SPARONE - Dramma lavoro alla Ims: almeno 130 lavoratori rischiano di perdere il posto

| Il Gruppo Tiberina ha presentato una proposta che prevede la chiusura dello stabilimento di Druento e la riduzione di quello di Sparone. 130 sarebbero gli esuberi dichiarati su un totale di 232 dipendenti

+ Miei preferiti
SPARONE - Dramma lavoro alla Ims: almeno 130 lavoratori rischiano di perdere il posto
Nella giornata di ieri a Torino, presso lo studio del curatore fallimentare Fabrizio Torchio, si è effettuato l’incontro richiesto da Cgil e Cisl per discutere delle prospettive degli stabilimenti di Sparone,  Druento e la relativa garanzia occupazionale con la continuità produttiva, dopo la dichiarazione di fallimento da parte del Tribunale di Torino della «Ims». Tutto questo rimette in discussione l’affitto con «Mtd» che attualmente gestisce gli stabilimenti e l’occupazione ma, che con l’avvenuto fallimento riazzera e rimanda tutti in capo alle decisioni del curatore.
 
Il Gruppo Tiberina che controlla Mtd ha presentato il giorno 15 marzo al curatore fallimentare una proposta di acquisto dello stabilimento di Sparone di assorbire 100 lavoratori circa con altri possibili 40 del reparto costruzioni stampi, se riusciranno a saturare con nuovi volumi produttivi  che ad oggi però non hanno. 130 sarebbero gli esuberi dichiarati su un totale di 232 dipendenti con una richiesta aggiuntiva di azzeramento dell’accordistica aziendale di 2° livello.  Chiusura dello stabilimento di Druento in quanto in affitto e non di proprietà IMS mantenendo un  unico stabilimento a Sparone che invece è di proprietà di IMS. Le organizzazioni sindacali FIOM-FIM e le RSU ritengono non condivisibile e inaccettabile questa situazione che scaricherebbe tutto sui lavoratori.
 
«FIOM e FIM congiuntamente alle RSU dichiarano da subito lo stato di agitazione con 8 ore di sciopero in tutti gli stabilimenti per venerdì 18. Per lunedì 22 la convocazione  delle assemblee per decidere il proseguo». E’ stato richiesto un incontro urgente all’Assessore al Lavoro della Regione Piemonte, che ha già dato la disponibilità per domani alle ore 14,30, dove Fiom - Fim e le Rsu informeranno le istituzioni al fine di istituire un tavolo congiunto con il Ministero dello Sviluppo, affinché Tiberina si sieda ad un tavolo istituzionale  per metterci a conoscenza sulle strategie di questo Gruppo in Piemonte e in Canavese,  per avere garanzie di continuità delle attività produttive dei siti  e di tutta l’occupazione essendo Tiberina un gruppo importante anche per le sue dimensioni nazionali che in questi anni attraverso un rapporto con FCA – FIAT è cresciuto molto.
Dove è successo
Cronaca
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - I medici hanno tentato di rianimare il bambino per 50 minuti
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
«Non ci risulta che al momento del via ci fossero persone in posizioni pericolose» dice l'organizzatore della gara. Sarà l'inchiesta della procura di Ivrea a stabilire se, nel corso del rally, le persone si sono spostate dai luoghi sicuri
RIVAROLO - Taglio del nastro per i nuovi locali dell'Anffas - FOTO
RIVAROLO - Taglio del nastro per i nuovi locali dell
La fondazione La Torre-Anffas, nata nel 1985 da un progetto della Regione, assiste numerosi pazienti nella sede rivarolese
METEO - Ondate di calore: in pianura fino a 35 gradi
METEO - Ondate di calore: in pianura fino a 35 gradi
In queste ore l'influenza di un promontorio di alta pressione esteso dal Nord Africa fino alla Penisola Scandinava, garantisce giorni soleggiati e un aumento delle temperature massime
CASELLE-MAPPANO - Aprono gli sportelli casa per i cittadini
CASELLE-MAPPANO - Aprono gli sportelli casa per i cittadini
Il progetto è cofinanziato da Comune di Caselle, Cim di Mappano, Compagnia di San Paolo e associazione Sinapsi
IVREA - Core festeggia i vent'anni di attività al castello di Masino
IVREA - Core festeggia i vent
L’azienda si è caratterizzata per la capacità di seguire le evoluzioni del mercato informatico, superando gli anni di crisi
AGLIE' - Muore in casa a 38 anni: ritrovato dai carabinieri
AGLIE
Si tratta di una persona nota in paese, più volte finito alla ribalta delle cronache. Anni fa aveva salvato i vicini da un incendio
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
Un bimbo di sei anni morto nell'incidente. Al volante dell'auto il pilota Cristian Milano, 47 anni, di Prascorsano, colto da un malore durante la gara. Tanti sportivi si sono stretti al dolore della famiglia del piccolo
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - Muore un bimbo travolto da un'auto: la procura di Ivrea apre un'inchiesta - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
Un'auto impegnata nella corsa è uscita di strada travolgendo un'intera famiglia. L'inchiesta è stata affidata al pubblico ministero Ruggero Mauro Crupi. Le indagini sulla dinamica dell'incidente sono in corso a cura dei carabinieri
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
Scontro frontale, oggi intorno alle 16.30. Coinvolti un Fiat Ducato e una Fiat Panda all'incrocio appena fuori il centro abitato
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
Tragedia assurda a Coassolo, nelle Valli di Lanzo. Nel corso del «Rally Città di Torino» un'auto è finita sulla folla. Un bambino di 6 anni è morto travolto dalla vettura in gara. Travolti anche altri tre spettatori
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore