SETTIMO VITTONE - Il paese celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato

| Il Comune e la Cooperativa Marypoppins hanno organizzato un evento che coinvolgerà cittadini e migranti accolti nel territorio

+ Miei preferiti
SETTIMO VITTONE - Il paese celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato
Domenica 26 giugno alle ore 16 a Settimo Vittone, il Comune e la Cooperativa Marypoppins hanno organizzato un evento che coinvolgerà cittadini e migranti accolti nel proprio territorio per celebrare la Giornata Mondiale del Rifugiato indetta dall'Onu per commemorare l'approvazione della Convenzione relativa allo status dei rifugiati, oltre che per ricordare la forza ed il coraggio dei milioni di persone sempre più spesso costrette ad abbandonare il proprio Paese alla ricerca di un futuro migliore.
 
Dallo scorso anno la Coop. Marypoppins ha accolto presso il Comune di Settimo Vittone 22 giovani richiedenti asilo provenienti da Mali, Costa d’Avorio, Senegal, Pakistan e Ghana, ed ha sottoscritto una convenzione con l’amministrazione comunale per la realizzazione di attività di “volontariato di restituzione” che coinvolgessero ed integrassero i migranti nel tessuto locale, così come richiesto dalla stessa Prefettura. L’esperimento (partito in primavera e monitorato da operatori della Cooperativa, rappresentanti dell’Ufficio Tecnico e volontari) ha visto impegnate senza interruzioni diverse squadre di ospiti nella pulizia dell’area mercatale e delle vie cittadine ogni settimana, ed i benefici sono stati visibili anche agli occhi dei più scettici. I migranti sono stati anche coinvolti come volontari nell’edizione 2016 del Tavagnasco Rock, sotto la guida dell’ideatore Luca Bringhen, collaborando con lo staff tra sorrisi e commozione, per la gioia di potersi sentire parte di una realtà diversa da quella d’origine.
 
L'evento si aprirà alle ore 16 presso il campo sportivo di Montestrutto, (in collaborazione con diversi preziosi partner (tra cui il Comitato della Frazione di Montestrutto, la Pro Loco di Settimo Vittone, A. C. Settimo Vittone, il Comitato della Croce Rossa Locale, la Parrocchia di San Giacomo e di san Giovanni Apostolo),  dove si svolgerà un triangolare di calcio a sette intitolato "Una Partita per Tania" (giovane volontaria prematuramente scomparsa che ha dedicato la sua vita ad aiutare persone in difficoltà in Paesi lontani, ndr), durante il quale squadre composte da rappresentanti dei Tuchini del Borghetto, volontari di Tavagnasco Rock e ospiti che la Cooperativa accoglie nel Comune di Settimo Vittone dal marzo dello scorso anno, si sfideranno in nome della solidarietà. Le attività proseguiranno presso il Salone Pluriuso del Comitato di frazione, con un momento di presentazione del lavoro di accoglienza e di integrazione che la Cooperativa ha sinergicamente portato avanti insieme all’amministrazione comunale, lasciando spazio a riflessioni e testimonianze narrate in prima persona dai migranti, oltre che alla premiazione dei vincitori del torneo.
 
Alle ore 19 si aprirà un buffet multietinico nel quale si potranno gustare esperimenti culinari con menù Senegalesi, Pakistani, Ghanesi e Piemontesi, allietato dall'esibizione del gruppo musicale "PortaVerta", frutto di un laboratorio musicale interculturale realizzato dallo Zac di Ivrea, che unisce ospiti della Cooperativa e ragazzi italiani, guidati da Andrea Gaudino. Alle 21.30 presso la Parrocchia di San Giacomo Apostolo, don Nicola Alfonsi condurrà un momento di preghiera interreligioso insieme a Miloud Mossaw, imam di Ivrea, e a don Angelo Bianchi. Sempre in linea con lo spirito della giornata, la conclusione dell’evento sarà affidata al CoroMoro, formato da giovani richiedenti asilo accolti in Val di Lanzo che si cimentano con canti tradizionali piemontesi e non. 
 
«In un momento storico in cui l’incapacità di leggere le migrazioni in un’ottica costruttiva è sotto gli occhi di tutti, la realizzazione di questo evento si propone di dare forza alla volontà della Cooperativa e del Comune di Settimo Vittone di promuovere i risultati di un’accoglienza realmente incentrata sul singolo, che miri a fornire strumenti e possibilità di autonomia alle persone che giungono in Italia. Allo stesso tempo, un’accoglienza che aspira a definirsi umana non può esimersi dall’individuare forme d’integrazione possibili derivanti dalla messa a disposizione dei cittadini di risorse “alternative”, oltre che dallo svolgimento di attività molto semplici, dei cui benefici può godere tutta la comunità che condivide con quegli stessi migranti la vita quotidiana nei luoghi di paese. Perchè, dietro ai numeri utilizzati in maniera propagandistica o agli esempi di cattiva gestione e di corruzione che dilagano a macchia d’olio nell’affaire accoglienza, appare più che doveroso valorizzare ogni nobile tentativo di lavorare con le persone, e non sulla loro pelle».
Dove è successo
Cronaca
CASELLE-TORINO - Sette persone arrestate dalla polizia stradale
CASELLE-TORINO - Sette persone arrestate dalla polizia stradale
Operazione «Bombolo» della polizia stradale contro una banda accusata di furto pluriaggravato, ricettazione e riciclaggio
SAN GIORGIO CANAVESE - Fuga di monossido a scuola: lunedì riprenderanno le lezioni
SAN GIORGIO CANAVESE - Fuga di monossido a scuola: lunedì riprenderanno le lezioni
La scuola elementare riprenderà lunedì 18 dicembre nei locali della Scuola Media Statale di San Giorgio in via Boggio, con orari regolari dalle 8.30 alle 16.30. Intanto le indagini della procura di Ivrea continuano
RIVAROLO - La città perde anche il museo delle auto storiche del Vallesusa
RIVAROLO - La città perde anche il museo delle auto storiche del Vallesusa
Possibile un trasloco in Manifattura a Cuorgnè. L'addio della galleria ultimo disastro del fallimento della Rivarolo Futura
DROGA - Controlli della Finanza nelle stazioni ferroviarie
DROGA - Controlli della Finanza nelle stazioni ferroviarie
Le unità cinofile del Gruppo Torino, hanno identificato centinaia di persone sia all'interno che all'esterno delle stazioni
IVREA - Omicidio di un ex dipendente della Olivetti scomparso nel nulla: il fratello va a processo
IVREA - Omicidio di un ex dipendente della Olivetti scomparso nel nulla: il fratello va a processo
La procura ha chiesto il rinvio a giudizio per Salvatore Angemi, 55 anni, di Ivrea, accusato di aver fatto sparire il fratello Angelo. Dovrà rispondere di omicidio volontario, abbandono di incapace e truffa ai danni dello Stato
IVREA - Le stupende foto di John Phillips al museo civico Garda
IVREA - Le stupende foto di John Phillips al museo civico Garda
L'obiettivo di John Phillips sul mondo. Dalla guerra mondiale alla nascita della Repubblica Italiana. Aperta fino al 4 marzo
EDITORIA - Fondi ai giornali locali in Canavese, condannati gli ex editori
EDITORIA - Fondi ai giornali locali in Canavese, condannati gli ex editori
Il procedimento penale in questione era nato da un esposto conoscitivo e da una segnalazione fatta dal sindacato dei giornalisti di Torino
VOLPIANO - Elicottero caduto, il ricordo dei carabinieri periti - FOTO
VOLPIANO - Elicottero caduto, il ricordo dei carabinieri periti - FOTO
Oggi pomeriggio a Volpiano, il comandante Generale dell’Arma, Generale Tullio Del Sette ha ricordato i militari morti
LEINI - L'eccellenza del centro medico della Juve per «Gli Amici di Matteo»
LEINI - L
Al centro di Leini de «Gli Amici di Matteo», un'equipe si occuperà della riabilitazione logopedica e neuropsicomotoria
SICUREZZA - Guardia di Finanza e Soccorso Alpino uniscono le forze
SICUREZZA - Guardia di Finanza e Soccorso Alpino uniscono le forze
È stato siglato oggi un protocollo d'intesa per rafforzare la collaborazione nelle attività operative e di soccorso in montagna
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore