SICUREZZA - A Porta Susa i 110 anni della Polizia Ferroviaria

| Stare in mezzo alla gente, sui treni e nelle stazioni, costituisce uno dei tratti distintivi della quotidianità di questa specialità della Polizia di Stato

+ Miei preferiti
SICUREZZA - A Porta Susa i 110 anni della Polizia Ferroviaria
Venerdì alla stazione di Torino Porta Susa, con il concerto celebrativo, la polizia ferroviaria ha celebrato il 110° Anniversario della Fondazione. La PolFer svolge la propria attività in un preciso ambito specialistico, ma la sua operatività assume molteplici forme: dalla tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica alla “prossimità”. Stare in mezzo alla gente, sui treni e nelle stazioni, costituisce uno dei tratti distintivi della quotidianità di questa specialità della Polizia di Stato che, grazie alla propria presenza sul territorio, rintraccia persone scomparse, in particolare minori e persone in stato confusionale, monitora il fenomeno dei migranti che si spostano in treno o si riversano nelle stazioni, si attiva affinché venga prestata assistenza alle persone disagiate che spesso finiscono per gravitare nelle stazioni, preserva l’incolumità delle persone che tentano il suicidio lungo la linea ferroviaria o imprudentemente attraversano i binari.

La quotidianità della Polizia Ferroviaria è fatta quindi di prevenzione e contrasto ai fenomeni delittuosi in ambito ferroviario, (i dati statistici nazionali parlano di un calo significativo rispetto al 2016 dei principali reati: -27% furti, -37% rapine, -5% aggressioni, -47% furti rame, -9% danneggiamenti). In questo quadro di risultati indubbiamente positivi, significativo è il contributo quotidiano fornito dal personale del Compartimento Polfer per il Piemonte e la Valle d’Aosta; basti pensare che le due regioni sono percorse da 1.900 chilometri di linea ferroviaria (a livello nazionale, la più lunga), sulla quale insistono ben 215 stazioni e viaggiano quotidianamente 895 treni passeggeri e circa 140 convogli merci.

Ogni giorno sono oltre 174.000 i viaggiatori che si servono del treno per i loro spostamenti e più di 250.000 le persone che, a vario titolo, frequentano le stazioni, divenute, specie quelle del capoluogo, dei veri e propri centri di aggregazione e ricreativi. In una realtà così estesa, la Polfer di Piemonte e Valle D’Aosta, da inizio anno, ha identificato 79.000 persone, di cui stranieri 28.392 e minori n.4.029, ha scortato n.8.980, ha effettuato n.66 arresti e denunciato n.755 persone.

Non meno importanti i riscontri ottenuti nel campo della Polizia di Prossimità che attestano l’attenzione e la vicinanza del Compartimento Polfer Piemonte e Valle d’Aosta a chi è in difficoltà. Un esempio per tutti le persone scomparse poi rintracciate che nel 2016 sono state 62, delle quali 53 minori. E ancora, l’aiuto a favore delle persone bisognose ed emarginate,  con interventi effettuati a fianco alle istituzioni impegnate nel sociale ed alle associazioni di volontariato, in un’opera quotidiana, silente ma non per questo meno encomiabile, perché prestata senza clamori ma con convinzione e consapevolezza, a favore delle vecchie e nuove povertà.

Sono in molti ad utilizzare il mezzo ferroviario per i propri spostamenti e tra questi cresce sempre di più il numero degli studenti che raggiungono gli istituti di istruzione in treno. Un contesto questo di forte rivalutazione delle stazioni ferroviarie nel quale la Polizia Ferroviaria si propone come punto di riferimento per i giovani e come un amico sul quale poter contare in caso di necessità.

Dove è successo
Cronaca
CUORGNE' - Muore la padrona di casa: i ladri le svaligiano la villa. Un furto da 100 mila euro
CUORGNE
E' tornata a colpire la banda specializzata nelle ville di pregio: a Cuorgnè, l'anno scorso, era stata svaligiata la villa dell'imprenditore Mattioda. A Valperga, poche settimane prima, quella dell'industriale Michele Cinotto
CANAVESE - Timbra il cartellino poi va al bar: cantoniere nei guai
CANAVESE - Timbra il cartellino poi va al bar: cantoniere nei guai
«È stata la Città metropolitana a segnalare alla Procura di Ivrea il caso del dipendente», rivela il vicesindaco Marco Marocco
RIVAROLO - Brutto incidente stradale: tre auto coinvolte - VIDEO
RIVAROLO - Brutto incidente stradale: tre auto coinvolte - VIDEO
Ancora uno schianto in corso Re Arduino. Cinque automobilisti coinvolti. Dinamica al vaglio dei carabinieri di Agliè
RIVAROLO CANAVESE - Extracomunitario aggredisce verbalmente autista Gtt: bloccato dai carabinieri - FOTO
RIVAROLO CANAVESE - Extracomunitario aggredisce verbalmente autista Gtt: bloccato dai carabinieri - FOTO
Non c'è stata colluttazione tra i due ma visto che l'uomo non si calmava, l'autista ha chiesto l'intervento del 112. Sul posto sono intervenuti i vigili urbani e i carabinieri di Rivarolo Canavese nel tentativo di placare il giovane
SAN COLOMBANO - Incendio in una casa: intervento dei pompieri
SAN COLOMBANO - Incendio in una casa: intervento dei pompieri
Analogo intervento per i vigili del fuoco, nel pomeriggio, anche a Candia Canavese per l'incendio del camino di un'abitazione
CIRIE - Domenica decima edizione per «Lo Sbarazzo»
CIRIE - Domenica decima edizione per «Lo Sbarazzo»
Grazie all'ordinanza del Comune sono previste modifiche alla circolazione stradale nelle zone della manifestazione
CALUSO - Sfascia tombe al cimitero e lancia una tibia sulle scale
CALUSO - Sfascia tombe al cimitero e lancia una tibia sulle scale
Un uomo di Caluso di 44 anni è a processo, al tribunale di Ivrea, per vilipendio e danneggiamenti. Una vicenda che risale al 2008
ALLARME FURTI - Assalto in villa a Torre Canavese: i ladri lasciano 200 euro per i danni provocati
ALLARME FURTI - Assalto in villa a Torre Canavese: i ladri lasciano 200 euro per i danni provocati
Arrivano, purtroppo, segnalazioni da diversi Comuni alle prese con i malviventi che approfittano dell'assenza dei padroni di casa per svaligiare appartamenti e villette. Tra i casi più recenti anche un furto con «giallo» a Torre Canavese
RIVARA - Abbandono rifiuti: super lavoro per la protezione civile
RIVARA - Abbandono rifiuti: super lavoro per la protezione civile
Recuperati dai volontari televisioni, giochi da tavolo, un calcetto da bar, carcasse di animali, sacchi di immondizia e bottiglie
'NDRANGHETA - Chiesta la condanna dell'ex segretario di Rivarolo
Verso la chiusura l'appello bis del processo Minotauro, l'inchiesta che ha rivelato la presenza della 'ndrangheta in Canavese
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore