TERRORE A BRUXELLES - «Sono salvo perché ero in ritardo. E' un miracolo poterlo raccontare»

| Parla Graziano Colacicco, 32 anni, ex assessore al bilancio del Comune di Favria e membro della giunta Filiberto a Feletto, che martedì mattina era a Bruxelles quando i terroristi dell'Isis hanno seminato morte e distruzione

+ Miei preferiti
TERRORE A BRUXELLES - «Sono salvo perché ero in ritardo. E un miracolo poterlo raccontare»
Ha visto la morte in faccia, Graziano Colacicco, 32 anni, ex assessore al bilancio del Comune di Favria e membro della giunta Filiberto a Feletto, suo paese di residenza. Colacicco, arbitro di calcio della sezione Aia di Ivrea, martedì mattina era a Bruxelles quando sono esplose le bombe nella metropolitana. Stava scendendo da un pullman proprio di fronte alla fermata di Maalbeck  quando un boato ha fatto piombare la città belga nel caos. Poco prima, in aeroporto, due terroristi dell’Isis si erano appena fatti esplodere nella hall principale, seminando morte e devastazione.

«Ero in ritardo perché il bus è rimasto bloccato nel traffico – racconta – ed è un bene perché se fossi stato in orario, probabilmente mi sarei trovato dentro la stazione della metropolitana. Questione di minuti. Subito dopo il botto, appena sceso dal pullman, ho visto la gente che correva via. C’erano vetri in frantumi dappertutto, persone che urlavano disperate. Credo di aver sentito anche degli spari. Vedevo la gente uscire dalla stazione della metropolitana a ondate. A quel punto ho iniziato a correre». Colacicco da dicembre lavora al Parlamento europeo come assistente dell'onorevole Gianluca Buonanno (dopo una precedente esperienza a Bruxelles con l’ex sindaco di Rivarolo Canavese, Fabrizio Bertot).

Martedì mattina stava andando proprio negli uffici del parlamento. A causa del ritardo è rimasto imbottigliato nel traffico: in teoria sarebbe dovuto scendere per prendere la metro proprio dalla stazione di Maalbeck. «Non avevo ancora saputo delle esplosioni in aeroporto - racconta – quindi non potevo nemmeno immaginare quello che stava succedendo in città. Nessuno di quelli che erano con me sul pullman sapeva che cosa stava accadendo. E’ stato incredibile. Grazie a Dio mi è andata bene. Me la sono cavata senza nemmeno un graffio. Il pensiero va a tutti quelli che, purtroppo, non ce l’hanno fatta». Solo dopo ore il 32enne si è reso conto dell’accaduto. Dopo una corsa di diversi chilometri, Colacicco ha dovuto affidarsi alle cure degli infermieri del parlamento europeo.

«Ero sconvolto. Mi hanno dato un calmante perché sono arrivato in stato di shock. Solo verso le due del pomeriggio i medici mi hanno lasciato andare». Il felettese, nella tarda mattinata di martedì, seppur sdraiato su un letto dell’infermeria del Parlamento europeo è riuscito a scattarsi un “selfie” e a pubblicarlo su Facebook. In questo modo ha immediatamente raggiunto centinaia di amici che, ovviamente, si stavano chiedendo se stesse bene. «Sono corso via come una lepre ed ora sono un po' sotto stress, sto bene e ringrazio di cuore uno ad uno chi mi ha spedito messaggi» ha scritto Colacicco su Facebook, tranquillizzando, ovviamente, anche i famigliari. «E’ un miracolo poterlo raccontare – aggiunge – quando realizzi li scenario di morte e distruzione che hanno lasciato questi attentati puoi solo ringraziare di essere ancora vivo».

Dove è successo
Cronaca
STRAMBINO - Incidente mortale: il camionista denunciato per omicidio stradale dai carabinieri
STRAMBINO - Incidente mortale: il camionista denunciato per omicidio stradale dai carabinieri
La vittima, Franco Ferrarese, 63 anni di Ivrea, era in sella a una motocicletta Honda che all'incrocio di via Kennedy per la frazione Carrone, è andata a schiantarsi contro il camion Volvo. Impatto devastante
STRAMBINO - Incidente mortale in viale Kennedy: muore motociclista di Ivrea
STRAMBINO - Incidente mortale in viale Kennedy: muore motociclista di Ivrea
Una motociclista di 63 anni residente a Ivrea ha perso la vita andando a sbattere con la propria Honda contro un autoarticolato Volvo condotto da un camionista francese di 36 anni. Il motociclista è morto sul colpo
FAVRIA - Schiuma nel canale: scatta l'allarme ambientale - VIDEO
FAVRIA - Schiuma nel canale: scatta l
Seguiranno accertamenti chimici per chiarire la natura della schiuma e per individuare la provenienza. Forse sono solventi
RIVAROLO - Il Bike Tour FFC 2017 fa tappa in Canavese
RIVAROLO - Il Bike Tour FFC 2017 fa tappa in Canavese
Campagna Nazionale promossa dalla Fondazione per la ricerca sulla Fibrosi Cistica a sostegno della ricerca sulla malattia genetica grave più diffusa in Italia
SAN MARTINO - Ruba un assegno al parroco: condannata a Ivrea
SAN MARTINO - Ruba un assegno al parroco: condannata a Ivrea
Protagonista una 41enne imprenditrice che venerdì scorso è stata condannata a sei mesi con la sospensione condizionale della pena
CASELLE - Idioti danno fuoco alle rotoballe: salta la corsa benefica
CASELLE - Idioti danno fuoco alle rotoballe: salta la corsa benefica
La festa del giorno successivo è stata annullata ma il Comune ha proceduto lo stesso alle raccolte fondi con un programma «light»
CUORGNE' - In centinaia per la Madonna di Rivassola - FOTO
CUORGNE
La ricorrenza della Madonna di Rivassola è senza dubbio la più sentita dalla popolazione cuorgnatese che da oltre mille anni la venera
CERESOLE REALE - In auto con un pugnale: 24enne di Borgaro nei guai
CERESOLE REALE - In auto con un pugnale: 24enne di Borgaro nei guai
Il giovane operaio è stato controllato venerdì mattina a Ceresole Reale dai carabinieri di Locana a bordo della sua autovettura
TORINO E CANAVESE - Furti in case e assicurazioni: i carabinieri di Chivasso arrestano 28 ladri - VIDEO
TORINO E CANAVESE - Furti in case e assicurazioni: i carabinieri di Chivasso arrestano 28 ladri - VIDEO
Una palestra dello scasso e un deposito per lo stoccaggio della refurtiva è quanto hanno scoperto i carabinieri della compagnia di Chivasso nell'ambito di un'operazione contro una banda di georgiani specialisti del furto
PIVERONE - Atterraggio d'emergenza per un aereo in difficoltà sui cieli del Canavese
PIVERONE - Atterraggio d
Paura oggi pomeriggio per un piccolo Piper con due persone a bordo: il pilota costretto ad atterrare in un prato a causa di un guasto. La manovra, perfettamente riuscita, vicino a Piverone. Tutti illesi
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore