SPARONE - Salta il servizio mensa: i bimbi della scuola elementare vanno a pranzo al ristorante

| Singolare soluzione, quella promossa dal Comune, per non lasciare gli alunni senza cibo. In occasione dei due rientri settimanali i quindici bimbi della primaria vanno a pranzo nel ristorante vicino alla scuola

+ Miei preferiti
SPARONE - Salta il servizio mensa: i bimbi della scuola elementare vanno a pranzo al ristorante
Per le due pluriclassi della scuola elementare di Sparone, l'anno scolastico si è aperto con una "gustosa" novità. Niente più mensa nel piccolo plesso del paese. Alle 12.30, quando suona la campanella, si va a mangiare al ristorante. Idea del Comune per sopperire all'addio della ditta che aveva in gestione il servizio pasti. «Ci hanno comunicato in extremis che non sarebbero più riusciti a onorare l'impegno - dice il sindaco Anna Bonino - così siamo corsi ai ripari». La soluzione è unica in Italia, probabilmente, e ha raccolto il favore dei genitori che hanno già ringraziato il Comune. Tutti a pranzo nel ristorante «Stella d'Italia» che si trova a meno di 50 metri dalla scuola. All'uscita, il nonno vigile controlla la viabilità e, insieme alle maestre, accompagna i bimbi al pranzo. Due volte alla settimana in occasione dei rientri pomeridiani.
 
«L'alternativa era tagliare i rientri - dice il sindaco - ma sarebbe stato come privare la scuola di un servizio determinante. E la scuola, nei piccoli paesi come il nostro, è fondamentale per evitare che le famiglie vadano a vivere altrove». L'esperimento di Sparone sembra funzionare. Oltretutto, trattandosi di una decisione piovuta sulla testa delle famiglie, sarà proprio il Comune ad accollarsi i costi in più. Per mamme e papà il buono mensa continuerà a costare come l'anno scorso. «La dirigenza scolastica di Pont ha accettato a patto che i bimbi vengano sorvegliati nei loro spostamenti - dice il sindaco - e per questo ci siamo affidati ai volontari che ci danno una preziosa mano. Non posso che ringraziare loro, le famiglie, gli insegnanti e i gestori del ristorante che hanno accettato di venirci incontro in un momento oggettivamente complicato».
 
Il numero, ovviamente, aiuta. Sono una quindicina che usufruiscono della mensa al ristorante. Un numero che rende l'operazione alla portata di tutti. «Sperimenteremo quest'anno perchè abbiamo dovuto risolvere il problema a due giorni dall'inizio della scuola - dice ancora il sindaco - poi vedremo cosa fare». Risposta diplomatica ad eventuali mugugni per la spesa supplementare che il Comune ha deciso di accollarsi per non generare ulteriori disagi alle famiglie.
Cronaca
VICO CANAVESE - Incendio al tetto di una casa, vigile del fuoco lievemente ferito
VICO CANAVESE - Incendio al tetto di una casa, vigile del fuoco lievemente ferito
Un vigile del fuoco è rimasto lievemente ferito, oggi pomeriggio, nel corso delle operazioni di spegnimento di un incendio al tetto di un'abitazione di Inverso
CALUSO - Vuole la birra senza pagare: botte a negoziante e carabinieri
CALUSO - Vuole la birra senza pagare: botte a negoziante e carabinieri
Un uomo di 56 anni di Caluso è stato arrestato dai carabinieri per resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamenti e minacce
FAVRIA - Cornicione pericolante dalla chiesa: intervento dei vigili del fuoco - FOTO
FAVRIA - Cornicione pericolante dalla chiesa: intervento dei vigili del fuoco - FOTO
Alle 17, invece, i vigili del fuoco di Rivarolo Canavese e Volpiano sono intervenuti in una villetta di San Giusto Canavese per un incendio camino
BOLLENGO - Rapina una donna la notte di capodanno: condannato
BOLLENGO - Rapina una donna la notte di capodanno: condannato
L'uomo, sposato, padre di due figli, muratore fino ad allora incensurato, ora dovrà scontare una pena di oltre quattro anni
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - Il killer confessa: «Ho sparato perchè amavo la figlia di quell'uomo» - LA FOTO
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - Il killer confessa: «Ho sparato perchè amavo la figlia di quell
Giuseppe Laforè, 24 anni, detto Alex, braccato da carabinieri e polizia è stato fermato ieri sera a Torino. Giovedì scorso, al culmine di una lite con il padre dell'ex fidanzata, ha sparato diversi colpi uccidento Laurent Radici, 44 anni
VALPRATO - Il Comune cerca un nuovo gestore per bar e pizzeria
VALPRATO - Il Comune cerca un nuovo gestore per bar e pizzeria
Il giovane imprenditore che gestisce da alcuni mesi la struttura ha rinunciato da pochi giorni alla gestione per motivi privati
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - ARRESTATO L'ASSASSINO DI LAURENT RADICI: E' IL FIDANZATO DELLA FIGLIA
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - ARRESTATO L
Si è costituito a Torino, nella tarda serata di ieri, Giuseppe Laforè, 25 anni, un nomade sinti di Romano Canavese, accusato dell'omicidio di Laurent Radici, il 44enne di San Giorgio ucciso la scorsa settimana con un colpo di pistola
BORGARO - Troppo lavoro: i vigili urbani scioperano di nuovo
BORGARO - Troppo lavoro: i vigili urbani scioperano di nuovo
Tra le motivazioni i carichi di lavoro, tensione nel comando, ambiente insostenibile, richieste di trasferimento negate
IVREA - Alberi pericolosi da abbattere: i lavori dal 21 gennaio
IVREA - Alberi pericolosi da abbattere: i lavori dal 21 gennaio
Da lunedì verrà eseguito un intervento di abbattimento del primo filare di platani nei Giardini della stazione ferroviaria
BORGARO - Due donne rubano i soldi al bar, il titolare mette le foto su Facebook - FOTO
BORGARO - Due donne rubano i soldi al bar, il titolare mette le foto su Facebook - FOTO
Due donne, hanno approfittato di un momento di confusione all'interno del locale per impossessarsi del barattolo contenente le mance. Appena si sono accorti del furto, i titolari sono andati a visionare le immagini di videosorveglianza
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore