SICUREZZA - Otto georgiani arrestati per furti nelle case: i consigli dei carabinieri per non farvi svaligiare l'alloggio

| I carabinieri del comando provinciale di Torino hanno arrestato otto ladri d'appartamento. Sono sospettati di avere messo a segno decine di colpi a Torino e in provincia con la tecnica del «key bumping», senza forzare porte o finestre

+ Miei preferiti
SICUREZZA - Otto georgiani arrestati per furti nelle case: i consigli dei carabinieri per non farvi svaligiare lalloggio
Serrature aperte senza essere distrutte grazie ad un kit in grado di aprire ogni tipo di porta. La raffinata tecnica, nota come «key bumping», ha consentito di mettere a segno diversi colpi a tre bande di georgiani smantellate dai carabinieri del Comando Provinciale di Torino, che hanno arrestato otto ladri d'appartamento. Sono sospettati di avere messo a segno decine di colpi a Torino e in provincia. Gli arrestati sono Shavlegi Oboladze, 20 anni, Lasha Oboladze, 25 anni, e Bidzina Jishkariani, 23 anni, tutti senza fissa dimora, e con precedenti di polizia; Tornike Khetsuriani, 36 anni, abitante a Empoli, Otar Pataridze, 45 anni, abitante a Torino, Revaz Seskuria, 43 anni, abitante a Torino; Joseb Gegenava, 37 anni, e David Cecelashvili, 42 anni, entrambi abitanti a Torino. Sono stati tutti arrestati per furto. Gli otto arrestati (nelle foto sotto la refurtiva di alcuni colpi e gli attrezzi del mestiere) fanno parte di tre bande diverse che, per il momento, non sembrano collegate tra loro. «La collaborazione dei cittadini è stata fondamentale - confermano gli investigatori - segnalare ogni situazione sospetta è il miglior contributo possibile per rafforzare la sicurezza».
 
I carabinieri del comando provinciale hanno anche diffuso un vademecum particolarmente utile adesso che si avvicinano le vacanze. Consigli utili per non farsi svaligiare la casa. Eccoli...
 
In generale vivere in una casa "tranquilla" rappresenta il desiderio di tutti e alcuni semplici accorgimenti possono renderla sicura. E' necessario tener presente che i ladri in genere agiscono ove ritengono vi siano meno rischi di essere scoperti: ad esempio, un alloggio momentaneamente disabitato. Un ruolo fondamentale assume la collaborazione tra i vicini di casa in modo che vi sia sempre qualcuno in grado di tener d'occhio le vostre abitazioni.
 
In qualunque caso ricordate che i numeri di pronto intervento sono: 112 (Carabinieri), 113 (Polizia di Stato) e 117 (Guardia di Finanza).
 
Ricordate di chiudere il portone d'accesso al palazzo.
Non aprite il portone o il cancello automatico se non sapete chi ha suonato.
Installate dei dispositivi antifurto, collegati possibilmente con i numeri di emergenza. Nella sezione modulistica troverete le indicazioni per collegare il vostro antifurto al 112 . Non informate nessuno del tipo di apparecchiature di cui vi siete dotati né della disponibilità di eventuali casseforti.
Conservate i documenti personali nella cassaforte o in un altro luogo sicuro.
Fatevi installare, ad esempio, una porta blindata con spioncino e serratura di sicurezza. Aumentate, se possibile, le difese passive e di sicurezza. Anche l'installazione di videocitofoni e/o telecamere a circuito chiuso è un accorgimento utile. Accertatevi che la chiave non sia facilmente duplicabile.
Ogni volta che uscite di casa, ricordate di attivare l’allarme.
Se avete bisogno della duplicazione di una chiave, provvedete personalmente o incaricate una persona di fiducia.
Evitate di attaccare al portachiavi targhette con nome ed indirizzo che possano, in caso di smarrimento, far individuare immediatamente l'appartamento.
Mettete solo il cognome sia sul citofono sia sulla cassetta della posta per evitare di indicare il numero effettivo di inquilini (il nome identifica l'individuo, il cognome la famiglia).
Se abitate in un piano basso o in una casa indipendente, mettete delle grate alle finestre oppure dei vetri antisfondamento.
Illuminate con particolare attenzione l'ingresso e le zone buie. Se all'esterno c'è un interruttore della luce, proteggetelo con una grata o con una cassetta metallica per impedire che qualcuno possa disattivare la corrente.
Non mettete al corrente tutte le persone di vostra conoscenza dei vostri spostamenti (soprattutto in caso di assenze prolungate).
Se abitate da soli, non fatelo sapere a chiunque.
In caso di assenza prolungata, avvisate solo le persone di fiducia e concordate con uno di loro che faccia dei controlli periodici.
Nei casi di breve assenza, o se siete soli in casa, lasciate accesa una luce o la radio in modo da mostrare all'esterno che la casa è abitata. In commercio esistono dei dispositivi a timer che possono essere programmati per l'accensione e lo spegnimento a tempi stabiliti.
Sulla segreteria telefonica, registrate il messaggio sempre al plurale. La forma più adeguata non è "siamo assenti", ma "in questo momento non possiamo rispondere". In caso di assenza, adottate il dispositivo per ascoltare la segreteria a distanza.
Non lasciate mai la chiave sotto lo zerbino o in altri posti facilmente intuibili e vicini all'ingresso.
Galleria fotografica
SICUREZZA - Otto georgiani arrestati per furti nelle case: i consigli dei carabinieri per non farvi svaligiare lalloggio - immagine 1
SICUREZZA - Otto georgiani arrestati per furti nelle case: i consigli dei carabinieri per non farvi svaligiare lalloggio - immagine 2
SICUREZZA - Otto georgiani arrestati per furti nelle case: i consigli dei carabinieri per non farvi svaligiare lalloggio - immagine 3
SICUREZZA - Otto georgiani arrestati per furti nelle case: i consigli dei carabinieri per non farvi svaligiare lalloggio - immagine 4
SICUREZZA - Otto georgiani arrestati per furti nelle case: i consigli dei carabinieri per non farvi svaligiare lalloggio - immagine 5
Cronaca
STRAMBINELLO - Ambulanza si schianta contro un muro sulla pedemontana: un ferito - FOTO E VIDEO
STRAMBINELLO - Ambulanza si schianta contro un muro sulla pedemontana: un ferito - FOTO E VIDEO
Nel territorio del Comune di Strambinello un'ambulanza dei Volontari del Soccorso di Caravino ha terminato la propria corsa contro un muretto a lato della strada. L'incidente ha provocato lunghe code lungo la provinciale
LAVORO IN CANAVESE - 25 assunzioni per le persone con disabilitą
LAVORO IN CANAVESE - 25 assunzioni per le persone con disabilitą
Cinque posti di lavoro nell'Asl To4 a Cirič, Chivasso, Ivrea, Cuorgnč e Castellamonte. Attiva la procedura per 25 assunzioni a tempo indeterminato in enti pubblici del territorio
MEUGLIANO - Impiegata arrestata dai carabinieri: in casa con 14 chili di marijuana - FOTO e VIDEO
MEUGLIANO - Impiegata arrestata dai carabinieri: in casa con 14 chili di marijuana - FOTO e VIDEO
Ancora un arresto per coltivazione e detenzione illegale di sostanze stupefacenti in Canavese ed in particolare in Valchiusella, dove i carabinieri di Vico Canavese hanno rinvenuto altri 14 chili di marijuana all'interno di una abitazione
RIVARA - Ruba la corrente al condominio: denunciato due volte nel giro di una settimana per lo stesso reato
RIVARA - Ruba la corrente al condominio: denunciato due volte nel giro di una settimana per lo stesso reato
I carabinieri di Rivara, l'altra mattina, hanno nuovamente denunciato alla procura di Ivrea, un 32enne residente in regione Moie, reo di aver collegato il proprio alloggio, privo di corrente, al contatore comune del condominio
CIRIE' - Colpi di fucile contro le auto: secondo caso in pochi giorni
CIRIE
A prima auto ad essere colpita č stata quella di un ragazzo albanese, anche lui residente a Cirič. Indagini sullo spaccio di droga
IVREA - Tenta di rubare nelle borse all'interno della discoteca: arrestato 19enne di San Giusto Canavese
IVREA - Tenta di rubare nelle borse all
Il ragazzo, prima di essere portato in commissariato, ha avuto una colluttazione con i poliziotti che, a fine turno, sono stati costretti a farsi medicare al pronto soccorso. Dovrą rispondere di furto e resistenza a pubblico ufficiale
AGLIE' - «Alladium nella Storia» e il conte San Martino fanno il pieno
AGLIE
Manifestazioni riuscite: sono stati tantissimi gli appassionati e i curiosi che si sono dati appuntamento ad Aglič
IVREA - Progetto dell'Asl To4 sulle lesioni cutanee premiato a Torino
IVREA - Progetto dell
«Il premio riconosce l'importanza di una rete aziendale che si prende in carico le persone affette da queste patologie»
CUORGNE' - Rete di sicurezza in ricordo di Laura: le foto di tutti i premiati - FOTO
CUORGNE
Un progetto sulla sicurezza stradale che ha visto la partecipazione, tra gli altri, della polizia stradale e dei carabinieri
CASTELLAMONTE - Incendio in alloggio, intervento dei pompieri
CASTELLAMONTE - Incendio in alloggio, intervento dei pompieri
All'interno si trovava una persona che stava dormendo: per fortuna una telefonata lo ha svegliato. Ha poi chiamato i pompieri
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore