SCANDALO SANITA' - Soldi in cambio di protesi e operazioni: ex primario di Ivrea agli arresti domiciliari

| I finanzieri di Milano hanno eseguito questa mattina l'ordinanza emessa dal Gip di Monza nei confronti di 21 persone indagate per condotte illecite nel settore sanitario. Tra loro l'ex primario di ortopedia dell'Asl To4

+ Miei preferiti
SCANDALO SANITA - Soldi in cambio di protesi e operazioni: ex primario di Ivrea agli arresti domiciliari
I finanzieri del Comando Provinciale di Milano hanno eseguito questa mattina l’ordinanza emessa dal Gip di Monza nei confronti di 21 persone indagate - a vario titolo - per condotte illecite nel settore sanitario. L'indagine, svolta dal Nucleo di Polizia Tributaria di Milano e coordinata dalla Procura della Repubblica di Monza, ha consentito di svelare un articolato meccanismo corruttivo, ideato e realizzato dai rappresentanti di una società produttrice di protesi, con il coinvolgimento di diversi medici chirurghi specialisti in ortopedia, operanti presso strutture sanitarie private accreditate con il servizio sanitario nazionale, nonché di medici di base convenzionati. I dettagli dell’operazione sono stati illustrati in tribunale a Monza.

Dietro le sbarre sono finiti gli ortopedici brianzoli Fabio Bestetti, Claudio Manzini e Marco Valadè, il promoter Marco Camnasio e Denis Panico. Arresti domiciliari invece per Filippo Cardillo di Boltiere, in provincia di Bergamo, Fabio Peretti di Ispra (Varese), Francesco Alberti di Fasdinovo (Massa Carrara), Carmine Naccari Carlizzi, Michele Massaro e Andrea Pagani (Milano), Paolo Ghiggio di Ivrea, Davide Cantù di Lecco e Lorenzo Panico di Salerno. Secondo gli investigatori i medici avrebbero agito «per aumentare gli utili» di una multinazionale «anche a scapito della salute pubblica». Le indagini sarebbero partite da una denuncia di un dipendente del Policlinico di Monza.

In seguito alla segnalazione la guardia di finanza ha scoperto che in alcune strutture private convenzionate si è registrato un numero elevato di pazienti sottoposti a interventi chirurgici per installazione di protesi, molti dei quali provenienti da altre regioni. Alcuni chirurghi, per favorire la società fornitrice di protesi, avrebbero moltiplicato anche il numero delle operazioni eseguite con la complicità di medici di base. In cambio, mazzette e regali.

Paolo Ghiggio, finito nell'inchiesta, è un medico molto noto a Ivrea e in Canavese per aver a lungo lavorato nell'Asl To4 come direttore del reparto di ortopedia e traumatologia di Ivrea. L'anno scorso era andato in pensione. Specializzato in Ortopedia e Traumatologia, Medicina dello Sport e Chirurgia della Mano, ha iniziato la carriera professionale nel 1975. Nel 1979 è iniziato il suo percorso lavorativo nell’ambito dell’Ortopedia e Traumatologia di Ivrea, dove è diventato Responsabile del Modulo di Chirurgia della Mano dal 1985 al 1998; nel 1998 gli è stato conferito l’incarico di Direttore della struttura operativa, incarico che ha svolto nelle due sedi ospedaliere di Ivrea e di Cuorgnè a partire dal 2006. Da gennaio 2013 ad agosto 2014, oltre a dirigere l’Ortopedia e Traumatologia di Ivrea, ha svolto anche la funzione di Responsabile a scavalco dell’Ortopedia e Traumatologia di Ciriè-Lanzo.

Cronaca
CANAVESE - Blitz della Finanza nei negozi dei cinesi a Rivarolo, Cuorgnè, Montalto e Burolo
CANAVESE - Blitz della Finanza nei negozi dei cinesi a Rivarolo, Cuorgnè, Montalto e Burolo
Erano pronti per la vendita in vista delle festività natalizie gli oltre 20.000 articoli sequestrati dalla Guardia di Finanza in Canavese perché non conformi e potenzialmente pericolosi per la salute
BORGARO - Incendio alla Reinol: «Nessun pericolo per la salute»
BORGARO - Incendio alla Reinol: «Nessun pericolo per la salute»
«Le particolari condizioni atmosferiche hanno consentito una notevole dispersione e diluizione del pennacchio dei fumi»
IVREA - Confindustria, per Natale, porta a Messa gli imprenditori
IVREA - Confindustria, per Natale, porta a Messa gli imprenditori
Confindustria, in occasione delle prossime festività natalizie, ha deciso di organizzare una Santa Messa il 20 dicembre
CUORGNE' - La Pro loco apre il nuovo ufficio turistico in città
CUORGNE
Ad inizio del nuovo anno è prevista l'apertura di un nuovo ufficio turistico nei locali di via Garibaldi 13, in pieno centro
VALPERGA - Licenziata dalle suore, vince la causa in tribunale ma ancora non è stata riassunta...
VALPERGA - Licenziata dalle suore, vince la causa in tribunale ma ancora non è stata riassunta...
Si lacera i tendini della spalla per salvare un paziente della casa di riposo da una brutta caduta. Quando l'Inail le certifica l'infortunio sul lavoro, però, l'istituto religioso che gestisce la residenza per anziani, l'ha già cacciata...
RIVAROLO - Per l'Aldo Moro un riconoscimento ufficiale da Cambridge
RIVAROLO - Per l
La scuola rivarolese ottiene la targa di Centro di Preparazione per le certificazioni linguistiche Cambridge Assessment English
STRAMBINO - Carabinieri a scuola: una «lezione» contro il bullismo
STRAMBINO - Carabinieri a scuola: una «lezione» contro il bullismo
L'incontro, rivolto ai genitori della media, ha visto la partecipazione dei militari dell'Arma e della psicologa Lepore
CASTELLAMONTE - Iniziato il processo d'appello per l'omicidio Rosboch
CASTELLAMONTE - Iniziato il processo d
I due imputati sono assistiti dagli avvocati Celere Spaziante e Giorgio Piazzese e mirano ad un contenimento della pena
SANITA' - Antonio Alfano nuovo direttore del Laboratorio Analisi
SANITA
Alfano ha iniziato la carriera professionale come medico di laboratorio analisi nell'allora ospedale Mauriziano di Lanzo
CANAVESANA - Violenta rissa sul treno: un ferito e tre denunciati
CANAVESANA - Violenta rissa sul treno: un ferito e tre denunciati
Il ferito è stato soccorso dal personale del 118 e trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Maria Vittoria
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore