SENTENZA MINOTAURO - Adesso Fabrizio Bertot rischia davvero

| Secondo i giudici «Ha reso dichiarazioni non veritiere»

+ Miei preferiti
SENTENZA MINOTAURO - Adesso Fabrizio Bertot rischia davvero
519 pagine di motivazioni per la sentenza di primo grado del processo Minotauro depositata ieri. Come previsto non mancano numerosi accenni alla situazione di Rivarolo Canavese, il cui consiglio comunale è stato sciolto per infiltrazioni mafiose. Nel mirino dei giudici potrebbe adesso finire l'ex sindaco Fabrizio Bertot, oggi europarlamentare. Così come si era ipotizzato già a novembre, in occasione della lettura della sentenza, la posizione dell'ex primo cittadino di Rivarolo passerà probabilmente al vaglio della procura di Torino nelle prossime settimane.

Secondo i giudici della quinta sezione penale di Torino, Bertot «ha reso dichiarazioni non veritiere» in merito alla conoscenza di alcuni personaggi poi finiti nell'inchiesta. E, in particolare, sull’accordo stipulato dal segretario comunale di Rivarolo, Antonino Battaglia (poi condannato a due anni), l’imprenditore Giovanni Macrì e alcuni esponenti di spicco della ‘ndrangheta torinese. Secondo i giudici Bertot non poteva non essere al corrente di quell'accordo, perche ne «fu l’immediato, diretto e consapevole beneficiario».
 
Per questo motivo il giudice Paola Trovati, già a novembre, aveva ordinato la trasmissione degli atti alla Procura per approfondire la posizione dell'ex sindaco di Rivarolo. Stando a quello che hanno scritto i giudici nella sentenza è ipotizzabile che si apra un procedimento d'indagine per falsa testimonianza ed eventuale voto di scambio in concorso. 
 
«Le risultanze dibattimentali e, in particolare, la deposizione di Bertot, l’esame e le dichiarazioni spontanee di Battaglia, oltre che le intercettazioni e i verbali di atti di indagine acquisiti in dibattimento sopra richiamati - scrivono i giudici - rendono doverosa la trasmissione degli atti alla Procura della Repubblica nei confronti di Bertot Fabrizio. Questi, che  sentito come teste in dibattimento ha reso dichiarazioni non veritiere».
 
Decisamente più pesante la posizione dell'ex sindaco di Leinì, Nevio Coral (già condannato a 10 anni). «In cambio di appoggio elettorale al suo gruppo - scrivono i giudici - Coral si è speso non solo promettendo, ma altresì attribuendo, oltre ad elargizioni di denaro, lavori edilizi in ambito privato ed in ambito pubblico». Secondo il tribunale, Coral anche nelle regionali del 2010 avrebbe sfruttato l'appoggio dei calabresi per far eleggere la nuora, Caterina Ferreno, diventata poi assessore alla Sanità della Regione Piemonte. 
 
La ‘ndrangheta in Piemonte, insomma, esiste davvero secondo i giudici. Che concludono «non può più ritenersi solo un insieme di locali o cosche, ma deve essere considerata struttura unitaria di cui queste sono articolazioni territoriali». Gli avvocati della difesa stanno già affilando le armi in vista dell'appello.
Cronaca
CUORGNE' - Studenti volenterosi rendono confortevole la scuola
CUORGNE
Realizzato dai ragazzi una sorta di salottino colorato all'interno dello storico istituto cuorgnatese: assolutamente originale
MAZZE' - Donna colpita dalla meningite trasferita all'Amedeo di Savoia
MAZZE
La pensionata, sola in casa, era stata soccorsa dopo l'allarme del figlio che, non riuscendo a contattarla, aveva chiamato il 118
CUORGNÉ – Solenne benedizione degli automezzi in piazza
CUORGNÉ – Solenne benedizione degli automezzi in piazza
In occasione della recente Festa di Sant’Antonio
IVREA - Contro le barriere sensoriali Asl e Apic lavorano insieme
IVREA - Contro le barriere sensoriali Asl e Apic lavorano insieme
All’ingresso dell'ospedale di Ivrea installato un amplificatore portatile con sistema a induzione magnetica donato dall’Apic
SICUREZZA - Furti sui treni: allarme sulla Canavesana. Una zingara denunciata dalla polizia ferroviaria
SICUREZZA - Furti sui treni: allarme sulla Canavesana. Una zingara denunciata dalla polizia ferroviaria
Una quarantunenne, domiciliata nel campo nomadi di strada dell’Aeroporto tra Borgaro e Torino, è stata denunciata per furto aggravato in concorso: agiva con «l'aiuto» dei suoi sei bambini che sono stati affidati alla custodia del nonno
RIVAROLO - Fuga di gas sospetta in via Palestro
RIVAROLO - Fuga di gas sospetta in via Palestro
Indagini in corso da parte dei carabinieri di Rivarolo Canavese
IVREA - Ispezione in carcere: «La situazione è davvero a rischio»
IVREA - Ispezione in carcere: «La situazione è davvero a rischio»
Visita al carcere da parte di Marco Grimaldi, consigliere di Sel, Silvja Manzi e Igor Boni della Direzione nazionale Radicali
CASELLE - Due donne gelose si picchiano in strada per lo stesso uomo: la rissa si conclude con quattro arresti
CASELLE - Due donne gelose si picchiano in strada per lo stesso uomo: la rissa si conclude con quattro arresti
A scatenare il tutto un incontro che, in teoria, avrebbe dovuto essere un chiarimento, tra due donne: una di 43 anni e l'altra di 32. La prima, l'ex moglie di un 41enne residente proprio a Caselle. La seconda, la nuova fiamma dell'uomo
SLAVINA SULL'HOTEL RIGOPIANO - Dal Canavese partirà un altro contingente - FOTO
SLAVINA SULL
Intanto dei 20 nuovi tecnici piemontesi arrivati in loco, un gruppo sarà operativo già in serata, mentre l’altro entrerà in azione domani mattina
LEINI - Incendio in una cascina: muore soffocato un cane
LEINI - Incendio in una cascina: muore soffocato un cane
I padroni, per fortuna, si trovavano fuori casa. A dare l'allame sono stati alcuni residenti della zona. Accertamenti in corso
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore