STRAMBINO - Un ecografo in dono per il centro di senologia dell'Asl

| Lo strumento è stato donato al centro di Strambino dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) di Torino

+ Miei preferiti
STRAMBINO - Un ecografo in dono per il centro di senologia dellAsl
Si è svolta oggi pomeriggio, mercoledì 8 marzo, la consegna ufficiale di un ecografo donato dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) sezione di Torino al Centro di Senologia aziendale di Strambino, di cui è Responsabile il dottor Sebastiano Patania.
 
“Il nostro impegno è continuo nel potenziamento dello screening mammografico – commenta il Direttore Generale dell’ASL TO4, dottor Lorenzo Ardissone – perché i programmi di screening e di diagnosi precoce continuano a dimostrare la loro efficacia, permettendo di guarire un numero elevatissimo di donne che si ammalano di tumore al seno. Il nostro più sincero ringraziamento va, quindi, alla LILT. Un’Associazione che da anni collabora con l’Azienda, anche per interventi di informazione su una tematica, quella della diagnosi precoce del tumore al seno, che è di fondamentale interesse per la salute delle donne, e che oggi, proprio in occasione della Giornata Internazionale della Donna, ha voluto consegnare al nostro Centro di Senologia aziendale, e quindi a tutte le donne della nostra comunità, questo importante e graditissimo dono”.  
 
L’apparecchiatura donata è un’apparecchiatura di ultima generazione, interamente digitale e dalle elevate prestazioni, che può poi essere ancora ulteriormente implementata e potenziata in considerazione delle esigenze diagnostiche.
“La rete aziendale dedicata alla diagnosi precoce del tumore al seno – spiega il Direttore Sanitario dell’ASL TO4, dottor Mario Traina – è costituita da un Centro di Senologia Diagnostica di riferimento per tutta l’Azienda – creato a Strambino, dove opera un’équipe medica multidisciplinare altamente qualificata nel settore – e più unità periferiche aziendali – presso gli Ospedali di Chivasso, di Ciriè, di Ivrea e di Settimo Torinese – in cui si effettuano le mammografie con apparecchiature digitali di ultima generazione, che permettono l’interconnessione con il Centro di riferimento.
 
Alla base di questa organizzazione vi è la consapevolezza che la diagnosi precoce del tumore della mammella è difficile e richiede competenza specifica, apparecchiature adeguate e frequente integrazione tra più tecniche diagnostiche. La mammografia è l’esame di elezione nella diagnosi precoce del tumore della mammella, mentre l’ecografia mammaria è l’esame diagnostico per i nodi palpabili nelle donne in fascia d’età non di screening e risulta l’esame di completamento diagnostico dopo una mammografia effettuata all’interno di programmi di screening e di diagnosi precoce”.
 
“La LILT – riferisce la Presidente della LILT, professoressa Donatella Tubino – è attenta alla prevenzione e ci fa sempre piacere collaborare con l’ASL TO4 a questo fine. L’apparecchiatura è stata donata grazie alla generosità delle persone che credono nella nostra Associazione e che, quindi, hanno contribuito attivamente al suo acquisto. Devo comunque dire che molte donne, socie LILT, sono già state seguite dal Centro di Senologia di Strambino, che riteniamo di altissimo livello”.
Dove è successo
Cronaca
VOLPIANO - La città in lutto per la scomparsa di Piero Cerutti
VOLPIANO - La città in lutto per la scomparsa di Piero Cerutti
Il cordoglio del sindaco. Nel 2003 era stato nominato Cavaliere della Repubblica Italiana per i suoi meriti nel campo delle arti
RAPINANO ANZIANO IN STRADA - Il balordo preso a Volpiano è già stato scarcerato - VIDEO DELL'AGGRESSIONE
RAPINANO ANZIANO IN STRADA - Il balordo preso a Volpiano è già stato scarcerato - VIDEO DELL
Anass Ouahmane, nel video della rapina diffuso dalla polizia, è quello che va incontro all’anziano, lo supera, torna indietro e poi lo aggredisce alle spalle tentando di strappargli la catenina d’oro. E' già ai domiciliari
SAN GIUSTO - Incendio in un'azienda: intervento dei pompieri - FOTO
SAN GIUSTO - Incendio in un
A dare l'allarme sono stati alcuni residenti e automobilisti di passaggio che, dalla provinciale, hanno notato le fiamme
TERRORISMO - Un fuggitivo forse diretto verso l'Italia: aumentano i controlli in tutto il Piemonte
TERRORISMO - Un fuggitivo forse diretto verso l
Intanto oggi all'aeroporto di Caselle sono atterrati i primi turisti piemontesi tornati immediatamente in Italia dopo l'attacco a Barcellona. Sono atterrati all'aeroporto Pertini alle 13 con il volo Ryanair. Tutti ancora sotto shock
SPARONE - Turista francese si perde: salvato dal soccorso alpino
SPARONE - Turista francese si perde: salvato dal soccorso alpino
Lo sfortunato escursionista è stato individuato abbastanza rapidamente ed è poi stato portato a valle dall'elicottero del 118
LAVORO - 300 posti al Bennet di Chivasso: ecco dove mandare il curriculum
LAVORO - 300 posti al Bennet di Chivasso: ecco dove mandare il curriculum
Si ricercano per il nuovo punto vendita addetti alla cassa, banconisti del fresco, addetti alle vendite del reparto surgelati e dei reparti non alimentari
FAVRIA - Litiga con i vicini e i carabinieri gli scoprono in casa una piantagione di marijuana - FOTO
FAVRIA - Litiga con i vicini e i carabinieri gli scoprono in casa una piantagione di marijuana - FOTO
E' successo martedì sera, a Favria, dove i carabinieri di Castellamonte sono intervenuti per una lite tra vicini. All'arrivo dei militari la situazione si era già tranquillizzata ma da un rapido controllo è emersa la piantagione
RIVAROLO - Vandali rovinano la targa per il Grande Torino
RIVAROLO - Vandali rovinano la targa per il Grande Torino
Qualche giorno fa i balordi hanno rovinato la targa. Con un intento preciso: cancellare il nome dell'assessore Leone...
PARCO GRAN PARADISO - Allarme: scompare il lago del ghiacciaio a causa del caldo
PARCO GRAN PARADISO - Allarme: scompare il lago del ghiacciaio a causa del caldo
Il lago del ghiacciaio del Grand Croux in Valle di Cogne, nel Parco Nazionale Gran Paradiso, dopo lo svuotamento improvviso della scorsa estate non si è riformato
IVREA - La città piange Bermond, ballerino e maestro di tango
IVREA - La città piange Bermond, ballerino e maestro di tango
Giovanni Bermond si è spento mercoledì nel reparto di neurologia dell’ospedale di Ivrea dopo una lunga malattia. Aveva 42 anni
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore