SICUREZZA - Furti con l'Alfa Giulietta «veloce»: tre persone fermate - VIDEO

| Sono gli autori di spaccate ai danni di negozi in tutta la provincia. Operazione coordinata di carabinieri e polizia stradale

+ Miei preferiti
SICUREZZA - Furti con lAlfa Giulietta «veloce»: tre persone fermate - VIDEO
Nella mattinata di martedì 4 aprile, al termine di una laboriosa indagine, la polizia stradale di Torino e il nucleo operativo della compagnia carabinieri di Rivoli, su disposizione dell’autorità giudiziaria, hanno sottoposto a fermo tre persone di Torino per una serie di “spaccate” ai danni di esercizi commerciali ubicati nell’area metropolitana torinese, nella riviera ligure e in Toscana, tutti effettuati con l’utilizzo di autovetture Alfa Romeo Giulietta modello “veloce”. L’indagine ha preso avvio agli inizi di quest’anno dopo che era stato rilevato dalla polizia ptradale un preoccupante aumento di furti di autovetture Alfa Romeo Giulietta dotate di un motore particolarmente performante.
 
I numerosi servizi di osservazione predisposti sia dai carabinieri che dalla polizia stradale hanno consentito di individuare due autovetture Alfa Romeo Giulietta risultate rubate che, avendo ipotizzato fossero utilizzate per compiere reati, sono state costantemente monitorate. Alcuni riscontri hanno permesso alle forze dell'ordine di accertare fin da subito che i precedenti possessori delle suddette autovetture si erano già resi protagonisti in passato di azioni analoghe, sulle quali avevano indagato i carabinieri di Rivoli.

Di qui l’esigenza delle due forze di Polizia di condurre l’attività investigativa in modo congiunto, riuscendo ad individuare due box in Torino dove venivano nascoste sia le merci rubate che i veicoli utilizzati per compiere i furti. Sedici gli episodi correlati al furto di veicoli e a spaccate in esercizi commerciali che vengono contestati alla banda. Sulla base degli elementi raccolti, Andrea Padalino, sostituto procuratore ha messo il decreto di fermo per quattro persone. Tre sono state bloccate stamattina, una è irreperibile. Sono in corso ulteriori accertamenti per attribuire al gruppo analoghi colpi avvenuti anche in Canavese.

Video
Cronaca
TERRORISMO - Un fuggitivo forse diretto verso l'Italia: aumentano i controlli in tutto il Piemonte
TERRORISMO - Un fuggitivo forse diretto verso l
Intanto oggi all'aeroporto di Caselle sono atterrati i primi turisti piemontesi tornati immediatamente in Italia dopo l'attacco a Barcellona. Sono atterrati all'aeroporto Pertini alle 13 con il volo Ryanair. Tutti ancora sotto shock
SPARONE - Turista francese si perde: salvato dal soccorso alpino
SPARONE - Turista francese si perde: salvato dal soccorso alpino
Lo sfortunato escursionista è stato individuato abbastanza rapidamente ed è poi stato portato a valle dall'elicottero del 118
LAVORO - 300 posti al Bennet di Chivasso: ecco dove mandare il curriculum
LAVORO - 300 posti al Bennet di Chivasso: ecco dove mandare il curriculum
Si ricercano per il nuovo punto vendita addetti alla cassa, banconisti del fresco, addetti alle vendite del reparto surgelati e dei reparti non alimentari
FAVRIA - Litiga con i vicini e i carabinieri gli scoprono in casa una piantagione di marijuana - FOTO
FAVRIA - Litiga con i vicini e i carabinieri gli scoprono in casa una piantagione di marijuana - FOTO
E' successo martedì sera, a Favria, dove i carabinieri di Castellamonte sono intervenuti per una lite tra vicini. All'arrivo dei militari la situazione si era già tranquillizzata ma da un rapido controllo è emersa la piantagione
RIVAROLO - Vandali rovinano la targa per il Grande Torino
RIVAROLO - Vandali rovinano la targa per il Grande Torino
Qualche giorno fa i balordi hanno rovinato la targa. Con un intento preciso: cancellare il nome dell'assessore Leone...
PARCO GRAN PARADISO - Allarme: scompare il lago del ghiacciaio a causa del caldo
PARCO GRAN PARADISO - Allarme: scompare il lago del ghiacciaio a causa del caldo
Il lago del ghiacciaio del Grand Croux in Valle di Cogne, nel Parco Nazionale Gran Paradiso, dopo lo svuotamento improvviso della scorsa estate non si è riformato
IVREA - La città piange Bermond, ballerino e maestro di tango
IVREA - La città piange Bermond, ballerino e maestro di tango
Giovanni Bermond si è spento mercoledì nel reparto di neurologia dell’ospedale di Ivrea dopo una lunga malattia. Aveva 42 anni
BELMONTE - Un malore fulminante: è morto così Piero Cerutti
BELMONTE - Un malore fulminante: è morto così Piero Cerutti
Originario di Volpiano era vice presidente Nazionale dell'associazione che riunisce le bande italiane. Stroncato dietro il santuario
FORNO CANAVESE - Tragedia in frazione Crosi: motociclista cade e muore. Ferito il figlio di 12 anni - FOTO E VIDEO
FORNO CANAVESE - Tragedia in frazione Crosi: motociclista cade e muore. Ferito il figlio di 12 anni - FOTO E VIDEO
La vittima è del 1955 residente a Forno Canavese. In sella alla moto anche un ragazzino di 12 anni che è stato trasportato con l'elicottero al Regina Margherita di Torino. Dinamica al vaglio dei carabinieri di Venaria Reale
SAN BENIGNO CANAVESE - Problemi sentimentali: 15enne prende il fucile del padre e si spara
SAN BENIGNO CANAVESE - Problemi sentimentali: 15enne prende il fucile del padre e si spara
Tragedia la scorsa notte, a San Benigno Canavese, in strada dell'Alpina: un ragazzo di 15 anni si è tolto la vita sparandosi al volto con un fucile da caccia calibro 12, regolarmente detenuto dal padre, molto noto in paese
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore