SICUREZZA - Tempo di vacanze? Dieci consigli dei carabinieri per non farvi svaligiare la casa

| «Evitate di scrivere sul vostro profilo Facebook o sugli altri social network il giorno della vostra partenza per le ferie, al rientro a casa potreste avere brutte sorprese». Ecco alcuni consigli utili per chi parte e per chi resta in città

+ Miei preferiti
SICUREZZA - Tempo di vacanze? Dieci consigli dei carabinieri per non farvi svaligiare la casa
Evitate di scrivere sul vostro profilo Facebook o sugli altri social network il giorno della vostra partenza per le ferie, al rientro a casa potreste avere brutte sorprese». Parte dal rischio multimediale la serie di consigli dei carabinieri. Nel corso del periodo estivo, come da prassi, saranno intensificati i controlli nei pressi di abitazioni e stabili incustoditi per prevenire i furti all'interno delle case lasciate vuote per le vacanze. Più pattuglie sul territorio e una task force, in borghese e in divisa, contro furti (anche nelle abitazioni), scippi e rapine. Donne e uomini dell’Arma sul territorio per garantire a tutti serene vacanze.
 
Ecco alcuni consigli utili per chi parte e per chi resta in città.
 
Protezione della casa
Vivere in una casa "tranquilla" rappresenta il desiderio di tutti ed alcuni semplici accorgimenti possono renderla maggiormente sicura. E' necessario tener presente che i ladri in genere agiscono ove ritengono vi siano meno rischi di essere scoperti: ad esempio, un alloggio momentaneamente disabitato. Un ruolo fondamentale assume altresì la reciproca collaborazione tra i vicini di casa in modo che vi sia sempre qualcuno in grado di tener d'occhio le vostre abitazioni.
 
In qualunque caso ricordate che il numero di pronto intervento è il 112.
 
Ricordate di chiudere il portone d'accesso al palazzo.
Non aprite il portone o il cancello automatico se non sapete chi ha suonato.
Conservate i documenti personali nella cassaforte o in un altro luogo sicuro.
Fatevi installare, ad esempio, una porta blindata con spioncino e serratura di sicurezza. Aumentate, se possibile, le difese passive e di sicurezza. Anche l'installazione di videocitofoni e/o telecamere a circuito chiuso è un accorgimento utile. Accertatevi che la chiave non sia facilmente duplicabile.
Ogni volta che uscite di casa, ricordate di attivare l'allarme.
Se avete bisogno della duplicazione di una chiave, provvedete personalmente o incaricate una persona di fiducia.
Evitate di attaccare al portachiavi targhette con nome ed indirizzo che possano, in caso di smarrimento, far individuare immediatamente l'appartamento.
Mettete solo il cognome sia sul citofono sia sulla cassetta della posta per evitare di indicare il numero effettivo di inquilini (il nome identifica l'individuo, il cognome la famiglia).
Non mettete al corrente tutte le persone di vostra conoscenza dei vostri spostamenti (soprattutto in caso di assenze prolungate).
 
Se abitate da soli, non fatelo sapere a chiunque.
In caso di assenza prolungata, avvisate solo le persone di fiducia e concordate con uno di loro che faccia dei controlli periodici.
Nei casi di breve assenza, o se siete soli in casa, lasciate accesa una luce o la radio in modo da mostrare all'esterno che la casa è abitata. In commercio esistono dei dispositivi a timer che possono essere programmati per l'accensione e lo spegnimento a tempi stabiliti.
Sulla segreteria telefonica, registrate il messaggio sempre al plurale. La forma più adeguata non è "siamo assenti", ma "in questo momento non possiamo rispondere". In caso di assenza, adottate il dispositivo per ascoltare la segreteria a distanza.
Non lasciate mai la chiave sotto lo zerbino o in altri posti facilmente intuibili e vicini all'ingresso. Non fate lasciare biglietti di messaggio attaccati alla porta che stanno ad indicare che in casa non c'è nessuno.
Cronaca
RONCO CANAVESE - Il Francoprovenzale materia scolastica
RONCO CANAVESE - Il Francoprovenzale materia scolastica
Una novità per i sei alunni della pluriclasse della scuola elementare: una nuova materia curricolare il Francoprovenzale
CANAVESE - Il Ministero dell'Interno chiude i rubinetti: in difficoltà le associazioni che si occupano dei richiedenti asilo
CANAVESE - Il Ministero dell
Tra queste non fa eccezione la Mastropietro, la storica onlus di Cuorgnè che, dal 1984, si occupa di aiutare i più deboli. Sono circa nove mesi che dalla prefettura e dal consorzio Inrete non arriva il dovuto per i richiedenti asilo ospiti
RIVAROLO - Al Ciac il nuovo corso gratuito «Tecnico specializzato in Logistica integrata»
RIVAROLO - Al Ciac il nuovo corso gratuito «Tecnico specializzato in Logistica integrata»
Il corso del Ciac è l'unico di questo tipo realizzato sul territorio canavesano e risponde alle precise richieste delle aziende
SAN GIORGIO - Ricercato torna in Canavese per incontrare la madre e viene arrestato dai carabinieri
SAN GIORGIO - Ricercato torna in Canavese per incontrare la madre e viene arrestato dai carabinieri
L’attività informativa dei militari della stazione di Castellamonte ha permesso di fermare Fabio Borria, 46 anni, fino ad allora resosi irreperibile all’estero, mentre usciva dall’abitazione dell’anziana donna
SAN GIORGIO CANAVESE-LEINI - Due imprenditori arrestati dalla Guardia di Finanza per bancarotta fraudolenta
SAN GIORGIO CANAVESE-LEINI - Due imprenditori arrestati dalla Guardia di Finanza per bancarotta fraudolenta
Apparentemente nullatenenti ma dall'alto tenore di vita, agli arrestati è stato contestato di aver portato fraudolentemente alla bancarotta una società del Torinese operante nel settore dell'edilizia
CALUSO-VISCHE-MAZZE' - Nuova raffica di furti nelle case della zona
CALUSO-VISCHE-MAZZE
I malviventi hanno agito soprattutto di notte ma, in alcuni casi, hanno preferito razziare gli alloggi anche nel tardo pomeriggio
IVREA - Il vescovo in palestra per conoscere i corsi di difesa personale
IVREA - Il vescovo in palestra per conoscere i corsi di difesa personale
Ha voluto conoscere di persona l'attività svolta con i giovani, con la boxe utilizzata come strumento di difesa personale
PAVONE-MERCENASCO - Lavori in corso, chiudono due strade provinciali
PAVONE-MERCENASCO - Lavori in corso, chiudono due strade provinciali
Il servizio viabilità della Città metropolitana di Torino informa di alcune limitazioni al traffico sulle strade del Canavese a seguito di due cantieri
OZEGNA - Il commosso addio a nonna Olga: aveva 107 anni
OZEGNA - Il commosso addio a nonna Olga: aveva 107 anni
Nonna Olga, nata in Francia ma originaria del Canavese, iniziò a lavorare ad appena undici anni nel lanificio di Castellamonte
FAVRIA - L'addio della comunità a Giovanni Cena
FAVRIA - L
I funerali avranno luogo in Favria venerdì 22 alle 10 nella chiesa parrocchiale del paese. Veglia di preghiera nella stessa chiesa giovedì 21 alle 20.30
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore