SICUREZZA - Contro le truffe polizia e Regione agiscono insieme

| Un servizio in virtù del quale, solo nel 2015, sono state raccolte 480 denunce, dato in calo nel 2016 dove sono scese sotto quota 450

+ Miei preferiti
SICUREZZA - Contro le truffe polizia e Regione agiscono insieme
«Se tu non puoi veniamo noi»: questo il titolo della campagna informativa, presentata dalla Questura di Torino. Una campagna per la prevenzione delle truffe ai danni delle fasce più deboli, realizzata grazie ad una proficua collaborazione tra la Questura di Torino e la Regione Piemonte. Grazie a questa collaborazione, avviata lo scorso dicembre, sono stati stampati 1000 poster, 10.000 locandine e 20.000 pieghevoli sui quali sono riportati utili consigli per la prevenzione del fenomeno delle truffe agli anziani e viene promosso il servizio, esclusivo della Polizia di Stato, di ricezione denunce a domicilio, dedicato ai cittadini ultrasessantacinquenni e ad altre fasce deboli.
 
Un servizio in virtù del quale, solo nel 2015, sono state raccolte ben 480 denunce, dato in leggero calo nel 2016 dove sono scese sotto quota 450. Seppur solo il 60% di esse sia relativo a truffe, bisogna considerare che il numero di interventi a domicilio è assai maggiore, poiché in molti casi viene semplicemente fornita assistenza senza che si arrivi alla denuncia. Grazie alla collaborazione con Ascom, Curia Metropolitana, Intesa Sanpaolo, Unicredit, Poste Italiane, Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della Provincia di Torino e Ordine dei Farmacisti, il materiale informativo verrà affisso e distribuito in diversi luoghi frequentati dagli ultrasessantacinquenni: studi di medici di base, farmacie, negozi, parrocchie, uffici postali e agenzie e filiali degli istituti di credito interessati.
 
«Il fatto che sia l’agente di Polizia a recarsi dal cittadino per raccogliere la denuncia – ha dichiarato l’Assessore regionale alla Polizia Locale Giovanni Maria Ferraris - contribuisce a creare un rapporto diretto tra Istituzioni e cittadino stesso. Per quanto riguarda la Regione Piemonte, ritengo fondamentale affrontare questo tema offrendo ai nostri corpi di Polizia Locale un’adeguata formazione che consenta di prevenire, prima ancora di intervenire, sui rischi a cui sono soggette le fasce più deboli della popolazione; tema che ho fortemente voluto inserire nel nuovo piano di formazione approvato a fine 2016».
 
«Questo impegno – prosegue Ferraris - vuole quindi essere una risposta concreta alle esigenze dei cittadini con strumenti che sappiano interpretare il territorio, avvicinare le risposte ai bisogni, vivere seriamente la prossimità, garantendo la vicinanza al cittadino, la conoscenza  dei  contesti  territoriali e la tempestività dell’intervento, unite alla capacità di rassicurare, mediare e prevenire». «Sono convinto – conclude Ferraris - che con la questa campagna si farà un altro passo in avanti per l’inserimento del termine “fiducia” all’interno del binomio cittadino-Istituzioni».
Galleria fotografica
SICUREZZA - Contro le truffe polizia e Regione agiscono insieme - immagine 1
SICUREZZA - Contro le truffe polizia e Regione agiscono insieme - immagine 2
SICUREZZA - Contro le truffe polizia e Regione agiscono insieme - immagine 3
SICUREZZA - Contro le truffe polizia e Regione agiscono insieme - immagine 4
Cronaca
VOLPIANO - La città in lutto per la scomparsa di Piero Cerutti
VOLPIANO - La città in lutto per la scomparsa di Piero Cerutti
Il cordoglio del sindaco. Nel 2003 era stato nominato Cavaliere della Repubblica Italiana per i suoi meriti nel campo delle arti
RAPINANO ANZIANO IN STRADA - Il balordo preso a Volpiano è già stato scarcerato - VIDEO DELL'AGGRESSIONE
RAPINANO ANZIANO IN STRADA - Il balordo preso a Volpiano è già stato scarcerato - VIDEO DELL
Anass Ouahmane, nel video della rapina diffuso dalla polizia, è quello che va incontro all’anziano, lo supera, torna indietro e poi lo aggredisce alle spalle tentando di strappargli la catenina d’oro. E' già ai domiciliari
SAN GIUSTO - Incendio in un'azienda: intervento dei pompieri - FOTO
SAN GIUSTO - Incendio in un
A dare l'allarme sono stati alcuni residenti e automobilisti di passaggio che, dalla provinciale, hanno notato le fiamme
TERRORISMO - Un fuggitivo forse diretto verso l'Italia: aumentano i controlli in tutto il Piemonte
TERRORISMO - Un fuggitivo forse diretto verso l
Intanto oggi all'aeroporto di Caselle sono atterrati i primi turisti piemontesi tornati immediatamente in Italia dopo l'attacco a Barcellona. Sono atterrati all'aeroporto Pertini alle 13 con il volo Ryanair. Tutti ancora sotto shock
SPARONE - Turista francese si perde: salvato dal soccorso alpino
SPARONE - Turista francese si perde: salvato dal soccorso alpino
Lo sfortunato escursionista è stato individuato abbastanza rapidamente ed è poi stato portato a valle dall'elicottero del 118
LAVORO - 300 posti al Bennet di Chivasso: ecco dove mandare il curriculum
LAVORO - 300 posti al Bennet di Chivasso: ecco dove mandare il curriculum
Si ricercano per il nuovo punto vendita addetti alla cassa, banconisti del fresco, addetti alle vendite del reparto surgelati e dei reparti non alimentari
FAVRIA - Litiga con i vicini e i carabinieri gli scoprono in casa una piantagione di marijuana - FOTO
FAVRIA - Litiga con i vicini e i carabinieri gli scoprono in casa una piantagione di marijuana - FOTO
E' successo martedì sera, a Favria, dove i carabinieri di Castellamonte sono intervenuti per una lite tra vicini. All'arrivo dei militari la situazione si era già tranquillizzata ma da un rapido controllo è emersa la piantagione
RIVAROLO - Vandali rovinano la targa per il Grande Torino
RIVAROLO - Vandali rovinano la targa per il Grande Torino
Qualche giorno fa i balordi hanno rovinato la targa. Con un intento preciso: cancellare il nome dell'assessore Leone...
PARCO GRAN PARADISO - Allarme: scompare il lago del ghiacciaio a causa del caldo
PARCO GRAN PARADISO - Allarme: scompare il lago del ghiacciaio a causa del caldo
Il lago del ghiacciaio del Grand Croux in Valle di Cogne, nel Parco Nazionale Gran Paradiso, dopo lo svuotamento improvviso della scorsa estate non si è riformato
IVREA - La città piange Bermond, ballerino e maestro di tango
IVREA - La città piange Bermond, ballerino e maestro di tango
Giovanni Bermond si è spento mercoledì nel reparto di neurologia dell’ospedale di Ivrea dopo una lunga malattia. Aveva 42 anni
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore