Scuole e Comuni uniti nella «Settimana contro il femminicidio»

| Da martedì una serie di eventi a Leini, Borgaro, Caselle e Mappano

+ Miei preferiti
Scuole e Comuni uniti nella «Settimana contro il femminicidio»
Libertà di poter decidere. Libertà di ricominciare e riprendere in mano la propria vita. Libertà di allontanare un uomo violento. Mappano, Caselle, Borgaro e Leinì insieme per dire “no” alla violenza sulle donne. Quattro territori uniti da un unico obiettivo: diffondere una nuova cultura di rispetto e valorizzazione della diversità. Il programma della “Settimana contro il femminicidio” è stato presentato a Mappano, durante una conferenza stampa, cui hanno partecipato i sindaci di Leini, Gabriella Leone, Caselle, Luca Baracco, Borgaro, Claudio Gambino, il presidente del Cim, Valter Campioni e le dirigenti scolastiche di Mappano, Lucrezia Russo e di Borgaro Liliana Bodini. 
 
«E’ arrivato il momento di realizzare vere pari opportunità – scrivono gli organizzatori -.  E’ arrivato il momento di proporre nuovi linguaggi e una cultura del rispetto dei diritti. Il femminicidio non è mai un raptus di follia. Una perdita momentanea di controllo. Il femminicidio è l’atto finale e consapevole dell’esercizio di potere che l’uomo e anche troppo spesso la società esercitano sulla donna”. La “Settimana contro il femminicidio” prende il via martedì 25 novembre a Leini, a Villa Chiosso, con l’incontro “Ilaria Alpi: le due violenze.
 
Mercoledì 26 novembre è la volta di Borgaro al cinema Teatro Italia con “Fil rouge”. Il 25 e 26 alla scuola Grosa e Defassi i bambini regalano un sapone a forma di fiore come gesto del loro rispetto. Giovedì 27 novembre 2014 gli appuntamenti si spostano a Caselle con “Lo sguardo ferito: la violenza sulle donne distrugge l’infanzia dei bambini che assistono”. Venerdì 28 novembre 2014 Mappano chiude gli eventi alle 21 con l’intitolazione della cosiddetta sala delle colonne a “Lea Garofalo, testimone di giustizia contro la ‘ndrangheta.
 
Il mattino i ragazzi della scuola media nella sala assisteranno al film di Damiano Damiani e alla presenza della sorella di lea, Marisa Garofalo e dell’assessore regionale all’istruzione, Gianna Pentenero, rifletteranno su questa figura e sul tema della legalità. Gli eventi sono realizzati in collaborazione con: la Commissione Pari Opportunità della Città di Caselle, il Cim, la Pro Loco di Mappano, la Città di Borgaro e la Città di Leinì.
 
Online da qualche settimana anche la pagina facebook #hodirittoa: racconta in massimo 140 caratteri quali sono i diritti di ogni donna che ritieni inviolabili. Aderiscono all’iniziativa gli Istituti comprensivi di Borgaro, Caselle e Mappano. Si possono lasciare commenti anche a: Biblioteca Mappano 011/9910036 – biblio.mappano@gmail.com; Informagiovani Caselle 011/9964291 – informagiovani@comune.caselle-torinese.to.it; Informagiovani Borgaro ufficio.cultura@comune.borgaro-torinese.to.it
Cronaca
PIVERONE - 14enne muore annegato: parte la colletta per il rimpatrio
PIVERONE - 14enne muore annegato: parte la colletta per il rimpatrio
E' partita una colletta per permettere il rimpatrio in Marocco della salma del povero Mehdi Khadiri, morto ad Anzasco
CASELLE - Sos Città e Sos Vacanze per chi è in difficoltà ad agosto
CASELLE - Sos Città e Sos Vacanze per chi è in difficoltà ad agosto
Anche per l’estate 2017 l'associazione Vivi Caselle fornisce due servizi per chi dovesse trovarsi in difficoltà in questo periodo
COLLERETTO G. - Dal Canavese alla borsa di New York: il caso Sienna
COLLERETTO G. - Dal Canavese alla borsa di New York: il caso Sienna
Ieri l'atteso esordio in borsa per l'azienda che ha i laboratori di ricerca al Bioindustry Park di Colleretto Giacosa
FAVRIA - Caso Ferrino: interrogazione al Ministro dell'interno
FAVRIA - Caso Ferrino: interrogazione al Ministro dell
Dopo il pestaggio sotto casa dell'ex primo cittadino la Lega Nord ha deciso di presentare un'interrogazione in parlamento
VOLPIANO - Dopo gli scioperi la chiusura: dramma occupazionale alla Comital. La Regione apre un tavolo urgente
VOLPIANO - Dopo gli scioperi la chiusura: dramma occupazionale alla Comital. La Regione apre un tavolo urgente
«La decisione di Comital di chiudere lo stabilimento di Volpiano e avviare la procedura di licenziamento per circa 140 lavoratori è estremamente grave e arriva in modo inatteso». Lo dichiara l'assessore Gianna Pentenero
FAVRIA - Intervista all'ex sindaco Ferrino: «E' stata un'aggressione mafiosa»
FAVRIA - Intervista all
Motivazioni? «Sono stato in amministrazione comunale per 37 anni. Qualcuno sicuramente non sarà stato contento del mio operato. Forse è una sorta di avvertimento per quello che ho fatto a livello politico, non solo a Favria»
AUTOSTRADA A5 - Guida la moto ubriaco: fermato dalla stradale - FOTO
AUTOSTRADA A5 - Guida la moto ubriaco: fermato dalla stradale - FOTO
Gli agenti lo hanno notato procedere pericolosamente a zig zag verso Torino. La moto non era nemmeno assicurata
RIVAROLO - Incendio centralina elettrica dai giostrai al Vallesusa - FOTO
RIVAROLO - Incendio centralina elettrica dai giostrai al Vallesusa - FOTO
Intervento e messa in sicurezza dei vigili del fuoco
VOLPIANO - Chiude Comital: 140 lavoratori in mezzo a una strada
VOLPIANO - Chiude Comital: 140 lavoratori in mezzo a una strada
Venti di crisi confermati: la storica Comital ha avviato le procedure di licenziamento per i 140 lavoratori dello stabilimento
FAVRIA - Aggredito Ferrino: solidarietà dal sindaco Bellone
FAVRIA - Aggredito Ferrino: solidarietà dal sindaco Bellone
Anche l'ex primo cittadino Giorgio Cortese esprime la sua vicinanza a Ferrino: «Chi aggredisce non ha mai ragione»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore