all'ospedale di Chivasso. Dinamica al vaglio della polizia stradale
CANAVESE - Sesso e droga con l'amico 14enne della figlia: oggi la donna sarà interrogata a Ivrea
CANAVESE - Sesso e droga con l
Comparirà questa mattina ad Ivrea davanti al gip Stefania Cugge l'infermiera di 42 anni che è stata arrestata dai carabinieri, ritenuta responsabile di aver commesso degli atti sessuali con un minorenne, compagno di scuola della figlia
IVREA - Ha mosso i suoi primi passi il futuro «Museo Diocesano»
IVREA - Ha mosso i suoi primi passi il futuro «Museo Diocesano»
Sabato scorso il vescovo ha presentato il lavoro di restauro che si è svolto in alcune delle sale dell'ex Seminario Maggiore
ECONOMIA - E' nata l'Agenzia per lo Sviluppo del Canavese
ECONOMIA - E
Tra gli asset strategici per connettere il Canavese ad un nuovo e importante sviluppo economico, vi sono le Infrastrutture
RIVAROLO - Schianto in via Valle, auto sfonda un garage - FOTO
RIVAROLO - Schianto in via Valle, auto sfonda un garage - FOTO
La Clio ha iniziato a sbandare fino a quando non ha terminato la propria corsa contro il portone di un garage
CANISCHIO - Vandali idioti hanno decapitato la statua della Madonna
CANISCHIO - Vandali idioti hanno decapitato la statua della Madonna
La Madonna delle Rocche di San Martino è nota agli abitanti della zona e ai tanti appassionati delle passeggiate in montagna
RIVAROLO - Folla di bimbi (e non solo) per il carnevale - VIDEO
RIVAROLO - Folla di bimbi (e non solo) per il carnevale - VIDEO
Il carnevale delle frazioni, quest'anno, si è svolto a Vesignano. Buona la partecipazione del pubblico alla manifestazione
OZEGNA - Paolo e Wilma sono i Gavason del Carnevale 2019 - FOTO
OZEGNA - Paolo e Wilma sono i Gavason del Carnevale 2019 - FOTO
I personaggi sono stati presentati sabato, per la prima volta, dal balcone che si affaccia sulla piazza principale del paese. Una "novità" rispetto alle edizioni precedenti, promossa dalla Pro Loco di Ozegna
MAPPANO - Successo per la sfilata dei carri di carnevale - FOTO
MAPPANO - Successo per la sfilata dei carri di carnevale - FOTO
La giornata è iniziata alle 12.30 con la distribuzione di polenta e salsiccia in piazza Giovanni Paolo II. Poi la sfilata in paese
CANAVESE - Sesso e droga con un ragazzino quattordicenne: una donna di 42 anni arrestata dai carabinieri
CANAVESE - Sesso e droga con un ragazzino quattordicenne: una donna di 42 anni arrestata dai carabinieri
I carabinieri di Leini hanno notificato un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di una donna di 42 anni ritenuta responsabile di atti sessuali con un minore e cessione di stupefacente. Indagine della procura di Ivrea
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore