SICUREZZA STRADALE - Ritiro immediato della patente se si usa il telefonino

| E' in arrivo un forte inasprimento delle sanzioni per chi viene fermato da carabinieri o polizia distratto alla guida

+ Miei preferiti
SICUREZZA STRADALE - Ritiro immediato della patente se si usa il telefonino
Ritiro della patente immediato per chi guida con il cellulare tra le mani. E' in arrivo un forte inasprimento delle sanzioni per chi viene fermato da carabinieri o polizia distratto alla guida. E' una delle proposte del governo sulla sicurezza stradale. Proposte che dovrebbero diventare legge nel giro di qualche settimana, forse già prima dell'estate. Non è l'unica: al vaglio del governo anche il divieto di sorpassare ciclisti se c'è uno spazio laterale minore di un metro e mezzo e avvio dei controlli automatici per scoprire chi circola senza assicurazione auto. 
 
Sui telefoni cellulari l'idea del governo è la risposta alla richiesta di maggior sicurezza stradale, posto che una buona percentuale di incidenti (anche gravi, purtroppo) si verifica con i conducenti di veicoli distratti dall'uso del telefono cellulare. Oggi chi viene pizzicato ad utilizzare il cellulare (anche solo per scrivere su whatsapp) subisce la sospensione della patente solo in caso di recidiva, ovvero per chi, nel biennio, ha già commesso un'infrazione relativa al telefonino. 
 
Con la nuova norma, invece, il ritiro scatta subito al fermo da parte degli agenti (con conseguente sospensione da uno a tre mesi a seconda delle decisioni del prefetto). Con il ritiro immediato, secondo la proposta al vaglio del governo, verrebbe meno anche la possibilità di ottenere uno sconto del 30% sulla sanzione per i pagamenti effettuati entro cinque giorni. Occhi aperti insomma: per evitare guai l'ideale (da sempre) è utilizzare auricolari o sistemi vivavoce che, però, non sono proprio efficaci per scrivere messaggi testuali. Per quelli occorre fermarsi...
Cronaca
RIVAROLO - 1520 chili di frutta e verdura per le famiglie in difficoltà
RIVAROLO - 1520 chili di frutta e verdura per le famiglie in difficoltà
I numeri del progetto «Pomodono», ideato dai giovani del Rotaract Cuorgnè e Canavese con la collaborazione degli ambulanti
CANAVESE - I computer vanno in tilt, centri dell'Asl To4 bloccati
CANAVESE - I computer vanno in tilt, centri dell
I lavori di un cantiere hanno causato un guasto alla fibra ottica che ha impedito il funzionamento dei sistemi informatici Asl
LEINI - Finisce fuori strada e muore: salvo il nipote in auto con lui
LEINI - Finisce fuori strada e muore: salvo il nipote in auto con lui
L'uomo era al volante della propria Fiat Punto quando, in via Volpiano, è improvvisamente uscito di strada. Inutili tutti i soccorsi
CASTELLAMONTE - Addio a Mauro Zucca Pol, Muriaglio in lutto
CASTELLAMONTE - Addio a Mauro Zucca Pol, Muriaglio in lutto
Presidente della locale Società di Mutuo Soccorso, molto attivo nel volontariato locale, promotore di tante iniziative
OMICIDIO IN COLOMBIA - Imprenditore canavesano e la moglie uccisi a colpi di pistola
OMICIDIO IN COLOMBIA - Imprenditore canavesano e la moglie uccisi a colpi di pistola
Il killer non ha dato scampo: cinque colpi di pistola, di cui dui alla testa. Sono morti così Roberto Gaiottino, 44 anni, noto imprenditore edile di Barbania, e la moglie Claudia Patricia Zabala Dominguez, 36
AUTOSTRADA A5 - In prognosi riservata al Cto dopo l'incidente stradale sulla Torino-Aosta - FOTO
AUTOSTRADA A5 - In prognosi riservata al Cto dopo l
Un automobilista di 48 anni è stato ricoverato in gravi condizioni al Cto di Torino a seguito di un incidente stradale avvenuto questa mattina, intorno alle cinque, sull'autostrada A5 Torino-Aosta, nel territorio del Comune di Mercenasco
SAN BENIGNO - Un uomo investito mentre attraversa sulle strisce
SAN BENIGNO - Un uomo investito mentre attraversa sulle strisce
Sabato intorno alle 12 un uomo di 77 anni residente in provincia di Catanzaro è stato travolto in strada Dell'Alpina
CHIVASSO - Incendio alla carrozzina elettrica: quattro intossicati
CHIVASSO - Incendio alla carrozzina elettrica: quattro intossicati
L'incendio nella notte tra sabato e domenica all'interno di una palazzina. Accertamenti in corso sulle cause del rogo
FELETTO-LUSIGLIE' - Rave party: trovata viva la ragazza dispersa nei boschi - FOTO
FELETTO-LUSIGLIE
Hanno avuto esito positivo le ricerche della ragazza di 28anni residente in provincia di Macerata che risultava dispersa nel corso del rave party lungo l'Orco. E' stata ritrovata con l'ausilio dell'elicottero dei vigili del fuoco
DRAMMA AL RAVE PARTY - Una ragazza dispersa: ricerche in corso lungo il torrente Orco
DRAMMA AL RAVE PARTY - Una ragazza dispersa: ricerche in corso lungo il torrente Orco
Una ragazza di 28 anni risulta dispersa da questa mattina. Il suo telefono suona a vuoto e la famiglia, dalle Marche, ha chiesto aiuto a Vigili del Fuoco e carabinieri. Le ricerche sono al momento in corso lungo l'Orco
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore