SCANDALO SANITA' - Soldi in cambio di protesi e operazioni: ex primario di Ivrea agli arresti domiciliari

| I finanzieri di Milano hanno eseguito questa mattina l'ordinanza emessa dal Gip di Monza nei confronti di 21 persone indagate per condotte illecite nel settore sanitario. Tra loro l'ex primario di ortopedia dell'Asl To4

+ Miei preferiti
SCANDALO SANITA - Soldi in cambio di protesi e operazioni: ex primario di Ivrea agli arresti domiciliari
I finanzieri del Comando Provinciale di Milano hanno eseguito questa mattina l’ordinanza emessa dal Gip di Monza nei confronti di 21 persone indagate - a vario titolo - per condotte illecite nel settore sanitario. L'indagine, svolta dal Nucleo di Polizia Tributaria di Milano e coordinata dalla Procura della Repubblica di Monza, ha consentito di svelare un articolato meccanismo corruttivo, ideato e realizzato dai rappresentanti di una società produttrice di protesi, con il coinvolgimento di diversi medici chirurghi specialisti in ortopedia, operanti presso strutture sanitarie private accreditate con il servizio sanitario nazionale, nonché di medici di base convenzionati. I dettagli dell’operazione sono stati illustrati in tribunale a Monza.

Dietro le sbarre sono finiti gli ortopedici brianzoli Fabio Bestetti, Claudio Manzini e Marco Valadè, il promoter Marco Camnasio e Denis Panico. Arresti domiciliari invece per Filippo Cardillo di Boltiere, in provincia di Bergamo, Fabio Peretti di Ispra (Varese), Francesco Alberti di Fasdinovo (Massa Carrara), Carmine Naccari Carlizzi, Michele Massaro e Andrea Pagani (Milano), Paolo Ghiggio di Ivrea, Davide Cantù di Lecco e Lorenzo Panico di Salerno. Secondo gli investigatori i medici avrebbero agito «per aumentare gli utili» di una multinazionale «anche a scapito della salute pubblica». Le indagini sarebbero partite da una denuncia di un dipendente del Policlinico di Monza.

In seguito alla segnalazione la guardia di finanza ha scoperto che in alcune strutture private convenzionate si è registrato un numero elevato di pazienti sottoposti a interventi chirurgici per installazione di protesi, molti dei quali provenienti da altre regioni. Alcuni chirurghi, per favorire la società fornitrice di protesi, avrebbero moltiplicato anche il numero delle operazioni eseguite con la complicità di medici di base. In cambio, mazzette e regali.

Paolo Ghiggio, finito nell'inchiesta, è un medico molto noto a Ivrea e in Canavese per aver a lungo lavorato nell'Asl To4 come direttore del reparto di ortopedia e traumatologia di Ivrea. L'anno scorso era andato in pensione. Specializzato in Ortopedia e Traumatologia, Medicina dello Sport e Chirurgia della Mano, ha iniziato la carriera professionale nel 1975. Nel 1979 è iniziato il suo percorso lavorativo nell’ambito dell’Ortopedia e Traumatologia di Ivrea, dove è diventato Responsabile del Modulo di Chirurgia della Mano dal 1985 al 1998; nel 1998 gli è stato conferito l’incarico di Direttore della struttura operativa, incarico che ha svolto nelle due sedi ospedaliere di Ivrea e di Cuorgnè a partire dal 2006. Da gennaio 2013 ad agosto 2014, oltre a dirigere l’Ortopedia e Traumatologia di Ivrea, ha svolto anche la funzione di Responsabile a scavalco dell’Ortopedia e Traumatologia di Ciriè-Lanzo.

Dove è successo
Cronaca
LESSOLO - Incidente stradale sulla A5, ferito un uomo di Caselle
LESSOLO - Incidente stradale sulla A5, ferito un uomo di Caselle
Estratto dalle lamiere dell'auto dai vigili del fuoco di Ivrea è stato poi trasportato in ambulanza all'ospedale di Ivrea
SALASSA - Drammatico incidente sulla pedemontana: cinque feriti e un pullman di bimbi coinvolto - VIDEO E FOTO
SALASSA - Drammatico incidente sulla pedemontana: cinque feriti e un pullman di bimbi coinvolto - VIDEO E FOTO
Poco prima del ponte sul torrente Orco un Ford Transit con 2 persone a bordo ha toccato un pullman di bambini che stavano rientrando da una gita ed è andato a sbattere contro una Peugeot e una Fiat Grande Punto
VOLPIANO - Comital addio: in tribunale a Ivrea arriva il fallimento
VOLPIANO - Comital addio: in tribunale a Ivrea arriva il fallimento
«La notizia di oggi apre scenari imprevisti e preoccupanti, ed è necessario avviare subito un confronto» dice la Pentenero
PROCESSO ROSBOCH - Caterina Abbattista in lacrime: «Non ho fatto del male a nessuno» - VIDEO
PROCESSO ROSBOCH - Caterina Abbattista in lacrime: «Non ho fatto del male a nessuno» - VIDEO
«Mi dispiace per quello che è successo ma io non ho fatto niente. Non ho truffato nessuno e non ho fatto del male a nessuno». Così Caterina Abbattista, in lacrime, all'uscita dal Tribunale di Ivrea dopo la sentenza di primo grado
SALASSA - Incidente sulla Pedemontana: auto ribaltata nel fosso
SALASSA - Incidente sulla Pedemontana: auto ribaltata nel fosso
L'uomo alla guida è comunque uscito dal mezzo con le proprie gambe ed è stato medicato sul posto dal personale croce rossa
CERESOLE REALE - Nel Parco Nazionale del Gran Paradiso si va «A piedi tra le nuvole» - FOTO
CERESOLE REALE - Nel Parco Nazionale del Gran Paradiso si va «A piedi tra le nuvole» - FOTO
Con il progetto «A piedi tra le nuvole», il Parco Nazionale Gran Paradiso promuove da oltre 15 anni una mobilità dolce, regolamentando il traffico automobilistico privato d’estate lungo la strada che conduce al Colle del Nivolet
PROCESSO ROSBOCH - CATERINA ABBATTISTA ASSOLTA PER L'OMICIDIO DI GLORIA - VIDEO
PROCESSO ROSBOCH - CATERINA ABBATTISTA ASSOLTA PER L
La madre di Defilippi, al contrario del figlio e del complice che si sono fatti processare con rito abbreviato (e sono stati condannati a 30 e 19 anni), difesa dagli avvocati Levi e Zancan, ha deciso per il processo con rito ordinario
IVREA - I laureandi a «lezione» dal Soccorso Alpino e Speleologico
IVREA - I laureandi a «lezione» dal Soccorso Alpino e Speleologico
Un seminario sulle modalità tecniche e sanitarie di intervento per gli studenti del corso di Scienze Infermieristiche
RIVAROLO - 1520 chili di frutta e verdura per le famiglie in difficoltà
RIVAROLO - 1520 chili di frutta e verdura per le famiglie in difficoltà
I numeri del progetto «Pomodono», ideato dai giovani del Rotaract Cuorgnè e Canavese con la collaborazione degli ambulanti
CANAVESE - I computer vanno in tilt, centri dell'Asl To4 bloccati
CANAVESE - I computer vanno in tilt, centri dell
I lavori di un cantiere hanno causato un guasto alla fibra ottica che ha impedito il funzionamento dei sistemi informatici Asl
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore