SOLIDARIETA' - La guardia di finanza dona alla croce rossa 4000 capi di abbigliamento sequestrati

| Importante iniziativa di solidarietà del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Torino nei confronti dei cittadini più bisognosi

+ Miei preferiti
SOLIDARIETA - La guardia di finanza dona alla croce rossa 4000 capi di abbigliamento sequestrati
Importante iniziativa di solidarietà del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Torino nei confronti dei cittadini più bisognosi. Il Comandante Regionale Piemonte, unitamente ad ufficiali del Comando Provinciale Torino, ha, infatti, consegnato al Presidente del Comitato Regionale Croce Rossa Italiana del Piemonte, Antonino Calvano, quasi 4000 capi sequestrati nel corso dell’operazione “Mohair”, conclusasi nello scorso mese di maggio. Considerato che nei confronti di migliaia di articoli era possibile asportare la falsa etichettatura, le Fiamme Gialle hanno chiesto la possibilità di devolvere in beneficenza parte dei prodotti sequestrati. Il magistrato che ha coordinato le indagini, Alessandro Aghemo, ha accolto la richiesta e gli uomini della Guardia di Finanza hanno individuato nella Croce Rossa di Torino il destinatario della predetta merce.
 
La notifica dell’ordinanza della Procura di Torino, che rilevava l’effettiva esigenza ed il sicuro utilizzo a fini umanitari della merce confiscata previa rimozione delle false indicazioni qualitative, è avvenuta presso la sede del Gruppo della Guardia di Finanza di corso IV novembre. I beni sono stati poi consegnati presso la sede regionale della Croce Rossa, per la successiva distribuzione ai bisognosi.
 
Il sequestro, eseguito dai “Baschi Verdi” torinesi, era scaturito a seguito della vendita, a prezzi inferiori rispetto a quelli mediamente praticati, di capi vari in filati pregiati, rilevata in un negozio della centralissima via Garbaldi a Torino e presso alcuni grossisti del centro commerciale di Settimo Torinese. Le analisi chimiche effettuate dal Laboratorio Chimico dell’Agenzia delle Dogane di Milano e dal Laboratorio BuzziLab di Prato, avevano evidenziato che i capi anziché essere composti da filati come cashmere e mohair, erano in realtà realizzate con un filato contenente in prevalenza viscosa, polyammide.
Galleria fotografica
SOLIDARIETA - La guardia di finanza dona alla croce rossa 4000 capi di abbigliamento sequestrati - immagine 1
SOLIDARIETA - La guardia di finanza dona alla croce rossa 4000 capi di abbigliamento sequestrati - immagine 2
SOLIDARIETA - La guardia di finanza dona alla croce rossa 4000 capi di abbigliamento sequestrati - immagine 3
Cronaca
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il papà di Gloria: «Sia maledetto chi ha ucciso mia figlia» - VIDEO
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il papà di Gloria: «Sia maledetto chi ha ucciso mia figlia» - VIDEO
Ettore Rosboch all'uscita dal tribunale si scaglia contro la sentenza. Anche la madre di Gloria, Marisa Mores, si dice insoddisfatta. La famiglia aveva chiesto giustizia per la morte della loro unica figlia
OMICIDIO ROSBOCH - 30 ANNI DI CARCERE PER GABRIELE DEFILIPPI: EVITATO L'ERGASTOLO
OMICIDIO ROSBOCH - 30 ANNI DI CARCERE PER GABRIELE DEFILIPPI: EVITATO L
Si è chiuso il processo di primo grado per l'omicidio della povera professoressa di Castellamonte. L'ex allievo, reo-confesso del delitto, è stato condannato a trent'anni. Accolta solo in parte la richiesta della procura di Ivrea
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Le tappe fondamentali dell'assassinio di Gloria Rosboch - VIDEO
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Le tappe fondamentali dell
Si è chiuso al tribunale di Ivrea, oggi, un altro capitolo della lunga storia che ha portato all'efferato omicidio della professoressa Rosboch. Ecco il riassunto di quanto avvenuto in alcune tappe fondamentali
INGRIA - Gara di rutti: il sindaco difende la manifestazione
INGRIA - Gara di rutti: il sindaco difende la manifestazione
Il piccolo Comune della Valle Soana difende la scelta di ospitare la gara goliardica e benefica dopo le tante polemiche emerse
CUORGNE' - Riparato il Gesù bambino decapitato dai vandali
CUORGNE
La statua affidata alla restauratrice Sara Bertella è stata riconsegnata a Pezzetto in settimana e quindi riposizionata
SCARMAGNO - Auto contro moto sulla Sp82: centauro grave al Cto
SCARMAGNO - Auto contro moto sulla Sp82: centauro grave al Cto
Nei campi vicino alla provinciale è atterrato l'elisoccorso. Dinamica dell'incidente stradale al vaglio dei carabinieri
AUTOSTRADA A4 - A fuoco camion di pile: bravi i pompieri - FOTO
AUTOSTRADA A4 - A fuoco camion di pile: bravi i pompieri - FOTO
Delicato quanto provvidenziale intervento, ieri pomeriggio, sulla bretella autostradale della A4 tra Chivasso e Verolengo
BAIRO-CASTELLAMONTE - Ennesimo incidente sulla pedemontana: cinque feriti al «solito» incrocio - FOTO
BAIRO-CASTELLAMONTE - Ennesimo incidente sulla pedemontana: cinque feriti al «solito» incrocio - FOTO
Si sono scontrate un'Audi station wagon e una Fiat Panda. Tutte le persone a bordo delle vetture sono state medicate sul posto dal personale del 118 e trasportate, per precauzione, al pronto soccorso dell'ospedale di Ivrea
INGRIA - Il piccolo Comune del Canavese ospita «La gara di rutti» dopo le polemiche a Torino
INGRIA - Il piccolo Comune del Canavese ospita «La gara di rutti» dopo le polemiche a Torino
«Non ci sono limiti di età, ci si può preparare anche con bevande gassate e mangiando le squisitezze del posto. La giuria popolare decreterà il vincitore in base al rutto più teatrale, rumoroso e stupefacente»
OMICIDIO ROSBOCH - Domani la sentenza: Gabriele Defilippi rischia l'ergastolo. Ecco cosa può succedere
OMICIDIO ROSBOCH - Domani la sentenza: Gabriele Defilippi rischia l
Il giorno della verità è ormai arrivato. Domani mattina si conclude il processo di primo grado per l'omicidio della professoressa di Castellamonte. Alla sbarra Gabriele Defilippi e il complice Roberto Obert
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore